mercoledì, settembre 18, 2019

Mostra Personale di Saverio Bartino a Palazzo Ubertini di Orta



Mostra personale di

Saverio Bartino

L’inafferrabile mistero del vivere



ORTA SAN GIULIO (NO)



Palazzo Penotti Ubertini

Via Caire Albertoletti, 31



Apre giovedì 19 settembre a Palazzo Penotti Ubertini di Orta San Giulio la mostra personale di Saverio Bartino.



Un’altra sede prestigiosa attende la mostra di Saverio Bartino, a sottolineare un interessante percorso artistico che negli ultimi anni lo ha portato in diverse località italiane: nel 2016 con due esposizioni di successo alla medievale Abbazia del Goleto di Sant’Angelo dei Lombardi (Avellino) e a Palazzo Branda Castiglioni, a Castiglione Olona (Varese), il borgo definito da D’Annunzio “isola di Toscana in Lombardia”. Nel 2017, a ospitare le opere di Bartino è stata Villa Visconti Borromeo Litta a Lainate.

Oggi, a venti anni dalla sua precedente personale alla galleria La Motta (1999), l’artista che vive e lavora a Locate Varesino (Como) torna a Orta con questa nuova mostra che riassume gli ultimi tre decenni della sua attività artistica, con opere dal 1992 al 2019, in cui risalta l’intensa ricerca degli ultimi anni, densa di profonde risonanze interiori e di esperienze in materiali diversi sia nell’àmbito della pittura ad olio, sia con la tecnica mista o attraverso il pastello acquerellato.

I dipinti di Bartino sono interrogazioni aperte all'interno di emozioni dell’esistere. L’attimo che fugge diventa l’unità di misura tra realtà e irrealtà; frammenti di memorie, apparizioni, immaginazioni per travolgenti sensazioni visive in mutamenti di luce e improvvise alterazioni materiche.

Un’arte che rende visibile ciò che non è abitualmente visibile e dice il taciuto. Un modo della parresia, un modo di cui gli uomini hanno bisogno per non perdere il contatto con l’assenza di cui è carica ogni presenza e per non perdere il contatto con il proprio poter essere, con ciò che sono e con ciò che sono diventati o stanno diventando.” (Giuseppe Morante)

Scrive Fabrizia Buzio Negri, a conclusione del testo in catalogo:

“L’artista si trova ad un punto decisivo del proprio percorso di ricerca, rivelando sicurezza nella scelta dei mezzi espressivi e talento nel colore. Si coglie una vertigine di sperimentazione, anche nel profilo tecnico, nell’abbandonare gli aspetti più descrittivi per approdare drammaticamente nell'ombra di una storia insondabile. Come l’anima di ogni uomo”.



Domenica 22 settembre alle ore 16.00, oltre al saluto dell’artista, si terrà un evento nell’ambito del Festival della Dignità Umana 2019, dedicato al tema “Responsabili o indifferenti?”, con la partecipazione della scrittrice Laura Pariani.





SAVERIO BARTINO, è nato a Carife (AV) nel 1949. Si trasferisce in provincia di Milano alla fine degli anni sessanta, dove cominciano i primi approcci con la pittura per dare sfogo a quel desiderio che si portava dentro fin dalla preadolescenza. In seguito frequenta i corsi di disegno e pittura presso l’Associazione Amici di Legnano negli anni 1978/1980, sotto la guida del prof. G. Brusegan, docente di Storia dell’Arte e pittore. Sue opere si trovano presso enti pubblici e privati in Italia e all’estero. Vive e lavoro a Locate Varesino (CO), in via Garibaldi 13.

venerdì, settembre 13, 2019

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

Laghi e Monti Today della Settimana



Come tutte le settimane il Distretto Turistico dei Laghi ha pubblicato il suo settimanale Today con gli appuntamenti del weekend.
Potete visionare la pubblicazione nel riquadro in alto oppure scaricarlo a questo indirizzo.

Pompieri in Festa ad Omegna



Pompieri in Festa, organizzata dalla Delegazione ANVVFV dei Vigili del Fuoco Volontari di Omegna, vi aspetta da Venerdi 13 a Domenica 15 settembre presso il tendone dell'Oratorio S.Cuore di Omegna.

Un ricco menu e tanta buona musica!
Evento a scopo benefico

Il programma della festa:

- Venerdi 13
ore 19.30 apertura stand gastronomico
ore 21.30 Musica con le "Mondane"

Sabato 14
ore 19.30 apertura stand gastronomico
ore 21.30 Concerto ALEVATION - 25 anni illeciti

Domenica 23
ore 10.30 Santa Messa nella Chiesa di S.Ambrogio
ore 12.30 "Amici a Pranzo"
(pranzo su prenotazione)

ore 14.00 estrazione biglietti vincenti

Sottoscrizione a premi:
1° premio TV LED 55°
2° premio SMARTPHONE
3° premio BUONO 100€ SPESA

per info e prenotazioni
Paolo: 333 4059929 (whatsapp)
Luca: 3454516381(whatsapp)

domenica, settembre 08, 2019

Laghi e Monti Today della Settimana



Come tutte le settimane il Distretto Turistico dei Laghi ha pubblicato il suo settimanale Today con gli appuntamenti del weekend.
Potete visionare la pubblicazione nel riquadro in alto oppure scaricarlo a questo indirizzo.

venerdì, settembre 06, 2019

Festeggiamenti della Madonna del Rosario a Pettenasco


Ralph Towner in Concerto a Verbania

Sabato 7 Settembre - Verbania – Chiesa Madonna di Campagna
Via Nazario Sauro – ORE 21.00 – Ingresso 15,00 Euro.

Concerto prodotto in collaborazione tra Un Paese a Sei Corde, Guitar Master Lago d’Orta, Amenoblues, Ossola Guitar Festival.

Ralph Towner è uno dei massimi chitarristi/compositori contemporanei. Le sue creazioni hanno segnato l’evoluzione degli ultimi 50 anni in campo musicale. Meglio conosciuto come compositore principale, chitarrista e tastierista del gruppo di jazz acustico "Oregon”, di cui fu fondatore nel 1970, con la sua musica è riuscito a fondere jazz, folk, world music, musica classica e contemporanea creando un sound inimitabile, oltre gli schemi rigidi dei generi. Ha collaborato con decine di grandi artisti tra i quali Keith Jarrett, Gary Peacock, Elvin Jones, Weather Report, Paolo Fresu e moltissimi altri. La sua influenza sulla musica contemporanea è fuori discussione.
Questo concerto è il suggello del primo anno di fattiva collaborazione tra le 4 associazioni, molto affini per area geografica e promozione dello strumento chitarra, nata nel corso degli incontri Performing+, organizzati da Compagnia di San Paolo, che, come primo passo, ha prodotto un calendario coordinato e un unico stampato che ha raggruppato i cartelloni di tutte le iniziative.
Più di 40 appuntamenti che hanno permesso al pubblico di scegliere attraverso i generi musicali e le location più belle e suggestive tra il lago e la montagna.
Il concerto di Ralph Towner, uno dei maestri mondiali della chitarra contemporanea, è co-prodotto dalle 4 Associazioni per chiudere un’estate ricca di eventi che ha caratterizzato il territorio delle Province di Verbania e di Novara come “la Casa delle Chitarre”.

Per informazioni e prenotazioni: email info@unpaeseaseicorde.it, Lidia Robba cell. 328.4732653

Jazz alla Fondazione Calderara - Enrico Intra con La Via Italiana al Jazz


Sabato 7 settembre alle 16.30 la Fondazione Antonio e Carmela Calderara ospita Enrico Intra con "LA VIA ITALIANA AL JAZZ", repertorio di canzoni italiane, da Modugno a Jannacci, da Paoli a Mascheroni, Panzeri, Martino, Kramer e altri. Inoltre composizioni originali di Enrico Intra in libera e imprevedibile successione.
Il modo di suonare e l'uso particolare del pianoforte, amalgamato al suono elettronico, creano un'onda sonora che conferisce alle canzoni italiane una nuova dimensione ed un nuovo contesto espressivo.
Concerto con
ENRICO INTRA, pianoforte 
ALEX STANGONI,  live electronics
In caso di maltempo il concerto si svolgerà della chiesa Sant'Antonio Abate di Vacciago (via Bardelli 22) raggiungibile a piedi dalla Fondazione Calderara in 5 minuti.

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero - Speciale Festa dell'Uva

La "Rana del Garda" è Arrivata a Omegna


Con la traversata a nuoto da Gozzano alla spiaggia della nuova Canottieri di domani mattina sosterrà la sezione locale della UILDM
Domani, sabato 7 settembre, alle ore 8, Virginia Tortella (nella foto accanto al suo tecnico preparatore e ad Andrea Vigna, referente UILDM Omegna) affronterà da Gozzano la traversata in solitaria a rana del lago d’Orta.
Affettuosamente soprannominata “la rana del Garda”, la nuotatrice cinquant’enne, nota per le sue imprese in acqua condotte per la raccolta fondi, in particolare a favore dell’Associazione Bambino Emopatico Oncologico, torna ad allenarsi in vista della prossima traversata del maggiore lago italiano, fissata il 2 ottobre 2020.
Dopo aver affrontato lo scorso 25 maggio il lago di Endine, nel bergamasco, e l’andata e ritorno in notturna lo scorso 10 agosto del lago di Caldonazzo, in Trentino Alto Adige, sabato 7 settembre sarà la volta di solcare a nuoto il nostro specchio d’acqua, selezionato per la particolarità del suo unico emissario (la Nigoglia) che, raro esempio nell’arco alpino italiano, è un corso d’acqua che scorre verso Nord.
L’arrivo a Omegna è atteso nel primissimo pomeriggio presso la spiaggia adiacente la nuova Canottieri dove, per l’occasione, sarà allestito un gazebo della UILDM Omegna a cui andranno i proventi della vendita dei gadget (cuffie da piscina e cappellini venduti al prezzo di 10 euro) e delle magliette (15 euro ciascuna) approntate in occasione della nuova impresa di Virginia Tortella.
«L’Amministrazione Comunale è lieta di patrocinare  nell’anno che incorona Omegna Città Europea dello Sport iniziative come questa – sottolinea Francesco Perrone, Assessore Comunale allo Sport –. Ringrazio Virginia Tortella per aver scelto la nostra città per il suo arrivo e per aver destinato ogni provento alla sezione locale dell’Unione Italiana per la Lotta contro la Distrofia Muscolare presieduta da Andrea Vigna».

"La Natura Dentro” - Mostra Personale di Attilio Montrasio a Orta San Giulio

A Orta San Giulio, nella dimora storica di Palazzo Ubertini e con il patrocinio del Comune, avrà luogo dal 6 al 15 settembre la mostra personale di pittura di Attilio Montrasio intitolata “La natura dentro”. Come suggerisce il titolo, i temi preferiti dal pittore si rifanno alla natura, dalla quale si lascia portare quasi per mano come sicura guida per una pittura spontanea, alla quale si dedica con continuità da oltre un decennio.
Attilio Montrasio è nato a Macherio e vive ad Arona. Laureato in Scienze della Terra, ha svolto la sua attività di geologo come ricercatore del CNR in ambito sia nazionale (Valtellina e Alpi Occidentali) che internazionale (Cipro, Baja California, Benin, Brasile, Antartide), seguendo la sua vocazione naturalistica. L’attività di geologo di terreno, sempre a contatto con la natura, lo ha sicuramente influenzato nella scelta dei soggetti, nella cura del dettaglio e nella sensibilità cromatica sempre presenti nei suoi dipinti. Anche la pratica del disegno, che si manifesta fin da ragazzo, si è poi sviluppata nella professione fino a sfociare nella passione dei colori. Ha frequentato per anni i corsi di disegno e di pittura di Antonio de Venezia, fino alla morte del Maestro.
Hanno detto di lui: “……. I dipinti di Attilio (oso dire che dipinge il vento) mi prendono, come si dice in gergo. Eppure guardandolo, parlandogli, pensandolo, è l’immagine di un uomo tranquillo; ma una scarica lo attraversa, lo marchia: dalla sua faretra “ARTE” ha lanciato la sua freccia. Nei paesaggi montani la freccia ha colpito giusto; le sue vedute spontanee e naturali come una sorgente rigogliosa, come gli detta il cuore. La sua pittura ci rende l’immagine di un artista colto, fortunatamente staccato da interessi commerciali, con istintivo e aristocratico senso della misura. Le sue frequentazioni col sempre rimpianto amico Antonio de Venezia hanno sbocciato il fiore. le sue vedute montane hanno un respiro ampio, un ritmo forte e tranquillo, vi si sente quasi fisicamente la purezza dell’aria e la chiarezza della luce; i toni sono in genere calmi e misurati: il frequente uso di macchie di colore squillante (il rosso, il bruno) ravviva l’insieme senza turbarne l’armonia.” (Carlo Monti)
Per chi, attraversando vecchi ponti di pietra, ha camminato in verdi boschi montani, respirato quell’aria, ascoltato il torrente e lo stormire delle fronde; per chi, passando per bianchi sentieri sabbiosi, si è riposato su luminose spiagge tra cielo, mare e macchia profumata; per queste persone che si dissetano nel cuore della natura, le belle opere di Attilio Montrasio sono il riconoscimento di luoghi grandemente amati, là dove ogni danno del mondo cessa e dove, per sempre, si vorrebbe vivere.” (Nicola Pankoff).

12ª Traversata Un Bacino per ADMO a Pettenasco


Sabato 7 settembre 2019 – Pettenasco (NO)

Primo tuffo di partenza: ore 15.00

Dodicesima edizione della traversata a nuoto
un bacino per ADMO

Percorso A: 2000 metri
Percorso B: 1000 metri
Percorso C: 400 metri (Formula Tutor)
Planimetria e Info della Traversata.

sabato, agosto 31, 2019

Un Paese a Sei Corde - Concerto a Gravellona



Sabato 31 agosto - Gravellona Toce – Chiesa Parrocchiale San Pietro - Corso Milano 83 – ore 21.00.
Concerto gratuito di Duo Fantasque (Alessandra Luisi & Giusi Marangi).



Alessandra e Giusi svolgono un’intensa attività concertistica, ospiti in diversi Festival Internazionali Chitarristici e manifestazioni musicali.

Il loro lavoro ruota principalmente intorno alla figura di Ida Presti, una tra le più straordinarie chitarriste del XX sec. Il nome del duo è un omaggio al suo Etude Fantasque del 1966. Oltre al suo lavoro solistico, la famosa chitarrista insieme al marito, Alexandre Lagoya, diede vita al duo che porterà ulteriore prestigio alla chitarra nel mondo. Insieme daranno enorme importanza ai compositori del periodo, spronandoli a scrivere brani originali per questa formazione.




Alessandra e Giusi si sono diplomate con il massimo dei voti presso i Conservatori di Bari e Monopoli. Hanno perfezionato la loro preparazione artistica conseguendo il diploma accademico di II livello in “Discipline musicali, indirizzo interpretativo - curriculum solistico”, presso il Conservatorio di Monopoli. La loro specializzazione artistica è stata costantemente arricchita dalla partecipazione, sia solistica che in duo, ad importanti Masterclass, tenute da diversi e importanti Maestri, e ai corsi di alto perfezionamento presso il Festival di Cervo e l’Accademia Musicale Pescarese. Nel 2007 hanno dato vita al loro duo chitarristico, approfondendo e ampliando la conoscenza del repertorio di musica da camera per due chitarre. Da allora il duo ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra cui la selezione in rappresentanza del Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli per un’esecuzione in diretta

diffusa da Radio Vaticana a Roma. Dal 2013 il duo si aggiudica numerosi altri premi, nel 2018 il Comitato Scientifico del XXIII° Convegno Internazionale di chitarra ha conferito al Duo la Chitarra d’oro per il miglior video. Presso il Conservatorio della Svizzera Italiana, conseguono, nella stessa formazione, un MAS (Master of Advanced Studies) in Music Performance and Interpretation. Dal 2016 Alessandra e Giusi collaborano con il Festival Corde d’Autunno come responsabili Masterclass, in una delle più attive e consolidate realtà musicali chitarristiche milanesi.



La rassegna UN PAESE A SEI CORDE/MASTER è stata realizzata con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2019 del bando “Performing Arts". Con questa rassegna, UN PAESE A SEI CORDE/MASTER è entrato a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

La rassegna "Un Paese a Sei Corde Master" viene realizzata con il contributo della Fondazione CRT nell’ambito dell’edizione 2019 del  bando "Not&Sipari"

Tre Appuntamenti con Il Salotto di Diderot


Venerdì 30 agosto, sabato 31 agosto e domenica 1 settembre, a succedersi in Piazza VIII Marzo, alle ore 17.30, ci saranno Sabrina Melino, Ivan Fossati e Paolo Paolini.
Dopo l’incontro (nella foto) con il Maestro d’Orchestra Massimo Fiocchi Malaspina, che domenica 25 agosto ha inaugurato la prima edizione de Il Salotto di Diderot ideato dall’Assessorato alla Cultura in occasione della festa patronale di San Vito, tre nuovi appuntamenti si stagliano all’orizzonte del prossimo week end.
Moderata dall’Assessore Sara Rubinelli che, a poche settimane dall’inizio della seconda edizione di Agorà (6-7-8 settembre 2019), torna a proporre un importante momento culturale di dialogo in città, questa volta ispirandosi al filosofo scrittore Denis Diderot, venerdì 30 agosto, alle ore 17.30Sabrina Melino ci parlerà dei segreti dell’antica medicina di Santa Ildegarda e della sua visione olistica rispetto alle cause fisiche e spirituali delle malattie umane.
Sabato 31 agosto, stesso posto stessa ora, il responsabile della redazione di La Stampa VCO Ivan Fossati discuterà se esiste ancora il giornalismo oggi, mentre domenica 1 settembre, con Paolo Paolini, docente presso il Politecnico di Milano, ci si interrogherà sul connubio possibile (o impossibile) tra Italia e tecnologie.

venerdì, agosto 30, 2019

Laghi e Monti Today della Settimana



Come tutte le settimane il Distretto Turistico dei Laghi ha pubblicato il suo settimanale Today con gli appuntamenti del weekend.
Potete visionare la pubblicazione nel riquadro in alto oppure scaricarlo a questo indirizzo.

Passeggiata Letteraria al Sacro Monte di Orta San Giulio


Tante Sorprese per il Grand Galà dei Fuochi d'Artificio di Omegna


L’importante contributo economico giunto dal Distretto dei Laghi e il pieno supporto del Comitato Festeggiamenti San Vito ha permesso alla GFG Pyro di Fabio Graziani di mettere a punto una serata che promette di riportare ai fasti del passato l’ultima domenica dedicata ai fuochi d’artificio in occasione della Festa Patronale di Omegna.  
Approvata dal Comitato di San Vito, da quest’anno presieduto da Massimo Nobili, la spesa per i moduli realizzati dalla ditta Fratelli Cane di Gravellona Toce, e già utilizzati con successo per l’installazione artistica temporanea The Floating Pears installata nell’estate 2016 sul lago d’Iseo, ha portato all’acquisto dei medesimi moduli, ora destinati a rimanere di proprietà del Comitato e per essere riutilizzati, ed eventualmente ulteriormente implementati, anche nelle future edizioni.
«Nel complesso – dettaglia Fabio Graziani, che sta mettendo a punto gli ultimi dettagli della serata del prossimo 1 settembre – parliamo di 3 tre chiatte posteriori costituite da 4 moduli da 10X2,7 metri a fronte delle quali saranno posizionate altre 5 chiatte con le quali andremo a inserire dei veri e propri effetti scenici. Infine, vera novità di questa edizione 2019, sarà il posizionamento di tre moduli realizzati dalla Ditta Fratelli Cane, già sponsor della Festa di San Vito, che permetteranno di ricostruire a 50 metri dalla riva una cascata di luce che riprenderà i tre lati del Golfo di Omegna mettendo a profitto gli spazi sfruttabili in acqua».
Non solo. La leggerezza, la duttilità e la versatilità dei nuovi moduli introdotti potrà consentire, anche in futuro, effetti scenici ancora più suggestivi, sempre riconoscendo e valorizzando la maestria delle aziende del nostro territorio.
Il tutto a cornice di uno spettacolo che, domenica 1 settembre, dalle ore 21.30, promette 30 minuti ininterrotti di spettacolo piro-musicale che si aprirà sulle note di “We Will Rock You” dei Queen per concludersi con “Champagne Supernova” degli Oasis.
«Ringraziamo pubblicamente Massimo Nobili e il Comitato di San Vito per aver accolto e già cominciato a perseguire la richiesta dell’Amministrazione Comunale di un maggior impegno per rilanciare il gran galà degli spettacoli piro-musicali. Dell’edizione 2019 – conclude Mattia Corbetta, Assessore al Turismo nella Giunta Marchioni – abbiamo già potuto ammirare una serie di innovazioni che, siamo certi, potranno essere ulteriormente potenziate per riportare in auge una festa patronale che, per numeri e storicità, merita di varcare nuovamente i confini del nostro territorio».

Una Nuova Carulena per la Festa dell'Uva di Borgomanero



La nuova “colf” della Sciora Togna, per la 71° edizione della Festa dell’Uva di Borgomanero, si chiama Renzo Bassini, classe 1959, autista e una discreta somiglianza con Gianbattista Piemontesi, la storica “serventa” del passato. E’ stata la Sciora Togna (al secolo Tiziano Godio) ad individuarla tra le tante figure borgomaneresi. “E’ cresciuto con me nel ‘scioppu’ – dice Tiziano Godio – data la discreta somiglianza con Piemontesi e l’ottima disponibilità del personaggio a partecipare alla grande kermesse settembrina”.
Godio continua poi “ringrazio Teresio Pioppi che per tanti anni ha rivestito questo ruolo con maestria e creanza, donando una magistrale interpretazione di questa signora nata dalla fervida fantasia dell’avvocato Colombo”.
Soddisfazione è stata espressa anche dalla presidente della Pro Loco per questa scelta “speriamo – ha sottolineato Stefania Zoppis – che il pubblico apprezzi questa nuova figura, nona per ordine nella storia della Festa dell’Uva”.
Per essere aggiornati sulla 71esima edizione della Festa, basta collegarsi al sito ufficiale della manifestazione www.festadelluvaborgomanero.it o alla nuova pagina facebook Festa dell ‘Uva Città di Borgomanero.


Nelle foto da sinistra la Sciora Togna (Tiziano Godio) in abiti borghesi, Stefania Zoppis Presidente Pro Loco e Renzo Bassani, la “nuova” Carulena.

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

venerdì, agosto 23, 2019

Orta Jazz Festival 2019


Al via la quarta edizione del Festival di Musica Jazz che porterà alcuni fra gli artisti e gli interpreti più importanti del panorama jazzistico nazionale nella splendida cornice del borgo medievale di Orta San Giulio.


Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21,00.
Concerto inaugurale in Piazza Motta mentre la serata del 24 e 25 agosto c.a. la rassegna si trasferirà nel cortile di Villa Bossi, sede municipale.


Ingresso gratuito.

Venerdì 23 agosto - Piazza Motta  
ore 21,00 - CORRADO CERUTTI "GALA" QUINTETore 22,00 - DANIELE CIUFFREDA e PAOLO TOMELLERI

Sabato 24 agosto - giardini di Villa Bossi (Palazzo comunale)ore 21,00 WATER SOUND con Niklas Winter e Lorenzo Cominoli

Domenica 25 agosto - giardini di Villa Bossi (Palazzo comunale)ore 21,00 - SOSPESA (anteprima del disco in uscita a settembre 2019) con SONIA SPINELLO, ROBERTO OLZER e MARLISE GOIDANICH

Presentazione Libro a Orta San Giulio


lunedì, agosto 19, 2019

7ª Nuotata Sotto Le Stelle a Orta San Giulio 2019 - Cronaca della Serata


Nel tardo pomeriggio e nella serata di Martedì 13 Agosto, si è svolto a Orta San Giulio il Memorial Luigi Stringara con la 7ª Nuotata sotto le stelle – 7th Swim beneath the stars organizzata dal Centro d’Incontro Legrese A.I.C.S. con ADMO PIEMONTE Onlus (Associazione Donatori Midollo Osseo), l’A.S.D. Riviera dOrta, la Canottieri Lago d’Orta e con il supporto del Gruppo delle Anatre Selvagge.
La partecipazione è stata massiccia: si sono tuffate oltre 500 tra Nuotatrici e Nuotatori, compresi 23 under14 accompagnati dai loro Tutor.
La manifestazione si è infatti articolata su 3 Nuotate. La prima, con partenza dalla Piazza Motta alle 19.30, denominata “Formula Tutor” è stata riservata agli under14; la seconda Nuotata, ancora con luce naturale è stata la più partecipata, di carattere più agonistico e impegnativo, per una lunghezza di 1.400 m: al panoramico Giro dell’Isola hanno preso parte 341 Atleti (120 femmine e 221 maschi); ma il cloudella manifestazione è stata la Nuotata sotto le Stelle, con partenza alle 22.00, al buio, con il percorso segnato da file di luci galleggianti e ogni Nuotatore dotato di una boetta trasparente contenente 2 stick luminosi; un percorso suggestivo di circa 400 m che ha visto la partecipazione di ben 190 persone (alcune delle quali si erano già cimentate nelle due precedenti frazioni).
Per la cronaca e per soddisfare la curiosità agonistica ricordiamo che l’Omegnese Matteo Ciocca VasinoLavinia Magni di Calusco d’Adda sono stati i più veloci tra gli under14 e che Leonardo Beretta(Nuotatori Milanesi), è stato il più veloce (16’50″92) nel percorso lungo (Giro Isola) davanti a Matteo Sogne (VVFF Modena) e al fratello Edoardo Beretta; in campo femminile Greta Delfini (in 18’36″86, i tempi di questanno sono stati più elevati degli anni passati) di Crema, è arrivata davanti all’oleggese Svetlana Bonanomi e alla bergamasca Giulia Marazzi.
Roberto Nicoli, cremasco, ha confermato l’ultimo posto dello scorso anno (in 54’47″52) ma migliorando ancora, di quasi 1 minuto e mezzo, il suo record precedente.
Nella Nuotata sotto le Stelle, con il Lago perfettamente piatto, le tracce luminose perfettamente rettilinee, lo sfondo dell’Isola illuminata, Edoardo Beretta (in 4’05″12, record della manifestazione), Matteo Sogne e Thomas Signini sono stati così veloci che non hanno potuto vedere le stelle come pure, in campo femminile, le lombarde Greta Delfini (4’53″91, 1 secondo meno del record precedente), Alessandra Baruffini (CO), Alessia Sana (BG); chi invece si è preso tutto il tempo ed è uscito per ultimo dall’acqua è stato, anche quest’anno, Alessandro Primerano che ha chiuso la manifestazione in 25’40″60, ancora più lento che in altre occasioni, nuotando con calma per poter vedere le Stelle…
La partecipazione straniera si è arricchita, proveniente da Svizzera, Inghilterra, Francia, Russia, Bielorussia, Belgio, Polonia, Macedonia del Nord; Alice Ippolito italiana ma residente all’estero è venuta espressamente da Hong Kong insieme alla sua famiglia; per l’Italia la provenienza principale resta quella lombarda, oltre a quella piemontese, ma si è notevolmente estesa a quella ligure, emiliana e veneta, anche per l’estensione territoriale del Circuito dei Nobili dei Laghi a cui la Nuotata sotto le Stelle aderisce.
Il più anziano e le meno giovani sono risultati Silvio Gallina, novarese della classe 1933, ortese di adozione, e Flavia Ajolfi di Arona insieme alla bielorussa Elena Grinevich.
Silvio Gallina, ex ferroviere, sportivo (pratica tutt’oggi il nuoto, la canoa, il ciclismo, la ginnastica in palestra durante l’inverno) è stato il fondatore del Nucleo canoistico nell’ambito del Centro d’Incontro Legrese e l’ideatore, insieme a Don Giacomo Bagnati, dell’Incontro di Ferragosto all’Isola di San Giulio degli Amici del Remo e della Pagaia, giunto quest’anno alla XXII edizione; Silvio Gallina è anche poeta e ha fatto dono ai presenti di una sua poesia dedicata a Orta, letta con molto trasporto da Flavia Ajolfi.
Il Gruppo più numeroso è risultato quello dei lombardi Swimmer Inside (con ben 42 presenze) davanti a quello delle cusiane Anatre Selvagge e dei Marlins di Trecate.
La manifestazione si è conclusa con la comparsa di una stella cadente molto luminosa, vista da molti, in direzione Isola, degno spettacolo per onorare e concludere il Memorial Luigi Stringara di quest’anno.
L’assistenza a terra e in acqua è stata garantita dai mezzi e dal Personale della Croce Rossa – OPSA di Borgomanero, dal Gruppo Sub Novara Laghi (che ha provveduto anche a sistemare boe e luci dei percorsi), dal Gruppo Nautico dei Carabinieri di Omegna, dai Canoisti del Centro Canoa Legrese, della Canottieri Lago d’Orta, oltre che dai mezzi privati e dagli Amici Organizzatori di altre Traversate.
Il Centro d’Incontro Legrese ha così degnamente ricordato l’Amico Luigi Stringara organizzando una manifestazione molto apprezzata, in costante espansione, che ha valorizzato il nostro Lago dal punto di vista promozionale e turistico (la location è unica!).
Il logo della manifestazione, rappresentante in forma stilizzata la Nuotata intorno all’Isola nel suo contesto tra lago e monti, è stato realizzato dalla coppia di Grafici torinesi Samuele e Stefania Frola; è stato riprodotto sul davanti delle magliette distribuite ai Partecipanti mentre sul retro è stato riportato lo slogan della prossima Nuotata “un bacino per ADMO” a sostegno dell’attività dell’Associazione Donatori Midollo Osseo (ADMO PIEMONTE Onlus).
L’appuntamento è stato dato per la prossima edizione della Nuotata, prevista per il Giovedì 13 Agosto 2020!
C.O. Nuotata sotto le Stelle
NB:
Le classifiche sono pubblicate sul sito:
nuotatasottolestelle.altervista.org/classifiche-2019/
Prossima Traversata sul Lago d’Orta:
Sabato 7 Settembre a Pettenasco,
Traversata “un bacino per ADMO”.