mercoledì, luglio 17, 2019

Borgomaneresi al Raduno Fiat Club 500


Un amore che non si scorda mai: la Fiat 500. A cinquantadue anni dal primo prototipo di Fiat 500 (la famosa N del 1957), la superutilitaria popolare meglio conosciuta con il nome di “cinquino” è sempre di moda e attrae nuovi adepti.
Alcuni borgomaneresi, con la mitica auto, hanno partecipato domenica 14 luglio a Oleggio, dove il Fiat Club 500 Italia – Coordinamento Novara Laghi, ha dato vita al 13° Raduno. Oltre 150 vetture, prodotte dal 1957 al 1975,  hanno sfilato  per le vie della cittadina dell’ovest Ticino per poi immergersi nel verde delle campagne circostanti per terminare, momentaneamente, la loro corsa nel viale de “Il Verdi” (il locale il cui proprietario Alessandro Bonini è uno degli organizzatori del raduno), assaporare l’aperitivo e il gorgonzola della Palzola (premiato con targa dal sodalizio automobilistico), per poi proseguire verso un banchetto conviviale.
Le 500 provenivano da Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia e Liguria. Tra loro due vetture datate: 500 N, ovvero nuova, termine usato per distinguerle dalla 500 Topolino. Tra loro si poteva osservare le Abarth; altre con carrozzeria Giannini; la sport, la trasformabile con tettuccio apribile, altre ancora con motori o modifiche particolari che non snaturavano l’impianto primario della piccola di casa Fiat.
Il Fiat Club 500 Italia – Coordinamento Novara Laghi è presieduto da Marco Fortina e Marco Leonardi. In particolar modo Leonardi ha voluto sottolineare che “il Club è nato nel 1984 con l’intento di valorizzare non solo le vetture, ma anche i paesi dove i raduni si svolgono” ha poi continuato “la passione per la Fiat 500 è una passione coinvolgente che proietta in uno spettacolare mondo fatto di motori e sentimento”. Alla manifestazione hanno partecipato anche il Sindaco di Oleggio Andrea Baldassini e il Parroco don Angelo Malvestio.


Un Paese a Sei Corde Master 2019 - Guitar Master Lago d'Orta


Domenica 21 luglio prende avvio la terza edizione del Guitar Master Lago d’Orta, organizzato dall’associazione Il Mosaiko in partnership con Un Paese a Sei Corde.
Si tratta di un programma formativo per giovani chitarristi classici, con masterclass e concerti tenuti da artisti di livello internazionale, che si svolge ad Armeno.
Questa settimana costituirà una grande risorsa per gli studenti di chitarra e di liuto che vogliono vivere una immersione totale nel mondo della chitarra e dell’interpretazione musicale e incontrare artisti affermati coi quali vivere una grande esperienza formativa. Sarà infatti riproposta anche quest’anno la formula del concerto seguito dalle master-class individuali.
Sette giorni in cui saranno condensate espressioni artistiche di differente estrazione ma di indubbia elevata qualità: dalla “chitarra romantica” di Philippe Villa e del Duo Bonfanti al “liuto barocco” di Evangelina Mascardi, alla tecnica esecutiva senza eguali di Matt Palmer.
I concerti serali , gratuiti, nella precedente edizione hanno riscosso un ottimo successo di pubblico, che ha sempre seguito con presenza massiccia ogni iniziativa.
A completare il quadro saranno proposte due conferenze su temi di ampio interesse quali la musica operistica dell’Ottocento e il concerto di Aranjuez.

venerdì, luglio 12, 2019

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

Vetrine "Storiche" a Borgomanero


L’Amministrazione Comunale di Borgomanero ha avviato un progetto per valorizzare ed abbellire  il centro storico cittadino. L’iniziativa, curata dall’Assessore al Commercio Annalisa Beccaria,  ha preso il via con  il censimento, da parte del Comune,  dei negozi “sfitti” ed in seconda fase con  la collocazione, al loro interno, di foto storiche.
Per questo l’Amministrazione,  si è avvalsa della collaborazione del foto club “L’Immagine” presieduto da Mauro Borzini. Si è inteso così  rendere appetibili i negozi aperti,  riqualificare ed abbellire il centro storico, cuore del commercio, con gigantografie inerenti la Città di ieri e di oggi.
Con questo progetto, strettamente legato al nuovo regolamento sulle agevolazioni fiscali per giovani coppie  e nuove attività commerciali,  recentemente promosso dalla Giunta ed approvato in Consiglio – ha sottolineato l’Assessore Beccaria – intendiamo rilanciare e promuovere le attività commerciali anche attraverso la valorizzazione della bellezza immediata e storica del nostro Borgo, che si presta ad un commercio di livello”. Conclude poi  Beccaria “La nostra Città ha bisogno di persone che credano nelle sue potenzialità e noi, Giunta Bossi, ci crediamo fermamente. Ringrazio anche a nome del Sindaco, tutti  i partner del progetto, Mauro Borzini , Marilena Zambello ed i proprietari dei negozi, per la condivisione ed il supporto all’idea”.

Laghi e Monti Today della Settimana



Come tutte le settimane il Distretto Turistico dei Laghi ha pubblicato il suo settimanale Today con gli appuntamenti del weekend.
Potete visionare la pubblicazione nel riquadro in alto oppure scaricarlo a questo indirizzo.

giovedì, luglio 11, 2019

Un Paese a Sei Corde - Concerto a Verbania



Un paese a sei corde presenta:

CLAN ZINGARO: Spaghetti Gipsy

Sabato 13 luglio - Verbania - Ingresso gratuito

Villa Olimpia - Via G. Mazzini, 19 – ore 21.00.



I ritmi gitani, lo swing classico della canzone italiana e le composizioni più celebri del gigante Django Reinhardt sono il piatto principale di Spaghetti Gipsy, che viene insaporito da brani-manifesto storici Italiani (Carosone, Tagliavini), americani (Duke Hellington, Michael Jackson) e da un inedito di Gregolin dedicato a Reinhardt e alla sua passione per la pesca.

Non mancano virate elettriche, atmosfere da big band swing e anche orchestrazioni cinematografiche “pulp”.

Spaghetti Gipsy è un manifesto contemporaneo di una Italia in bianco e nero, pomposa e ricca ma anche spiritosa e naif, contaminata oggi da nuovi ritmi fusi dal comune denominatore jazz-swing.

I ritmi zigani, francesi e le continue contaminazioni presenti non oscurano la forte italianità della musica ma al contrario ne fanno risaltare i tratti, la grandiosità ed eleganza storica di un’Italia riflessa in semplici canzoni.

Tradizione e un profondo senso di rispetto del passato lasciano libera strada a una visione musicale senza confini di tempo e di genere, la tradizione incontra la modernità in un flusso di contaminazione in un viaggio vitale per la musica che si proietta senza paura nel futuro con una valigia piena di cartoline ricordi e oggetti del passato che non può e non vuole dimenticare.

Nell’Europa dei primi ‘900 lo swing americano incontra le ballroom francesi e il ritmo swing gitano del Quintet Du Hot Jazz, capitanato da Django Reinhardt e Stephane Grappelli. Le contaminazioni con il valzer musette francese, il virtuosismo spagnolo, il fervore tzigano e il gusto per la melodia italiana danno vita ad una musica, il gipsy jazz o jazz manouche, che si evolve da più di un secolo. Cosa succederebbe se Renato Carosone e Michael Jackson si incontrassero in un ristorante italiano a Parigi, negli anni 30?

Formazione: Daniele Gregolin (chitarra e voce), Michele Gattoni (chitarra ritmica), Nadio Marenco (fisarmonica), Cesare Pizzetti (contrabbasso), Stefano Zeni (violino).



Per info:  info@unpaeseaseicorde.it .  Il programma completo è consultabile su www.unpaeseaseicorde.it.

martedì, luglio 09, 2019

Twirling Santa Cristina: Campionesse Europee


Si conclude questa sera la trasferta della Nazionale Italiana di Twirling durata una settimana a Mouilleron-le-Captif in Vandea, dal 2 al 7 luglio. Circa 200 atleti provenienti da tutta Europa si sono dati appuntamento in Francia per disputare il Campionato Europeo nelle specialità Solo Junior e Senior, Maschile e Femminile; Duo (Junior e Senior, maschile e femminile); Team (Junior e Senior) e Gruppo Coreografico. La trasferta è stata proficua per l’Italia che ha collezionato due medaglie d’oro, una d’argento ed una di bronzo. 
Nella specialità Gruppo Coreografico sono state le atlete di Santa Cristina a rappresentare l’Italia ed hanno conquistato un successo senza precedenti per l’alto punteggio raggiunto sulle seconde, le francesi, atlete avversarie di sempre. Ha dichiarato il Presidente Roberto Bergamo: “Le nostre ragazze sono state magiche e commoventi ed hanno meritato questo successo. La Francia è da sempre l’avversario da battere e quello di ieri è un successo che ... vale doppio. La loro scuola di twirling si distingue in Europa per livello tecnico e per numero di iscritti. Il loro Presidente ieri ha dichiarato che negli ultimi dieci anni hanno raddoppiato il numero di tesserati e sarebbe importante poter attuare politiche di sviluppo anche da noi in Italia per essere protagonisti di una crescita di questa straordinaria disciplina, affiliata al Coni. Per noi la Francia è un esempio da seguire ed aver vinto rende merito ai nostri tecnici ed alle nostre atlete”.


Con un punteggio ancora superiore a quello delle qualificazioni, il Gruppo Coreografico Italia ha conquistato il massimo gradino del podio, prima qualificandosi per la finale (alla quale accedono solo 5 squadre) e poi vincendo con uno scarto di quasi quindici punti, il miglior risultato di sempre, sul secondo gruppo. Questo, infatti, il dettaglio dei risultati: Scozia 23,2; Irlanda 36.6; Norvegia 57.3; Francia 60.0...Italia 74.6!


Protagoniste di una poetica interpretazione di Missing You di Blake McGrath, le ragazze hanno ricevuto molti complimenti perché raro vedere lavorare all’unisono e tecnicamente “pulito” un gruppo così numeroso, preparato ottimamente da Sabina Valsesia e dal coreografo Paolo Taborelli. Ecco le fantastiche ragazze d’oro: Carolina Antonioli; Marina Boiocchi; Martina Zonca; Chiara Pagani; Alessia Fornara; Gaia Gussago; Camilla Fortis; Michela Mazzola; Valentina Maioni; Sara Mazzola; Alice Girardello; Elena Veronesi; Camilla Borgia; Federica Bresolin; Alessia Barcellini; Marika Ribaudo; Michela Sapia; Federica Cairati; Claudia Erbetta; Sara Bressan; Rebecca Medina; Serena Favero; Margherita Grilli; Viola Locci; Sara Ciaramella; Sara Valsesia.


L’ultimo appuntamento della stagione sarà il Grand Prix dell’8-11 agosto 2019 a Limoges, sempre in Francia.

Nuovo Presidente per il Leo Club Borgomanero


Cambio della guardia al Leo Club Borgomanero. Sabato 6 luglio al ristorante “Cà Mea” di Miasino si è tenuta la Charter con relativo passaggio di testimone da Francesca Santagostino ad Alessandro Ferretto.
Il nuovo organigramma risulta così composto:
Presidente Alessandro Ferretto, Past Presidente Francesca Santagostino, Vice Presidente Matteo Ferretto, Segretaria Chiara Didò, Tesoriere Giacomo Righini, Cerimoniere Mattia Didò; Consiglieri Giovanni Mendicino, Mattia Nicolai, Carlotta Lapidari, Giulio Olivari, Lorenzo Bassetti.
Per l’occasione erano presenti anche diversi Officers del Lions Club Borgomanero Host: il Presidente Piero Minazzoli, il Past Presidente Mauro Didò, i Leo Advisor Rino Cimmino e Antonio Olivari con i Soci Lions Riccardo Santagostino oltre al Past Presidente del Distretto Leo Gaetano Ferrara.



Nella foto i partecipanti alla serata

venerdì, luglio 05, 2019

Laghi e Monti Today della Settimana



Come tutte le settimane il Distretto Turistico dei Laghi ha pubblicato il suo settimanale Today con gli appuntamenti del weekend.
Potete visionare la pubblicazione nel riquadro in alto oppure scaricarlo a questo indirizzo.

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

AmenoBlues 2019 - Concerti del Week End


Dopo il primo, strepitoso weekend, AmenoBlues ritorna il 5-6-7 luglio con altri appuntamenti imperdibili.


Venerdì 5 Luglio - Ore 21.00 – Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto – Ameno
THE NIGHT OF THE GUITARS & DRUMS – Evento unico!
L’ormai tradizionale serata con tre chitarristi insieme per la prima e unica volta è quest’anno di particolare pregio: oltre al nostrano Heggy Vezzano (Andy J Forest, Nina Zilli, Francesco Renga e decine di Bluesmen americani) abbiamo il ritorno di Matt Schofield, già presente col suo trio nel 2018, la presenza straordinaria di David Grissom (John Mellencamp, Bob Dylan, Allman Brothers Band e molti altri) e la conferma della sezione ritmica dello scorso anno col doppio batterista. Semplicemente Rock Blues di livello mondiale.
Formazione:
Heggy Vezzano (ITA): guitar (Guild Star Fire 1966)
Matt Schofield (UK): vocals, guitar (Fender Stratocaster)
David Grissom (USA): vocals, guitar (Paul Reed Smith - David Grissom signature)
Enzo Messina: keyboards - Paolo Legramandi: bass, backing vocals
Cesare Nolli: drums, vocals - Nik Taccori: drums, backing vocals
Nel finale del concerto sarà ospite Valentina “Wena” Gnesutta: vocals


Sabato 6 Luglio - Ore 21.00 – Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto - Ameno
ANA POPOVIC (SER/USA/ITA)
Opening: Gospel Book Revisited (ITA)
Ana Popovic (USA/SER/ITA)
Ritorna da star internazionale dopo il successo del 2007 ad Amenoblues, quando era pressochè sconosciuta. Ana Popovic comincia a suonare la chitarra a quindici anni e viene introdotta dal padre al Blues. Nel 1998 si trasferisce in Olanda dove approfondisce lo studio della chitarra e fonda la sua band: è l’inizio di una grande ascesa. Nel 2000 è con Eric Burdon, Taj Mahal, Eric Gales e tanti altri nell’album tributo a Jimi Hendrix “Blue Haze”, un anno dopo arriva “Hush” che segna il suo debutto discografico da solista.  Dopo 9 album da studio, 2 Live e una valanga di premi vinti in tutto il mondo, Ana diventa un vero e proprio fenomeno musicale, condividendo il palco con artisti di livello internazionale. Più volte nominata ai Blue Music Awards, è stata l’unica chitarrista femminile a far parte di “All-star” Experience Hendrix nel 2014 e nel 2017.
Formazione:
Ana Popovic: guitar, vocals
Michele Papadia: keys, backing vocals - Bathel Burns: bass, backing vocals  - Cedric Goodman: drums, backing vocals - Claudio Giovagnoli: sax – Davide Ghidoni: trumpet

Un Paese a Sei Corde - Concerto a Cureggio


Un paese a sei corde presenta:

Flavio Cucchi & Francesco Biraghi in “…aprite quelle porte!”

Sabato 6 luglio - Cureggio - Ingresso gratuito

Cortile Scuola Infanzia - Piazza C. Battisti – ore 21.00.



La leggenda del Jazz Chick Corea e il noto chitarrista italiano Flavio Cucchi si sono incontrati alla fine degli anni ’80: frutto di tale incontro è stato l’unico lavoro che Corea ha dedicato espressamente alla chitarra, Six Ruminations, del quale Flavio è stato ed è indiscusso interprete di riferimento.
Cucchi ha curato anche la trascrizione per due chitarre dei magici 12 Children’s Songs, brevi ed icastici come degli Haiku.
Il programma si snoda tra brani di Egberto Gismonti, Giulio Clementi e Marlos Nobre, ma anche di Lennon&McCartney nella storica rivisitazione di Leo Brouwer.
Flavio e Francesco hanno avuto una formazione rigorosamente accademica e suonano due chitarre classiche ma sono lieti di visitare di quando in quando nuovi territori musicali perché nella chitarra, come del resto nella vita, sono convinti che bisogna essere seri ma non seriosi…

Per info:  info@unpaeseaseicorde.it .  Il programma completo è consultabile su www.unpaeseaseicorde.it.

Cosa vedere a Cureggio:
-il battistero romanico di San Giovanni, la cui prima costruzione risale al 400-500.

La rassegna UN PAESE A SEI CORDE/MASTER è stata realizzata con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2019 del bando “Performing Arts". Con questa rassegna, UN PAESE A SEI CORDE/MASTER è entrato a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.
La rassegna "Un Paese a Sei Corde Master" viene realizzata con il contributo della Fondazione CRT nell’ambito dell’edizione 2019 del  bando "Not&Sipari".

mercoledì, luglio 03, 2019

Borgomanero: un Luglio con Tanti Appuntamenti


Tanti appuntamenti per un luglio intenso a Borgomanero.

Venerdì 5 luglio
Musica in Villa (21) - Mina, io non ti conosco. La rassegna musicale procede con l’esibizione di Marianna Valloggia nei panni della grande cantante italiana.
Rassegna Teatrale 199 seggiole sotto le stelle (Collegio Rosmini, via De Amicis): Otto donne e un mistero” di Robert Thomas.

Sabato 6 luglio
La lunga notte . Trentesimo anniversario Avis Sovracomunale. Esibizioni e musica lungo i corsi del centro storico. Negozi aperti sino alle 24. Motocross freestyle al parcheggio Melvin Jones (ex scuole Dante).
Rassegna Teatrale 199 seggiole sotto le stelle: A piedi nudi nel parco, di Neil Simon.

Domenica 7 luglio
Rassegna Teatrale 199 seggiole sotto le stelle: La Locandiera di Carlo Goldoni.

Mercoledì 10 luglio
Rassegna Teatrale 199 seggiole sotto le stelle: Una casa di bambola di Ibsen.

Giovedì 11 luglio
Borgosummer. Shopping e non solo: negozi aperti, tattoo night, sfiziosità musica e spettacoli per le vie del centro.

Venerdì 12 luglio
Rassegna Teatrale 199 seggiole sotto le stelle. Edipo Re di Sofocle.

Sabato 13 luglio
Rassegna Teatrale 199 seggiole sotto le stelle: A piedi nudi nel parco, di Neil Simon.

Da giovedì 11 a domenica 14 luglio
Kabeba. Diciassettesima edizione Kabeba, musica, calcetto, beach volley, basket e la Krazy run

martedì, luglio 02, 2019

3ª Pedalata Benefica in Notturna Orta – Mottarone “Pedalata tra le Stelle” la "Vittorio Adorni"


Venerdì 28 giugno, con partenza in notturna da Orta San Giulio (NO), si è svolta la 3° edizione della “Pedalata tra le Stelle – La Vittorio Adorni”, manifestazione benefica promossa da Edilcusio, in collaborazione con Bici Sport Mottarone, Rotary Club Orta San Giulio, Rotaract Club Orta San Giulio e Fellowship Italiana di Ciclismo Rotariano.

La Piazza Motta di Orta San Giulio è stato luogo di accoglienza e ritrovo di poco meno di 300 ciclisti, pronti a sfidare il torrido caldo estivo per partecipare alla competizione divenuta un appuntamento sportivo tradizionale e di successo sul territorio. Grazie alla loro generosità, è stato onorato anche il fine benefico dell’evento. Raccolta la somma totale di € 6.000,00, dei quali € 5.200,00 verranno destinati al “Progetto Cucciolo” di ANGSA Novara-Vercelli – associazione che si occupa di bambini autistici – in favore di Francesca, Lorenzo e Lucia ed i restanti € 800,00 alla ristrutturazione del parco giochi in località Bagnalera ad Armeno.

XIX Festival di Pella


Appuntamenti a Borgomanero Luglio 2019

venerdì, giugno 28, 2019

Interlake SUP Contest a Omegna



Sabato 29 giugno, dalle ore 9.30 proseguono presso il Lido di Bagnella le iscrizioni a Interlake, la prima gara amatoriale di SUP – Stand Up Paddleboarding organizzata sul Lago d’Orta e prontamente patrocinata dal Comune di Omegna.
Il costo della gara organizzata da Sup on The Lake, ASD dedicata a questo sport originario delle Hawaii, sarà di soli 10 euro. All’interno di questo piccolo costo i partecipanti alla gara avranno a disposizione un ingresso libero al Lido gestito da Equipe Italia e una ulteriore riduzione a 4 euro a persona per l’ingresso di (massimo due) eventuali accompagnatori.
Le iscrizioni alla gara saranno possibili fino alle 10.30, orario ufficiale di inizio di una gara a cui hanno creduto per primi Mattia Savoini e Marco Rinolfi, omegnesi DOC con la passione per l’acqua e per il territorio che, nel 2018, hanno dato vita a Sup on The Lake.
Come sottolineato da Mattia Savoini: «Siamo riusciti a portare per la prima volta questa importante gara amatoriale nelle acque del Lago d’Orta grazie alla collaborazione tra la nostra ASD e SUP Garda, la scuola nella quale sia io che Marco ci siamo formati e che, a oggi, rappresenta una delle principali realtà dedicate a questa disciplina sportiva in Italia. Ringrazio Eros Pavon, gestore di Equipe Italia, per la preziosa disponibilità dello spazio concesso al Lido».
La gara, aperta a chiunque sappia nuotare e abbia voglia di cimentarsi in qualcosa di nuovo, ha come obiettivo promuovere con spirito comunitario un nuovo modo di praticare esercizio fisico in acqua all’insegna del divertimento sfidandosi in brevi testa-testa a eliminazione diretta con ripescaggio ed eliminatorie, fino alle ore 13.30 circa, quando sarà tempo di disputare la finale.
Come riferito da Francesco Perrone, Assessore Comunale allo Sport: «Siamo lieti di patrocinare un nuovo evento sull’acqua, a ulteriore conferma delle potenzialità ludico-sportive del nostro Lago, e della felice collaborazione tra ASD del territorio, Amministrazione Comunale e realtà associative».

giovedì, giugno 27, 2019

Un Paese a Sei Corde - Concerto a Briga



Un paese a sei corde presenta:

MARGARITA ESCARPA – Opening Nicolò Foppiano.

       

Venerdì 28 giugno - Briga Novarese - Ingresso gratuito

Chiesa Parrocchiale S. Giovanni Battista – Via Roma 1 - ore 21.00





MARGARITA ESCARPA, considerata una dei principali chitarristi classici contemporanei, padroneggia un ampio repertorio solistico ed orchestrale e il suo talento e il suo carattere trasformano ogni performance in un'esperienza musicale unica: ogni nota e ogni momento di silenzio si trasforma in una perfezione magica. Critica e pubblico sottolineano la sua sensibilità artistica e competenza tecnica che ha ottenuto con la sua vasta formazione musicale.

Apre il concerto il giovane Nicolò Foppiano, classe ’98, ha frequentato il Liceo Musicale Gobetti di Omegna studiando con il M° Angela Centola. Attualmente iscritto al 3° anno del Corso Accademico di I livello di chitarra presso il Conservatorio G. Verdi di Milano dove studia con il M° Maria Vittoria Jedlowski.

Il programma completo è consultabile su www.unpaeseaseicorde.it.


Cosa fare a Briga Novarese:
-una curiosità è quella dell’Occhio Sacro di Briga Novarese, una sorta di ellisse formata dalle otto chiese di Briga con la Madonna del Motto al centro (http://www.comune.briga novarese.no.it/index.php/le chiese).

La rassegna UN PAESE A SEI CORDE/MASTER è stata realizzata con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2019 del bando “Performing Arts". Con questa rassegna, UN PAESE A SEI CORDE/MASTER è entrato a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.
La rassegna "Un Paese a Sei Corde Master" viene realizzata con il contributo della Fondazione CRT nell’ambito dell’edizione 2019 del  bando "Not&Sipari".

Le Notti Romantiche ad Omegna


Venerdì 28 giugno, dalle ore 16.30, presso i Giardini Pubblici lungolago, prenderà il via Le Notti Romantiche, seconda edizione di un format ideato dall’Assessorato alla Cultura e all’Istruzione di Omegna per valorizzare gli Istituti Scolastici, le realtà associative e gli artisti e musicisti della nostra Città.
A tal fine, un ricco calendario di eventi si snoderà tra la zona giardini e Piazza VIII Marzo a conferma della proficua collaborazione instaurata tra l’Amministrazione Comunale e le realtà che permeano il tessuto socio-culturale di Omegna. Dopo una prima edizione ispirata ad “Amore”, “Felicità” e “Amicizia”, quest’anno i temi portanti saranno “Cielo”, “Luna” e “Stelle”. A darne la propria interpretazione ci saranno Unincantodargento, i docenti e gli studenti dell’Istituto Comprensivo Gianni Rodari diCrusinallo, dell’IIS Piero Gobetti e dell’IIS Dalla Chiesa-Spinelli di Omegna.

martedì, giugno 25, 2019

di-lago e Transiti


A Miasino, sulle colline che circondano il Lago d’Orta, l’anno scorso è iniziato un esperimento. Cosa succede se l’opera d’arte lascia lo studio dell’artista o il muro bianco della galleria per arrivare nelle stanze lungamente abbandonate di una villa seicentesca?
È quello che accade a cavallo dei mesi di giugno e luglio a Villa Nigra, una delle più belle dimore storiche di tutto il Nord Italia. Sono alcuni importanti artisti tedeschi e italiani a fare dialogare i loro lavori con ambienti carichi di storia dando così vita alla mostra di-lago. Le opere d’arte contemporanea si lasciano contaminare dall’ambiente circostante in un reciproco gioco di scambi e di rimandi. In questa concezione liquida degli spazi, il tema della mostra non poteva che essere quello dell’acqua.
La mostra di-lago è a ingresso gratuito e inaugura venerdì 28 giugno. Resta visitabile fino a domenica 21 luglio dal giovedì alla domenica, dalle 14 alle 18. L’esposizione è curata da Asilo Bianco in collaborazione con l'associazione tedesca Lo spirito del lago.
Gli artisti in mostra sono: Gerardo Di Fonzo, Harald Fuchs, Francesco Garbelli / Ferdinando Greco, Birgit Jensen, Birgit Kahle, Damaris Lipke, Maik+Dirk Löbbert, Marta Nijhuis, Peter Simon + Freya Hattenberger, Urs Twellmann, Frauke Wilken.
In parallelo a di-lago prende forma Transiti. Dall’acqua all’anima, progetto che unisce in un piccolo viaggio simbolico tre luoghi di grande valore storico e artistico della Provincia di Novara: Villa Nigra a Miasino, il Battistero di San Giovanni Battista a Cureggio e il Battistero della Cattedrale di Santa Maria Assunta a Novara. A Cureggio Gerardo Di Fonzo e Harald Fuchs rivisitano le peculiarità del battistero di San Giovanni Battista grazie a una videoinstallazione e a una proiezione video. Il battistero della cattedrale di Novara diventa invece casa dell’artista Patrizia Novello che studia e analizza la cromia degli affreschi e l'architettura di questo antichissimo luogo. Le tre mostre parallele saranno visitabili gratuitamente dal 29 giugno al 21 luglio.
di-lago si colloca tra le attività di valorizzazione del bando di Fondazione Cariplo “Villa Nigra. Cultura e Impresa per lo sviluppo di un territorio liquido”. Transiti. Dall’acqua all’anima è un progetto di Asilo Bianco realizzato in collaborazione con il Comune di Cureggio e l’Agenzia Turistica Locale della Provincia di Novara.



di-lago | Villa Nigra, Miasino

> INAUGURAZIONE
Venerdì 28 giugno
ore 18:30

> APERTURE
Da giovedì a domenica: 14:00-18:00
Transiti. Dall’acqua all’anima | Cureggio, Novara

> INAUGURAZIONE
Sabato 29 giugno
ore 16:30, Battistero della Cattedrale di Santa Maria Assunta, Novara
ore 18:30, Battistero di San Giovanni Battista, Cureggio


> APERTURE

Novara
Da lunedì a sabato: 9:00-12:00 | 15:00-18:00
Domenica: 15:00-18:00

Cureggio
Martedì e giovedì: 16:00-18:00
Sabato: 9:00-12:00
Due aperture serali il 6 e il 12 luglio dalle 20:00 alle 24:00

> PER INFORMAZIONI


Il Lions Club Borgomanero Host Premia l’Anpas di San Maurizio d’Opaglio


Il Lions Club Borgomanero Host premia con il Melvin Jones, il riconoscimento più ambito nato per valorizzare coloro che si impegnano nel campo della solidarietà e del volontariato, l’ANPAS di San Maurizio d’Opaglio, nella persona del Presidente Franco Neve.
La cerimonia è avvenuta giovedì 20 giugno a Briallo di San Maurizio d’Opaglio. L’ANPAS del basso Cusio, è una realtà che si compone di 220 volontari; dispone di 22 mezzi e, lo scorso anno, ha effettuato 11 mila servizi di cui 1700 di emergenza: il resto riguarda il panorama del socio-assistenziale. Nel dicembre dello scorso anno era  stata ufficialmente consegnata la vettura per il trasporto di persone con handicap, acquistata grazie al service dell’Host in collaborazione con undici aziende del territorio.


Presente all’incontro anche Angelo Fioramonti, presidente Avis Comunale di Borgomanero, partner in numerose iniziative dell’Host. Anche Giuseppino Frattini, per l’occasione,  ha voluto esprimere soddisfazione per questa testimonianza lionistica verso coloro che s’impegnano per la Comunità. Nel ringraziare i presenti, Mauro Didò, presidente Lions Club Borgomanero Host, ha voluto  sottolineare, con una targa, l’impegno delle aziende del territorio che hanno contribuito all’acquisto della vettura messa a disposizione all’Anpas: (Kia Motor Cureggio - Albertani Costruzioni Briga Novarese - Sassi Piero Rubinetterie Gozzano - Carlo Poletti Rubinetterie Gozzano - F.lli Valsesia attrezzature agricole Oleggio Castello - F.lli Pastore termoidraulica Briga Novarese - Vezzola Metalli Borgomanero - Antonioli Moto Cureggio- Zanetta Marino Noleggio Briga Novarese- Banco BPM Borgomanero).
Ho iniziato – ha sottolineato Maurò Didò presidente uscente del Lions Club Borgomanero Host, che passerà a luglio il testimone a Piero Minazzoli – la mia presidenza, lo scorso settembre, con i volontari Anpas; la chiudo ufficialmente con loro e la consegna del Melvin Jones, ribadendo l’importanza dei nostri service per il territorio”. La serata è stata anche l’occasione per ricordare Renato Vaccarin, scomparso recentemente, da sempre volontario impegnato nel gruppo.


Nelle foto:
Il riconoscimento del Melvin Jones: da sinistra Franco Neve, Piero Minazzoli, Giuseppino Frattini e Mauro Didò
Le aziende premiate
La vettura donata dall’Host