domenica, novembre 30, 2008

Gli 80 anni di Alberto Giacomini


Settimana scorsa a San Maurizio si è festeggiato un compleanno speciale. A spegnere 80 candeline è stato Alberto Giacomini, una persona che ha portato il nome di questo piccolo paese cusiano nei quattro angoli del mondo. Molti lo conoscono come il proprietario di una grande azienda ma, per chi ha avuto modo di parlare con lui anche una sola volta, è qualcosa di più. Una persona semplice e umile che ha realmente creato un impero con volontà, lavoro duro in fabbrica e tante tante idee innovative.
Proprio per questo ha voluto festeggiare in fabbrica questo giorno speciale con moglie e figli ma anche con tutti gli operai che lo hanno aiutato a portare il suo nome in tutto il mondo.
Qualche nota nel seguito.



Ha compiuto 80 anni celebrato dalla folla dei suoi operai. Alberto Giacomini, storico fondatore dell'omonima azienda che sorge sulle sponde del Lago d'Orta, ha voluto festeggiare in fabbrica questo importante traguardo.
La sua azienda, nata nel lontano 1951 come piccola realtà artigiana, è una di quelle che, anche in tempi di crisi, tengono alto il nome del belpaese. All'interno dei 130.000 metri quadrati dei 3 stabilimenti di San Maurizio d'Opaglio, Sazza e Castelnuovo del Garda vengono lavorate ogni giorno circa 100 tonnellate di ottone che, trasformate in rubinetti, partono poi verso 100 paesi diversi, Cina compresa. Oggi Giacomini spa esporta l'80% della produzione, cifra record considerato il momento difficile dell'economia, ed è per questa ragione che il governo italiano, nelle scorse settimane, ha invitato l'azienda al vertice ASEM (Asian European Meeting) di Pechino, appuntamento strategico in campo economico.
Con i suoi 175 milioni di euro di fatturato e gli oltre 800 dipendenti, l'azienda piemontese è l'esempio virtuoso di come il Made in Italy possa funzionare anche in settori diversi da quelli che storicamente contraddistinguono l'Italia, vale a dire “Food, Fashion & Furniture” ovvero cibo, moda e arredamento.
Ed è il classico esempio di come, a volte, bastino cuore e cervello per costruire una grande storia. Di fatto Giacomini s.p.a, nata quasi per caso,in un magazzino di 1.500 metri quadrati, oggi è un pezzo di storia per il territorio. Merito certo del fondatore Alberto, ma anche dei suoi operai che hanno contributo a rendere grande il nome dell'azienda. È lui stesso a riconoscerlo: “Sono commosso per la festa che mi hanno regalato – dice l'imprenditore – oggi più che mai occorre veramente essere tutti uniti. Sono anch'io uno di loro. Sono cavaliere del lavoro e ho fatto la quinta elementare. Mi hanno fatto ingegnere honoris causa 25 anni fa a New York perché ho creato un brevetto speciale per i grattacieli. Ma non ho mai voluto che mi chiamassero ingegnere o cavaliere. Io faccio parte di questa gente, sono nato come loro e a 12 anni ero già in fabbrica”. Nel ripercorrere il passato, Alberto Giacomini non nasconde la propria commozione. Poi pensa al presente, ai figli Elena, Corrado e Andrea chiamati a portare avanti l'opera del fondatore: “Sono loro la mia forza, assieme a tutti i miei operai”. E sul futuro: “A che serve fare previsioni? Ogni impresa è un piccolo mondo, la forza sta nella persona, ma non nella persona da scrivania, quella da 110 e lode che si vergogna di andare in fabbrica. La fabbrica bisogna conoscerla a 360 gradi, perché abbia un futuro. Qui oggi, alla mia festa di compleanno, c'erano tutti, avete visto? Che cosa posso desiderare di più? Mi sono commosso, una festa così non me l'aspettavo”. Il messaggio è forte e chiaro, e allora ad un uomo così non resta che augurare altri 80 di questi anni. “Sono un po troppi – dice ridendo - comunque nella mia vita non ho mai messo limiti alla provvidenza. È questo il mio segreto”.

sabato, novembre 29, 2008

Notizie da Neveazzurra







Nuove precipitazioni nevose nel comprensorio di Neveazzurra e quindi OrtaBlog raddoppia il bollettino settimanale.



Da questa notte cadono fiocchi abbondanti sulle piste del comprensorio di Neveazzurra e per tutto il fine settimana le previsioni elaborate da Meteo Swisse per la nostra area prevedono precipitazioni nevose copiose. Le stazioni di Neveazzurra, anche quelle situate a più bassa quota cominciano a imbiancarsi: le web cam posizionate sulle principali piste del comprensorio ci propongono splendide immagini.
Sci da discesa
Al Devero, nonostante i 130 cm di neve che si sono accumulati, l’apertura è confermata per il 6 dicembre. Stessa data per Domobianca, dove oggi sono caduti 40 cm di neve fresca, e per Formazza, dove si registrano, al momento, 15 cm di neve fresca. Macugnaga, regina incontrastata di questo anticipo di stagione, supera abbondantemente i due metri, così come San Domenico Ciamporino dove si potrà sciare a partire da domani. Alla Piana di Vigezzo i cm caduti sono 40, ancora troppo pochi per poter aprire le piste da discesa, così come alla Baitina di Druogno, dove i 15 cm di neve fresca si aggiungono alla neve artificiale che i cannoni stanno iniziando a sparare.
Ad Antrona Cheggio sono caduti 15 cm mentre al Mottarone e a Pian di Sole solamente 10 cm. Nessuna ipotesi ancora per l’apertura.

Sci di fondo
Per quanto riguarda il fondo, si scia solo a Formazza Riale, con i suoi 70 cm.

giovedì, novembre 27, 2008

Notizie da Neveazzurra




Le precipitazioni della settimana scorsa e la previsioni di nuove nevicate fanno gongolare gli appassionati degli sport invernali. Da Neveazzurra le ultime notizie per il prossimo week-end.

Dopo Macugnaga e Riale, sabato debutta anche San Domenico - Ciamporino con i suoi 20 km di piste, meta sempre più apprezzata di snowboarder e sciatori in genere. Ai 2500 metri di altitudine ci sono già quasi tre metri di neve: si scia tranquillamente fino alla partenza della seconda seggiovia. Impianti sempre aperti a Macugnaga, dove si scia da due settimane solo nei week end, e a Riale, dove la pista è aperta tutti i giorni con tracciati battuti in classic e skating. Cannoni al lavoro a Domobianca, dove si aspetta anche solo una debole nevicata (peraltro prevista nelle prossime ore) per poter aprire gli impianti, e in Valle Vigezzo, dove però la neve scarseggia. Nelle altre stazioni di Neveazzurra si continua a scrutare il cielo, con un occhio alle previsioni meteo, incrociando le dita per sabato 6 dicembre, data ufficiale d’avvio della stagione.

Inaugurazione Nuova Sede Ecomuseo Cusius



L'Ecomuseo Cusius inaugura Sabato 29 alle ore 15 la nuova sede del suo Centro di Documentazione. Presso l'Hotel l'Approdo di Pettenasco verrà dapprima presentato il progetto di recupero di Casa Fara per poi proseguire alle 16 con la visita dell'immobile e concludere alle 17 con un rinfresco finale.
Potete confermare la vostra partecipazione telefonando allo 0323.89622.
Nel seguito il comunicato stampa.


L’idea di dare vita ad un ecomuseo del lago d’Orta venne presentata nel maggio del 1994 presso l’Hotel L’Approdo, durante un ormai storico convegno. Tre anni dopo, grazie al varo della LR 31/95 e all’azione di alcuni pionieri, quell’idea divenne realtà con la nascita dell’Associazione Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone.

All’associazione aderivano all’epoca 11 tra musei ed enti locali. La rapida crescita del numero dei soci e delle attività imposero all’attenzione degli amministratori dell’ecomuseo la necessità di procedere ad un ampliamento degli spazi operativi dell’ecomuseo agli inizi del 2002. Risultavano ormai insufficienti all’espletamento di tutte le attività, infatti, gli spazi offerti liberalmente dal comune di Pettenasco fin dalla costituzione dell’Ecomuseo nel 1997.

Dopo un dibattito tra i soci, l’Assemblea Sociale nel dicembre 2002 approvò la proposta presentata dal Direttivo per l’acquisizione un complesso, composta da tre immobili e giardino, ubicato nel centro storico di Pettenasco. Il complesso, denominato Casa Fara dal nome della famiglia proprietaria, offre la possibilità di avere, oltre a spazi per uso ufficio e informazione al pubblico, anche una parte espositiva e spazi per incontri e attività didattica. Nella sede sarà inoltre collocato il Centro di Documentazione dell’Ecomuseo a disposizione di studenti e ricercatori locali.



Per coprire i costi dell’acquisizione l’Ecomuseo è riuscito ad ottenere il decisivo supporto della Regione Piemonte (€ 270.000 sulla base della L.R. 31/95) e della Provincia di Novara (€ 23.000 di cui € 15.000 grazie all’accordo raggiunto col Comune di Pettenasco). Un ulteriore generoso contributo della Regione Piemonte (€ 150.000) e della Fondazione Banca Popolare di Novara (€ 150.000) ha consentito la ristrutturazione del primo edificio, che ospiterà gli uffici operativi e il Centro di Documentazione dell’ecomuseo.

Successivi lotti di intervento consentiranno il recupero degli altri edifici con l’allestimento della Porta dell’ecomuseo e le sale didattico espositive. L’allestimento della porta dell’ecomuseo è inserito tra gli interventi di recupero del Sistema Culturale del Cusio, sviluppato dalla Comunità Montana Cusio Mottarone con il finanziamento della Fondazione Cariplo.



I lavori sono stati eseguiti dalla Tecno Costruzioni srl, su progetto e sotto la direzione dell’arch. Debora Landi. Le caratteristiche dell’intervento hanno suscitato l’interesse della Projectclima srl, che ha sponsorizzato l’impianto di riscaldamento fornendo i propri moderni radiatori radianti.

Il pittore Mauro Maulini di Pettenasco ha invece generosamente donato alcune sue opere che orneranno l’edificio.



Alcune curiosità.

L’edificio fu abitato tra gli altri dal canonico Angelo Fara, autore di un’opera storica intitolata "La Riviera di San Giulio, Orta e Gozzano" pubblicata a Novara nel 1861. Durante i lavori di pulizia dell’edificio sono stati rinvenuti, dimenticati in una cassa abbandonata, numerosi documenti risalenti all’Ottocento, che saranno utilizzati per ricostruire le vicende storiche dell’edificio e del paese.

mercoledì, novembre 26, 2008

Addio ad Adriano Lagostina




Si è spento lo scorso 22 Novembre uno dei maggiori attori dell'imprenditoria cusiana ma anche italiana. Adriano Lagostina aveva 92 anni e fu fautore con il fratello Massimo del rilancio della Lagostina già negli anni Trenta con l'introduzione dell'acciaio inossidabile come materiale per la produzione degli utensili da cucina. Ricordiamo ai più giovani che la Lagostina, azienda omegnese, ha portato il Made in Italy in giro per il mondo applicando alle sue pentole sempre maggiori innovazioni tant'è che sono addirittura esposte al MoMa di New York.
Fa clamore il silenzio degli organi di informazione su questo lutto ma, forse, al giorno d'oggi fanno notizia solo i funamboli della finanza che creano e perdono fortune basate sul niente e non chi, con un quotidiano lavoro, produce qualcosa di tangibile e di utile.

Così lo ricorda l'imprenditore cusiano Andrea Giacomini, presidente del Consorzio Cusio Turismo e responsabile della divisione turismo e innovazione tecnologica dell'A.I.N. (Associazione Industriali di Novara): "La morte dell'industriale è passata quasi inosservata. Eppure l'azienda da lui fondata ha avuto un ruolo fondamentale sia per l'economia locale sia per quella nazionale. L'ingegno e l'acume imprenditoriale di imprenditori come lui hanno contribuito a rafforzare l'immagine del nostro territorio all'estero. Fu inoltre particolarmente attento alla questione ambientale, tema particolarmente caro al territorio, oltre che agli enti e alle realtà che ho l'onore di rappresentare. Ricordo con orgoglio - conclude Giacomini - che Lagostina progettò e brevettò una delle prime auto ecologiche, in grado di funzionare a metano ed energia elettrica, anche se purtroppo il progetto finì in un cassetto. Se ne va un grande uomo e porta con sé un pezzo significativo della storia del Lago d'Orta, terrà di brevetti, di passione per il lavoro, per l'industria, di attenzione alle tematiche ambientali e all'impegno sociale.".

Mercatini di Natale a Bolzano Novarese


Domenica 30 Novembre 2008 si terranno a Bolzano Novarese i Mercatini di NataleE se fosse già Natale?”. Dopo il grande successo di pubblico della prima edizione nell'intero centro paese prenderanno posto oltre 100 bancarelle di selezionati espositori. L'esposizione sarà aperta dalle ore 9.00 alle 19.00. Ci sarà anche la possibilità di pranzare in loco.
I mercatini sono organizzati dall'Associazione Pro Loco "Bolzano Insieme". Per informazioni il telefono di riferimento è 348.0480680 mentre la mail maya.smgt@libero.it.

lunedì, novembre 24, 2008

Serata Conclusiva Scopriamo Girolago 2008




Venerdì 28 Novembre 2008 alle ore 21.00 presso l’Auditorium del Museo arti ed industria Forum Omegna si terrà la serata conclusiva di Scopriamo Girolago 2008.
La serata sarà dedicata alla proiezione di immagini e filmati realizzati in occasione delle cinque tappe dell’edizione 2008.
Scopriamo Girolago non è una semplice camminata, ma una vera e propria passeggiata culturale sugli antichi sentieri del lago d’Orta. Anche quest’anno infatti è stata mantenuta la divisione in tre tappe tematizzate, per scoprire chiese, monumenti e bellezze artistiche, musei, attività artigianali e gli incantevoli paesaggi che circondano lo specchio lacustre cusiano.
Il progetto Girolago intende valorizzare il territorio e il patrimonio culturale della regione cusiana attraverso la promozione di percorsi che interessano tutti i comuni del territorio. Favorire il recupero e la rivitalizzazione delle antiche vie di comunicazione incentivandone l’uso a fini turistico ricreativi. Sensibilizzare la conoscenza del territorio da parte della comunità locale stimolando la diffusione di comportamenti virtuosi (pulizia, manutenzione, abbellimento, ecc.) da parte dei privati cittadini.
Favorire la nascita di attività economiche (ospitalità, produzione e vendita di prodotti tipici, ecc.) compatibili con l’ambiente mediante l’ampliamento di flussi dell’ecoturismo.
Stimolare la cooperazione a sistema tra gli enti locali e i soggetti culturali per la valorizzazione del territorio.
La manifestazione è organizzata dai Comuni del Cusio e dall’Ecomuseo del lago d’Orta, con la collaborazione e il contributo di Regione Piemonte Eventi in Piemonte, il Piemonte scoprilo adesso, la Provincia di Novara, la Provincia del Verbano Cusio Ossola, il Distretto Turistico dei Laghi, la C.C.I.A.A. di Novara, la Fondazione Comunità del Novarese Onlus.
A seguire il programma completo della serata.


Il Progetto Girolago

Saluti e introduzione a cura del Presidente dell’Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone, dei Rappresentanti e dei Sindaci dei Comuni interessati dal Progetto, e degli enti sponsorizzanti.



Scopriamo Girolago 2008 edizione estiva

Proiezione di immagini e riprese a cura del Cinefotoclub “Lo Specchio del Lago” e Fabio Valeggia



Scopriamo Girolago 2008 edizione autunnale

Proiezione di immagini e riprese a cura del Cinefotoclub “Lo Specchio del Lago” e Fabio Valeggia



Mettiamola sul ridere...



Ringraziamenti e… rinfresco Finale

sabato, novembre 22, 2008

OrtaBlog @ Punto Radio





Questa sera, intorno alle 21.30, OrtaBlog interverrà come di consueto al talk show radiofonico Siamo in Onda. Il tema della puntata è "Donne e Motori" e con Fabio Giusti parleremo di come donne e motori si possono sposare con la promozione turistica del nostro lago. 96.3 è la frequenza di Punto Radio ma, per chi non potrà ascoltarci, forniremo la clip audio nei prossimi giorni. Ricordiamo che è possibile ascoltare Punto Radio anche su internet all'indirizzo http://www.puntoradio.mobi/.

Concerto Cyberrock di Michel Montecrossa a Mirapuri


Il viaggio Cyberrock di Michel Montecrossa continua con un concerto da non perdere: 3 ore di puro divertimento con il 'Life & Light' Cyberrock & Slam Poetry Song Concert di Michel Montecrossa ed il suo gruppo The Chosen Few che va in scena questa sera, Sabato 22 Novembre, dalle 22:00 alle 1:00 presso il Music-Hall dell'Albergo Omnidiet. Il concerto sarà composto da pezzi di Michel Montecrossa, Mirakali e Diana Antara.
Per maggiori informazioni su Montecrossa potete visitare il suo sito http://www.michelmontecrossa.com/.
Per informazioni sulla location invece trovate tutto su http://www.omnidiet-hotel.com/.
Per ulteriori informazioni e prenotazioni: tel: 0322-999009; mail: omnidiet@mirapuri-enterprises.com

venerdì, novembre 21, 2008

Notizie da Neveazzurra




Le temperature si mantengono rigide e continuano gli 'anticipi' della stagione invernale nel comprensorio di Neveazzurra. Vediamo le ultime informazioni per questo finesettimana.

Oltre 1200 appassionati sciatori hanno inaugurato nello scorso week end le piste di Macugnaga, già aperte in questo anticipo di stagione. E nel prossimo fine settimana si replica: ben innevate, con oltre due metri di neve, e ben preparate le piste del Moro fino al Ruppenstein. Ancora poca neve al Belvedere, che probabilmente aprirà, assieme alla maggior parte delle altre stazioni del comprensorio di Neveazzurra, durante il ponte dell’Immacolata. Le previsioni per i prossimi giorni, che promettono neve a basse quote e freddo, fanno ben sperare in una stagione “con i fiocchi”.

giovedì, novembre 20, 2008

Marilena Roversi incontra i suoi lettori ad Armeno



Incontro domani sera ad Armeno, Venerdì 20 Novembre, con la scrittrice Marilena Roversi. Promossa dalla Biblioteca comunale “Adolfo Boroli”, in Piazza della Vittoria, si terrà alle 21 nella sede di Villa Virginia una serata con l'autrice di "La donna sotto la Madonna"

Il libro si compone di tre racconti noir attraverso i quali il lettore viene invitato (o preso per la gola) a scoprire il territorio cusiano , le sue bellezze, ed i sapori della cucina del lago d’Orta e non solo.
Al libro hanno dedicato già ampi spazi e commenti Radio Due Rai e Radio Montecarlo mentre non si contano le emittenti televisive che hanno trasmesso interviste all’autrice.
Questo primo esperimento di connubio tra letteratura gialla e promozione turistica ha riscosso una grande successo tanto che nell’arco di pochi mesi sono andate esaurite quasi 20.000 copie. Non è escluso che domani sera, la scrittrice e giornalista novarese parli anche degli sviluppi che l’idea potrebbe avere prossimamente, e non solo in Italia.
“La donna sotto la Madonna” è disponibile nelle edicole e librerie delle province di Verbania, di Novara e in tutte le Concessionarie di Citroen Italia; la casa automobilistica francese è infatti ‘protagonista’ dei racconti grazie alla piccola e versatile “C1” alla cui guida c’è uno dei protagonisti.
La Biblioteca Comunale "Cav. Adolfo Boroli" di Armeno è intitolata a Marco Boroli, cittadino illustre, padre fondatore della casa editrice DeAgostini; in suo ricordo la famiglia Boroli ha arricchito la Biblioteca con opere di grande valore, che oggi sono disponibili per tutti.
L’ingresso alla presentazione del volume è libero.

Dalla Lituania su due ruote



Il titolo può essere fuorviante, non si tratta infatti di qualche ardito che ha deciso di percorrere in bicicletta la tratta Vilnius-Orta San Giulio ma bensì della Nazionale lituana di ciclismo che ha deciso di utilizzare il Lago d'Orta come base per i propri allenamenti in vista dei Mondiali di Dicembre.
Maggiori dettagli nel comunicato stampa del Consorzio Cusio Turismo.



Il Lago d'Orta piace agli atleti della nazionale lituana di ciclismo, che da oggi e fino al prossimo 5 dicembre, si alleneranno in Italia in vista dei campionati mondiali che si terranno in Belgio a partire dal 12 dicembre. Il Lago d'Orta, che già aveva ospitato gli allenamenti della nazionale italiana di duathlon, si conferma dunque, a tutti gli effetti, luogo ideale per la preparazione atletica e la pratica degli sport en plein air.
Sono undici gli atleti della nazionale lituana che hanno scelto di allenarsi sulle sponde del lago piemontese. Ad organizzare la loro ospitalità ci ha pensato il Consorzio Cusio Turismo, in collaborazione con l'associazione Progetto Pro Sport. “Il nostro territorio – dichiara Carlo Zoppis, portavoce di Progetto Pro Sport e del Consorzio – offre spazi e percorsi ideali per la pratica del ciclismo. E poi lo sport è un ottimo veicolo di promozione turistica, iniziative come questa sono auspicabili. Siamo felici che l'attenzione della nazionale lituana sia caduta proprio sul Lago d'Orta”.
A coordinare la presenza degli atleti sul Lago d'Orta ci ha pensato invece Team Piemonte, neonata società professionistica che si prepara a militare nei principali campionati mondiali di ciclismo e che conta di trasformare il Lago d'Orta in una sede fissa per i propri allenamenti. “L'ospitalità del Consorzio e del Lago d'Orta è stata eccezionale – dice Mauro Bardaglio, responsabile relazioni esterne di Team Piemonte - gli atleti lituani sono rimasti affascinanti dalla bellezza dei luoghi, ma anche dal calore umano ricevuto. E poi, a proposito di calore, non dimentichiamo che in Lituania in questo periodo fa molto freddo. Il Lago d'Orta, con i suoi 18 gradi di temperatura di ieri, si presta benissimo agli allenamenti
A proposito di allenamenti, i campioni della nazionale lituana si preparano ad affrontare due settimane particolarmente impegnative. Al mattino corsa su strada lungo percorsi di 150 km che si snoderanno attorno al Lago e nel comprensorio del Mottarone, mentre al pomeriggio gli atleti si prepareranno nella palestra della società “Canottieri” di Orta San Giulio, che collabora al progetto. Questa mattina la nazionale lituana ha ricevuto il saluto dell'amministrazione comunale di Pettenasco (nella foto).

mercoledì, novembre 19, 2008

Il Regno dei Krun - Opera prima del Borgomanerese Matteo Cerutti



E' stato pubblicato proprio in questi giorni il primo libro del borgomanerese Matteo Cerutti, un romanzo fantasy intitolato Il regno dei Krun. Ecco come l'autore racconta la sua opera prima.

Questo libro è nato da una storia vera in cui io e i miei cinque fratelli, abbiamo visto, un giorno d'estate, una macchia nera su una parete della cantina. Questa macchia viene descritta perfetamente nel racconto. Da quel giorno e per varie settimane, non abbiamo più avuto il coraggio di entrare in cantina per via di quella macchia che avevamo soprannominato lo zuccotto. Nel racconto questo "zuccotto", diventa un emissario del regno dei Krun che viene a chiedere aiuto a questi bambini. Questi accettano e si ritrovano nel regno dei krun dove scopriranno di avere delle particolarità che nessun bambino sulla terra possiede. Proprio per questa particolarità sono stati scelti per aiutare una seconda volta il regno dalla schiavitù. Si una seconda volta perchè questo regno è già stato salvato da un altro umano che i bambini conoscono molto bene...ma sto già rivelando troppo e non vorrei togliere al lettore il piacere di scoprire piano piano gli eventi di questo racconto.
Il romanzo viene raccontato da un fantomatico Cristian, nome di un carissimo amico scomparso l'anno scorso. E' un modo per ricordarlo. Ci sarà un seguito con un altro volume, editore permettendo, di una
lunghezza simile. L'editore è Altromondo di Padova e il distributore è il Del porto di Milano. Il libro è reperibile su ordinazione, dando i sopracitati nomi, in qualsiasi libreria. Al momento è presente nelle librerie di
Borgomanero, E.P Book e Tempolibero o nella centralissima edicola. Oppure è ordinabile direttamente sul sito http://www.altromondoeditore.it/ o sul portale on line IBS digitandone il titolo. Su quest'ultimo, chi vuole, può scrivere le proprie impressioni e dare un voto.


Biografia
Cerutti Matteo vive a S. Marco una frazione di Borgomanero cittadina capoluogo del medio novarese. Sposato, con due figli, è diplomato in agraria ed è contitolare insieme a due fratelli di una piccola ditta di giardinaggio. Ha sempre avuto l’hobby della lettura e della scrittura in particolare è appassionato di romanzi fantasy e di poesia. Questo è il suo primo romanzo ma nel marzo del 2008 è già stato pubblicato una silloge poetica intitolata -Vivo per..- (edito da Ennepilibri)

Domeniche a Teatro a Casale Corte Cerro



Proseguono le Domeniche a Teatro a Casale Corte Cerro, cinque appuntamenti teatrali rivolti ai bambini e alle loro famiglie. Domenica 23 Novembre alle ore 16 presso il Centro Culturale "Il Cerro" andrà in scena Il melo gentile di Dottor Bostik/Unoteatro.
Nel seguito trovate la scheda della rappresentazione mentre qui trovate il programma completo della rassegna.



Dottor Bostik / Unoteatro
IL MELO GENTILE

Testo e animazione Dino Arru
Regia Silvano Antonelli e Dino Arru
Voce narrante e musiche originali Silvano Antonelli
Fonte "L’Albero" di Shel Silverstein

Lo spettacolo narra di un bambino e di un albero: l’albero si innamora del bambino, il bambino si innamora dell’albero. Il bambino gioca con le sue fronde, si arrampica sul suo tronco, dondola sui suoi rami. L’albero gli offre le sue mele, lo ripara alla sua ombra .
Il bambino cresce, diventa uomo e i suoi bisogni si fanno sempre più diversi; l’albero invece è sempre lì, immutabile e disponibile: gli dà le sue mele perché possa ricavarne denaro, gli dà i rami per costruire la sua casa e proteggere e riscaldare la sua famiglia, gli dà il tronco per soddisfare le sue esigenze di libertà e le sue scoperte.
L’uomo e l’albero, che sono entrambi parte della natura, potrebbero vivere sentimenti reciproci e profondi quali felicità, tristezza, amore, generosità ma l’equilibrio è stato alterato. Così l’amore incondizionato, cioè la capacità di donare e accettare l’Altro in qualsiasi fase della sua vita è rimasto prerogativa di pochi: degli unici veri Eroi dei nostri tempi.
Shel Silverstein, americano anticonformista, poeta, musicista, vignettista, autore di canzoni per Mick Jagger e di musiche per film di Dustin Hoffman, è autore e illustratore del delicato racconto a cui è ispirato lo spettacolo, racconto che ha venduto oltre cinque milioni di copie ed è stato tradotto in venticinque paesi del mondo. Come in esso sono espressi grandi concetti in modo semplice ed efficace, così nella trasposizione scenica il linguaggio parlato è ridotto all’essenziale e la comunicazione è prevalentemente affidata all’animazione a vista di marionette scolpite in legno, agli elementi scenografici in continua trasformazione e alla musica.

martedì, novembre 18, 2008

Borgomanero in Scena 2008



Partirà domani l'edizione 2008 di Borgomanero in Scena, la stagione teatrale che si terrà fino ad Aprile tra il Teatro Nuovo e Salone Rosmini. Dieci gli appuntamenti in cartellone con una predominanza di commedie brillanti senza però tralasciare classici come Il giuoco delle parti di Luigi Pirandello e il Cirano di Bergerac di Edmond Rostand.
Nel seguito il programma completo della rassegna.

Mercoledì 19 novembre 2008 Teatro Nuovo
Il giuoco delle parti di Luigi Pirandello

Giovedì 11 dicembre 2008 Teatro Nuovo
Senza swing con Flavio Insinna

Lunedì 12 gennaio 2009 Teatro Nuovo
Facciamo l`amore di Norman Krasna

Lunedì 2 febbraio 2009 Teatro Nuovo
Fiore di cactus
di Pierre Barillet Jean - Pierre G redy

Mercoledì 4 marzo 2009 Teatro Nuovo
L`appartamento è occupato!
di Jean Marie Chevret

Mercoledì 11 marzo 2009 Teatro Nuovo
Donne Informate sui fatti
di Carlo Fruttero

Mercoledì 25 marzo 2009 Teatro Nuovo
Cirano di Bergerac
di Edmond Rostand

Lunedì 6 aprile 2009 Teatro Nuovo
I ponti di Madison Caunty
dal romanzo di Robert James Waller

Fuori abbonamento:
Mercoledì 21 gennaio 2009 Teatro Nuovo
Sburoni si nasce
di Andrea Sasdelli
Giovedì 3 aprile 2009 Teatro Nuovo
60 anni nei nostri cortili
I Legnanesi

Vendita abbonamenti:
Sabato 25 ottobre 2008 presso il Municipio di Borgomanero dalle 8.00 alle 13.00. Da Lunedì 27 ottobre a giovedì 6 novembre dalle 10.30 alle 12.30 presso il Monicipio di Borgomanero

Vendita biglietti:
A partire dall`8 novembre tutti i giorni feriali dalle 10.30 alle 12.30 presso il monicipio di Borgomanero e la sera dello spettacolo a partire dalle ore 20.00.

Costo abbonamenti:
8 spettacoli intero € 120,00 ridotto € 100,00
Ingresso intero € 20,00 ridotto € 15,00

Per informazioni:
Ufficio sport/Ufficio cultura 0322/837739 - 0322/837730 - Ufficio Stampa - Rita Ballarati 333/6728569 ufficiostampa@ilcontato.it

lunedì, novembre 17, 2008

Lago d'Orta anche su Odeon TV



Prosegue l'interesse delle televisioni nazionali ed internazionali nei confronti del nostro territorio. Il circuito nazionale Odeon TV ha infatti dedicato oggi, all'interno della trasmissione Italia Oh! condotta da Roberta Predieri, un servizio dedicato ai festeggiamenti alla Nazionale di Duathlon organizzati dal Consorzio Cusio Turismo sul Lago d'Orta qualche settimana fa.

domenica, novembre 16, 2008

Il Manifesto Misterioso di San Maurizio d'Opaglio



Un manifesto misterioso è apparso nei giorni scorsi a San Maurizio d'Opaglio ed un nostro affezionato lettore e 'segnalatore', Domenico Brioschi, ci ha inviato un suo commento sagace ed ironico che vi riportiamo nel seguito.

Più che il manifesto è misterioso l'autore. E anche l'oggetto è piuttosto oscuro. Lo slogan "Svegliatevi!" ricorda un po' i motti dei Testimoni di Geova, ma siamo certi che gli adepti di questa importante confessione non abbiano avuto mano in questo manufatto.
Il manifesto è stato affisso questa settimana sulle tabelle pubbliche del Comune di S.Maurizio d'Opaglio, molto probabilmente senza pagare l'imposta relativa. Ma di che tratta e soprattutto a quale gruppo sociale di Sanmauriziesi è rivolto? L'immagine è probabilmente quella del modello di case popolari che dovrebbero essere realizzate nella zona di Via Roccolo (salvo errori). L'intento dell'autore quindi dovrebbe essere quello di dire ai Sanmauriziesi: "guardate che sogno questa bella colata di cemento! E invece no! Non l'avrete! Questo sogno edilizio è destinato a qualcun altro da qualcuno che ha regolamentato le graduatorie in modo che voi non ne possiate mai entrare in possesso." Lo sforzo logico è notevole e io lo apprezzo, ma nella frase non sono espliciti soggetto, oggetto e predicato, in modo tale da renderne pressochè incomprensibile il senso.
Chi ha scritto cosa? E soprattutto, ammesso che a San Maurizio ci sia una richiesta di case popolari così alta da giustificare l'ulteriore cementificazione del paese, perché non preoccuparsi piuttosto del valore estetico di questi edifici? San Maurizio è già deturpata da fabbriche che circondano il Cimitero (neanche da morti si può riposare in pace!), pseudo mausolei di Lenin, uffici in stile Ufo Robot e monumenti al Rubinetto! Perché anche le case popolari devono essere così brutte? Per non stonare nel paesaggio? Le case (come dice Philippe Daverio) devono essere pensate per chi ci abiterà. Quindi cosa intende dire il manifesto? Meno male che queste brutte case non sono destinate ai Sanmauriziesi, oppure che queste brutte case (che erano destinate ai Sanmauriziesi) ospiteranno non-Sanmauriziesi che di vivere in quelle brutture se lo meritano? Il concetto è di ardua definizione, e poi, chi sarebbero questi "foresti" ai quali è stato concesso (da chi?) di abitare a San Maurizio d'Opaglio? E poi vivere a San Maurizio d'Opaglio è un premio o una punizione? Attendiamo ansiosi delucidazioni dai geniali esperti di comunicazione che hanno prodotto il MANIFESTO MISTERIOSO.

sabato, novembre 15, 2008

Ettore Mo si racconta a Puntoradio



Il noto giornalista del Corriere della Sera Ettore Mo, borgomanerese di origine, si racconta stasera e venerdì prossimo su Puntoradio.
Se la storia di tanti Paesi ci è più vicina e forse più semplice da comprendere, il merito va a chi, come Ettore Mo, ha scelto la prima fila per vedere e descrivere di persona la verità.
I suoi occhi hanno visto cose che una vita non basta a spiegarle. Le sue mani hanno stretto migliaia di mani. Ha raccolto desideri, emozioni, confidenze di persone capaci di segnare il destino del mondo. Nei luoghi più caldi ha sentito le bombe sopra la sua testa. Come dice lui, ha sentito “l’odore della guerra”. Ascoltare le parole di Ettore Mo è respirare frammenti di storia del nostro tempo. Inviato speciale del Corriere della Sera e tra i più noti corrispondenti di guerra italiani, il giornalista novarese è stato nei giorni scorsi ospite dello staff di Siamo in Onda, il talk show di Puntoradio.
Una chiacchierata a tutto tondo in cui ha raccontato dei suoi straordinari incontri: Madre Teresa, Pavarotti, Dolores Ibárruri, Indro Montanelli, Ahmad Shah Massoud (il Leone del Panshir). E ancora l’Afghanistan, la Bosnia, la Londra dei Beatles e il Vietnam. Tante le domande sul ruolo del giornalista e i nuovi orizzonti dell’informazione. E ancora qualche considerazione sul nostro Paese e i luoghi della sua infanzia. Puntoradio trasmetterà nei prossimi giorni la registrazione dell’intervista a Ettore Mo.
Sabato 15 novembre attorno alle 21.30 una sintesi di 10’ all’interno di Siamo in Onda.
Venerdì 21 novembre, invece, la versione integrale a partire dalle ore 21.

Ettore Mo
È nato a Borgomanero nel 1932. Inizia presto a viaggiare: le prime esperienze forniranno una solida base a quello che poi diventerà un cronista di guerra o come lui ama definirsi un "giornalista da strada".
Si presenta a Piero Ottone, corrispondente londinese del Corriere della Sera, per ottenere un posto come giornalista. Così inizia la sua carriera, composta da una lunga e dura gavetta,fino al primo incarico come inviato speciale nel 1979.
La sua indole giovanile da viaggiatore lo aiuta nei Paesi, in cui si consumano sanguinose guerriglie: così va dall'Afghanistan al Tibet, dall'ex-Jugoslavia alla Cecenia, dal Kazakistan a Timor orientale. Ora Ettore Mo è un giornalista di successo, vincitore, tra gli altri, dei premi "Hemingway" e "Saint Vincent", autore di molti libri straordinari tra cui "Sporche Guerre", "Kabul", "Treni", "I dimenticati".

Notizie da Neveazzurra




L'autunno entra nel vivo e con il freddo torna, sulle montagne intorno al Lago, la neve. Riprendiamo quindi a pubblicare settimanalmente le notizie sulle località sciistiche dei dintorni che, puntualmente, Neveazzurra ci comunica.
Con un anticipo di quasi tre settimane, parte sabato 15 novembre la stagione sciistica 2008/2009 sulle nevi di Neveazzurra. Sarà Macugnaga, con i suoi oltre due metri di neve fresca, compatta e soffice, a offrire la prima giornata sugli sci. Aperto il comprensorio del Monte Moro (sciovie Ruppenstein, Lago e San Pietro) dalle ore 8.30 alle ore 16.30, saranno invece chiusi la sciovia dello Joder al Moro e tutte le piste del Belvedere, dove la neve raggiunge solo i venti centimetri.
Il Monte Moro a novembre aprirà solo nei fine settimana (15-16, 22-23, 29-30), a dicembre per il ponte dell’Immacolata (6-7-8), nel week end successivo (13-14) e, a partire dal 20 dicembre, tutti i giorni. In questo periodo il costo del giornaliero sarà ridotto a 22 €uro (tariffa feriale), mentre per mattino e pomeridiano ski pass fissato a 17 €uro.

giovedì, novembre 13, 2008

Conferenza a Gozzano



Conferenza a Gozzano Sabato 15 Novembre alle ore 15.30. Presso la Sala degli Stemmi verranno presentati gli atti del convegno di studi del 19 Maggio sul tema I Cagnola - una famiglia di pittori novaresi fra '400 e '500. Interverrà alla conferenza il Professor Vittorio Natale, storico dell'arte.

mercoledì, novembre 12, 2008

Sereno Variabile sul Lago d'Orta IV

video


Proponiamo oggi la seconda parte del servizio realizzato dalla trasmissione Sereno Variabile andata in onda il mese scorso riguardante il Lago d'Orta. Trovate la prima parte in questo post.

Progetto Salute e Benessere a Gozzano



Patrocinato dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Gozzano, parte Giovedì 13 Novembre un ciclo di conferenze dal titolo "Progetto salute e benessere".
La prima conferenza, alle ore 21 presso la Sala degli Stemmi del palazzo comunale, sarà tenuta da Ettore Infanti ed avrà come tema Il mistero del suono - L'energia curativa del suono e della musica.
I successivi appuntamenti saranno per il 20 e 27 Novembre.

martedì, novembre 11, 2008

OrtaBlog @ Punto Radio - Clip Audio 8-11-2008

video

Per chi ha perso la puntata di sabato proponiamo l'audio-clip dell'intervento di OrtaBlog al talk-show radiofonico Siamo in Onda.

lunedì, novembre 10, 2008

Il Lago d'Orta al Salone del Ciclo e Motociclo di Milano



Il Salone del Ciclo e Motocicloconclusosi ieri a Milano, è giunto quest'anno alla 66ª edizione confermandosi come la rassegna di settore più importante al mondo. 55.000 metri quadrati di superficie, 1002 espositori provenienti da 33 Paesi, oltre 500.000 visitatori sono gli imponenti numeri della manifestazione.
Il Lago d'Orta era presente al Salone con due punti informativi, uno nella sezione ciclistica, l'altro nei padiglioni dedicati al motociclo ad opera del Consorzio Cusio Turismo. Oltre ai due spazi il Lago era presente anche nello stand della Regione Piemonte.
Le ragioni della presenza a Milano sono ben spiegate dal presidente del Consorzio Andrea Giacomini: “Per noi è stata una scelta strategica e d'indubbia valenza promozionale. Il lago è meta di villeggiatura e di svago per migliaia di cicloamatori e di centauri e il Salone del Ciclo e Motociclo è una vetrina eccellente per promuovere il nostro territorio, perché ci siamo accorti che in tanti, ancora oggi, non lo conoscono”.
Effettivamente, in questo caso, ci pare più rilevante (oltre all'indubbio risalto internazionale della vetrina) il lavoro di informazione diretta ai visitatori stessi della fiera che, anche per la vicinanza geografica del Cusio, potranno facilmente visitare il Cusio con un ritorno già nel breve periodo.
Accanto all'attività di promozione del territorio il Salone è stato l'occasione per rafforzare il legame con partner del Consorzio come Polaris (organizzatore del campionato italiano di quad) e Look (fornitore ufficiale delle biciclette di numerosi campioni del duathlon). Grazie anche a queste collaborazioni si auspica una crescita importante degli eventi e dei progetti legati al mondo delle due ruote nella nostra zona.

sabato, novembre 08, 2008

Marc Chagall a Palazzo Penotti Ubertini





Ne abbiamo parlato poco fa a Siamo in onda e vogliamo ricordare a tutti i lettori che, ancora per una settimana, sarà possibile visitare la mostra dedicata a Marc Chagall presso Palazzo Penotti Ubertini di Orta San Giulio. Si conclude infatti il 16 Novembre l'esposizione delle 96 incisioni realizzate dal pittore bielorusso per illustrare il romanzo Le anime morte di Nikolaj Gogol.
Trovato tutte le informazioni in questo post di OrtaBlog.

OrtaBlog @ Punto Radio



Appuntamento questa sera, intorno alle 21.45, con il talk show radiofonico Siamo in Onda. OrtaBlog sarà ospite di Fabio Giusti e parleremo della mostra dedicata a Marc Chagall presso Palazzo Penotti Ubertini di Orta San Giulio. 96.3 è la frequenza di Punto Radio ma, per chi non potrà ascoltarci, forniremo la clip audio nei prossimi giorni. E' inoltre possibile ascoltare Punto Radio su internet all'indirizzo http://www.puntoradio.mobi/.

giovedì, novembre 06, 2008

Premiazione Concorso Comuni Fioriti 2008 a Omegna


Si terrà Domenica 9 Novembre alle ore 10.00 presso il Forum di Omegna la premiazione del concorso nazionale Comuni Fioriti 2008. Organizzato dall’ASPROFLOR in collaborazione con l’ATL Distretto Turistico dei Laghi e la Coldiretti con la consulenza dello Studio Urbafor, il concorso concorre da anni a rendere più piacevoli ed allegre molte cittadine italiane.Saranno altre cento le delegazioni di Comuni da tutta Italia a presenziare alla premiazione e sarà presente anche la RAI per girare un servizio che andrà in onda all'interno della trasmissione Festa Italiana.

mercoledì, novembre 05, 2008

3ª Etilo-Fest


Anche quest'anno gli EtiloDivers festeggiano e si festeggiano organizzando la 3ª Etilo-Fest che si terrà il 15 Novembre 2008. In programma un'immersione mattutina nelle acque del Lago d'Orta poi la giornata proseguirà con un aperitivo e con la classica cena al Molly Malones di Pisano. Ci sarà anche una lotteria con ricchi premi per subacquei e non.
Siccome i posti rimasti sono veramente pochi invitiamo chi si volesse unire a prenotarsi entro Domenica 9 Novembre all'indirizzo mail info@etilodivers.it oppure al 338/9614816 (risponde Marco).
Ricordiamo anche l'indirizzo del sito internet degli EtiloDivers: http://www.etilodivers.it/

Arnaldo Pomodoro ad Orta San Giulio


Vogliamo ricordare ai nostri lettori che questa è l'ultima settimana, confidando nel meteo, in cui sarà possibile visitare la mostra dedicata ad Arnaldo Pomodoro. E' dal 6 Luglio che ben 16 opere monumentali dell'ottantaduenne maestro, sicuramente lo scultore italiano contemporaneo più noto e apprezzato a livello internazionale, sono entrate a far parte del paesaggio del borgo di Orta San Giulio e persino dell'Isola di San Giulio e rimarranno esposte fino a Domenica 9 Novembre.
La mostra, organizzata dall’Associazione Culturale OPERAPRIMA, ha portato sul lago lo stesso Pomodoro che ha contribuito a trovare la miglior collocazione di ciascuna opera malgrado le oggettive difficoltà nel posizionare sculture tanto ingombranti negli angusti spazi di Orta (spettacolare in particolare il posizionamento del famoso 'Giroscopio' tramite un elicottero).
Come per la mostra di Manzù del 2007 anche questa si è integrata splendidamente nel paesaggio di Orta arricchendolo ed essendone, a sua volta, arricchita quindi chi può non si lasci sfuggire l'occasione.

martedì, novembre 04, 2008

I Corsi del Piatto Forte

Torna con la quarta edizione la rassegna gastronomica Il piatto forte e lo fa con una inedita formula abbinando intrattenimento ed insegnamento al piacere di gustare ottimi piatti. Quattro saranno le degusta-lezioni (come gli organizzatori le definiscono) proposte da Domenico Brioschi, Lidia Robba e Jacopo Fontaneto in quattro ristoranti del Lago d'Orta.

Ecco come gli organizzatori descrivono il nuovo corso del Piatto forte:

Partiamo dal nome, che subisce un piccolo aggiornamento e diviene "I Corsi del Piatto Forte", almeno per quanto concerne le serate programmate in autunno" sottolineano Domenico Brioschi e Lidia Robba. Già questo è indicativo di un rinnovamento della formula che, alle tradizionali rappresentazioni in forma di "teatro a tavola" andrà a sostituire delle vere "lezioni-spettacolo" in cui i partecipanti potranno vivere il "dietro le quinte" della cucina scoprendo i segreti delle preparazioni ad opera dei cuochi ­ tutti bravissimi ­ che parteciperanno alla serata.

Prosegue Jacopo Fontaneto: "Il linguaggio scelto è quello di taglio televisivo: ci saranno veri e propri collegamenti in diretta tra la sala da pranzo e la cucina, oltre a servizi d'approfondimento che verranno lanciati dal conduttore con lo scopo di meglio inquadrare ed evidenziare gli ingredienti che comporranno le ricette. Ricette che saranno preparate sotto gli occhi delle telecamere.

Abbiamo voluto creare qualcosa di diverso, con l'obiettivo di divertire il pubblico facendo cultura del cibo e offrendo importanti nozioni di arte culinaria.


Nel seguito trovate date e luoghi delle quattro tappe.


Ecco gli appuntamenti del venerdì. Si consiglia di prenotare direttamente al ristorante:

7 Novembre ore 20,15 - Hotel Ristorante LA SIBILLA CUSIANA
Via Provinciale 48 PETTENASCO (NO)
Tel. 0323 888030 Euro 25,00
LA CUCINA "POVERA" del MERIDIONE ovvero ALLE RADICI DELLA DIETA MEDITERRANEA
Chef Sergio Bianchi
Dal Meridione d'Italia, al seguito delle ondate di migranti, è giunto al Nord uno stile alimentare sano, nutriente e saporitissimo. Sergio Bianchi, da Taranto, e la sua equipe, ce ne racconterà la storia e ci spiegherà quanto sia divertente reinterpretare quegli antichi sapori secondo formule nuove e accattivanti.


14 Novembre ore 20,15 - Ristorante AL RIFUGIO DEL PESCATORE
Via Laghetti di Nonio 30 NONIO (VB)
Tel. 0323 889061 / 3358446221 Euro 25,00
IL RE GNOCCO
Chef Daniele Finetti
Gnocchi declinati a tutti i tempi e modi. Un cibo semplicissimo, genuino e nutriente, esaltato da preparazioni sapienti e dalla fantasia di un giovanissimo Chef. Tutto realizzato con prodotti di altissima qualità, secondo la filosofia del locale.



28 Novembre ore 20,15 ­ Ristorante OSTERIA DEL BORGO
Via P.Custodi 5 GALLIATE (NO)
Tel. 0321 866312 / 3491603750 Euro 25,00
CHE RISOTTO!
Chef Federico Libretti
Dall'area Cusiana il PIATTO FORTE scende nella "Bassa" Novarese alla ricerca dei segreti del riso e della sua sublimazione nel piatto più buono che ci sia! A cavallo fra tradizione e innovazione, il risotto continua a conquistare i palati e a reclutare schiere di appassionati estimatori in tutto il mondo.



5 Dicembre ore 20,15 - Salone SOMSI
P.zza S.Giuliano 7 GOZZANO (NO)
Tel. 0322 96333 / 3474683319 Euro 10,00
AUDITIO VINORUM: LA TERRA DEI NEBBIOLI
guida la "degustalezione" Sergio Zanetta
Assaggiare vini è un'arte, si dice. Noi più prosaicamente lo riteniamo un piacere. Se i vini poi sono della nostra area geografica e di qualità eccellente, accompagnati da stuzzicanti stuzzichini e buone torte casalinghe, il piacere può tracimare nell¹estasi. Specie con un relatore ed esperti d'eccezione.

lunedì, novembre 03, 2008

Navigazione Lago d'Orta - Pausa Invernale


Il servizio della Navigazione Pubblica del Lago d'Orta si è interrotto a partire dal 13 Ottobre per la pausa invernale. Negli anni passati il servizio, durante i mesi freddi, si riduceva drasticamente ma cessava totalmente solo nel mese di Dicembre rimanendo attivo perlomeno la Domenica negli altri mesi. Quest'anno invece si tratta di un blocco totale delle corse fino ad Aprile, una lunga pausa dovuta anche a cambiamenti nella società che gestisce il servizio.
I nuovi soci hanno già fatto sapere che sono intenzionati ad offrire un'offerta più completa per la prossima stagione e da Omegna giunge la richiesta, avanzata dal presidente della SPL Massimo Nobili, di realizzare un nuovo punto di attracco presso il Lido di Bagnella. Non sono peraltro da escludere eventuali  utilizzi dell'Ortensia e dell'Azalea (le due motonavi in servizio sul lago) in occasioni particolari anche in questi mesi di fermo (pensiamo alla festa religiosa di San Giulio).
Rassicurando i turisti sul fatto che i motoscafi del servizio privato (con partenza da Piazza Motta ad Orta San Giulio) rimarranno attivi per tutto l'inverno ci auguriamo un futuro roseo per un servizio che ci pare indispensabile per il nostro Lago.

sabato, novembre 01, 2008

Piemonte Noir - Terza Giornata


Siamo arrivati alla terza e conclusiva giornata della terza edizione di Piemonte Noir. In programma oggi una tavola rotonda intitolata I giudici scrittori. I magistrati Enrico Carofiglio, Gherardo Colombo, Ferdinando Imposimato, Luca Tescaroli, insieme al costituzionalista Gustavo Zagrebelsky, discutono sul perchè tanti giudici si dedicano alla scrittura.
Giorgio Faletti incontra i suoi lettori alle 15.30 presentando al pubblico il suo ultimo libro Pochi inutili nascondigli, una raccolta di brevi ma intensi piccoli gialli.
Ma oggi è anche la giornata delle premiazioni. Alle 18 infatti presso l’Hotel San Rocco di Orta, si svolgerà la premiazione del Premio Piemonte Grinzane Noir che ospità in qualità di madrina l’attrice Isabella Ferrari.
Ricordiamo inoltre che alle 13 (e sarà lo stesso anche Domenica) la trasmissione di Radio2 Tutti i colori del giallo andrà in diretta da Orta ospitando gli ospiti di Piemonte Noir.
Nel seguito il programma completo...



SABATO 1 NOVEMBRE 2008

HOTEL SAN ROCCO
VIA GIPPINI 11 - ORTA

ore 10
TAVOLA ROTONDA
I giudici scrittori
Intervengono
Gianrico Carofiglio, Gherardo Colombo,
Ferdinando Imposimato, Luca Tescaroli,
Coordina Gustavo Zagrebelsky

ore 13
Intervento degli scrittori alla trasmissione in
diretta Radio2 - RAI Tutti i colori del giallo
in diretta anche Domenica 2 Novembre
alla stessa ora


PALAZZO PENOTTI UBERTINI - SALA OCRA
VIA CAIRE ALBERTOLETTI 31 - ORTA

ore 15.30
INCONTRO
Io racconto
Con Giorgio Faletti

PIAZZA MOTTA - ORTA

ORE 16.30
CONCERTO
7 note per 007
In collaborazione con Associazione Pietro Mongini
Concerto al pianoforte eseguito da Adriano Bassi

HOTEL SAN ROCCO
VIA GIPPINI 11 - ORTA

ore 18
Premio Piemonte Grinzane Noir
Cerimonia di Premiazione
con la partecipazione di Isabella Ferrari