mercoledì, febbraio 20, 2019

Concerto a Mirapuri


Si terrà Sabato 23 Febbraio 2019 a Mirapuri - Coiromonte un nuovo concerto di Michel Montecrossa e Mirakali dal titolo "‘Shoutout’ New-Topical-Songs, Orgastica-DJ & Cyberpoetry Concert". La scaletta è composta da canzoni acustici intense di Michel Montecrossa e da strumentali eccitanti Orgastica-DJ (musica Elettronica) di Mirakali accompagnate da recitazioni dalle sue Cyberpoesie espressive (tipo Zen-Style).
Presso l'Omnidiet Music Hall dalle ore 21 alle 23 con ingresso gratuito.

Michel Montecrossa Homepage: www.MichelMontecrossa.com

Mirakali's Homepage: www.Mirakali.net
Per maggiori informazioni:
tel: 0322-999009
email: Omnidiet@Mirapuri-Enterprises.com
www.Omnidiet-Hotel.com
Via Monte Falo 8
Mirapuri-Coiromonte - Omnidiet Music Hall
Armeno (NO)

martedì, febbraio 19, 2019

Manifestazione d’Interesse per l’Ex Tribunale di Borgomanero



E’ stato pubblicato all’Albo Pretorio del  di Borgomanero un avviso esplorativo per manifestazione di interesse, finalizzata all’affidamento in locazione di parte dell’immobile posto in Viale Don Minzoni che ospitava l'ex tribunale ai piani terra e primo (vedi planimetrie allegate all’avviso pubblicato sul sito: www.comune.borgomanero.no.it” nell’area pubblicazione – bandi di gara).

L’oggetto della locazione si riassume in:

- Piano terra: metri quadrati 113 con cantinato e posto auto al piano interrato;

- Piano terra: metri quadrati 127 con posto auto al piano interrato;

- Piano primo: metri quadrati 143 e corridoio con posto auto al piano interrato.

I locali verranno affittati nello stato fatto e di diritto in cui si trovano.

Il canone di locazione sarà definito con una relazione che terrà conto delle dimensioni dello stesso, dell’utilizzo e del valore medio di mercato riscontrabile in zona.

Gli interessati dovranno presentare la propria manifestazione d’interesse presso l’ufficio protocollo del Comune di Borgomanero – Corso Cavour n. 16 entro il giorno 29 marzo 2019 alle ore 12.50 tramite:

- Consegna all’ufficio protocollo dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,50; lunedì e mercoledì dalle ore 16,00 alle ore 17,50; giovedì dalle ore 15,00 alle ore 16,50;

- Raccomandata A/R indirizzata al Comune di Borgomanero, Corso Cavour n. 16 – 28021 Borgomanero;

- Posta elettronica certificata: protocollo@pec.comune.borgomanero.no.it.


I Promessi Sposi On Air a Lesa


Sabato 23 febbraio, alle 21, la Società Operaia di Lesa ospita il primo appuntamento della Stagione 2019 di Lakescapes. L’Accademia dei Folli mette in scena I Promessi Sposi on air, una rivisitazione in chiave pop della celebre opera manzoniana.

La vicenda è ambientata nell’estate del 1841, quando lo scrittore si trova a Lesa in vacanza. Vacanze per modo di dire. Don Lisander - così i milanesi chiamano affettuosamente Manzoni - sta infatti ultimando una nuova riscrittura de I Promessi Sposi, il romanzo pubblicato quasi vent'anni prima ma che ora lui, benché si trovi sulle rive del Lago Maggiore, continua senza sosta a risciacquare in Arno. Più o meno nello stesso periodo, lo scrittore è costretto dalla moglie a posare per un ritratto; si sottopone così a quindici interminabili sedute di pittura dal vero, durante le quali inizia a sentire dei rumori: i torrenti che si gettano in Adda, gli accenti spagnoli dei soldati, i passi di un curato su un sentiero di ciottoli…  Poi, ai rumori, si aggiungono le voci, quelle dei personaggi che lui stesso ha creato e che ora, approfittando della sua immobilità, gli fanno visita. C’è Agnese, insoddisfatta per le numerose cantonate che Manzoni le attribuisce nel romanzo; c’è Renzo, che si lancia in una personalissima e dissacratoria parafrasi dell’Addio ai monti; la Monaca di Monza, che interroga il maestro su cosa, precisamente, avesse voluto dire quando scrisse “E la sventurata rispose”; Lucia, che sparge attorno a sé le sue micidiali zaffate di noia (ne sa qualcosa l’Innominato); e c’è, infine, anche Don Rodrigo, apparso davanti a Manzoni per esporre la propria versione dei fatti.

I Promessi Sposi on air è uno spettacolo in cui i personaggi del romanzo prendono vita davanti al loro creatore e si confrontano con lui a viso aperto. Le parole di Umberto Eco, di Alberto Arbasino e di Piero Chiara si mescolano a quelle del romanzo, restituendo al pubblico un’immagine tutt’altro che paludata di questo superclassico. C’è anche una colonna sonora, con alcuni brani originali sulle vicende di Renzo e Lucia. D’altra parte, come dice lo stesso Eco, I Promessi Sposi sono il cinema prima del cinema.

lunedì, febbraio 18, 2019

I Venerdì della Latteria


I VENERDI’ DELLA LATTERIA 

Riprendono, dopo la pausa invernale, gli incontri culturali del venerdì sera presso la sala multimediale del museo Latteria Consorziale Turnaria.

Il primo appuntamento è per venerdì 22 febbraio, alle 21, con barbä Bonìn e una nuova puntata della sua Storia in Musica dedicata al mondo frizzante e scanzonato dell’operetta. Il 1° marzo toccherà invece all’ornavassese Alberto Salina presentare i suoi romanzi noir ambientati sul lago Maggiore degli anni ’40.

Come sempre a ingresso libero.

Marco Zacchera Ospite del Rotary Club Orta San Giulio


Credo sia preciso dovere di tutti aiutare il prossimo: è un obbligo morale, cristiano e sociale, ma bisogna farlo con intelligenza, organizzazione, capacità e programmazione altrimenti non solo si finisce in un disastro, ma attecchisce anche la mala pianta della corruzione e dello sfruttamento, alimentando rinnovato odio e razzismo”. Marco Zacchera ne è convinto e l’ha più volte sottolineato durante la serata Conviviale che l’ha visto ospite del Rotary Club Orta San Giulio, lo scorso 12 febbraio presso il Ristorante Pinocchio di Borgomanero, in occasione della presentazione del suo nuovo libro “Integrazione (im)possibile? Quello che non ci dicono su Africa, Islam ed immigrazione”.


venerdì, febbraio 15, 2019

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

Un Venerdì Tra le Stelle a Omegna



Promette di entusiasmare il nuovo appuntamento di UVTS che, venerdì 15 febbraio, alle ore 21, presso il Teatro Oratorio Sacro Cuore, porta a Omegna Claudio Maccone (www.maccone.com), fisico-matematico torinese, tra i più importanti scienziati SETI, acronimo di Search for Extraterrestrial Intelligence, a livello mondiale.
La ricerca di Civiltà Extraterrestri fra timori e realtà”, infatti, è il titolo della quinta serata del ciclo Un Venerdì Tra le Stelle organizzata dall’Associazione ASIMOF con il Patrocinio del Comune di Omegna e dell’APAN di Suno (NO).
A condurci in un’attenta riflessione sul perché valga la pena di intensificare le attività del SETI, da sempre impegnato nella ricerca di civiltà extraterrestri, sarà l’esperto tecnico in progettazione di satelliti artificiali, già responsabile del progetto Lunar Farside Radio Lab e membro del Consiglio Direttivo di IARA, Italian Amateur Radio Astronomy, dove ricopre la carica di consigliere scientifico e responsabile del settore SETI.

Per Sara Rubinelli, Assessore alla Cultura e all’Istruzione della nostra città: “La sola constatazione che il numero di pianeti extrasolari scoperti è in continuo aumento apre a una moltitudine di interrogativi sull’essere umano e sulla sua presenza nell’Universo. Auguro a tutti i partecipanti di godere appieno di questa ennesima occasione per riflettere sui misteri del cielo e su quanto ci circonda”.
                                                     
Anche per questa serata, l’organizzazione a cura del nostro ormai celebre concittadino Stefano Savina, metterà a disposizione un servizio di “Animazioni Bambini” a partire dai 4 anni, per intrattenere le giovani menti e dare la possibilità ai genitori di godersi questa nuova conferenza.

I Club del Cusio Uniti per gli Affreschi della Basilica di San Giulio


I club di service Lions Club Borgomanero, Lions Club Borgomanero HostRotary Borgomanero-Arona, Kiwanis Club Borgomanero e Soroptimist Alto Novarese, riuniti nell’interclub, quest’anno presieduto dal Soroptimist, che da molti anni sostengono progetti in vari campi, in particolare in ambito sociale, hanno deliberato di finanziare, per l’anno in corso, il restauro di una serie di affreschi della basilica di San Giulio all’Isola. I presidenti dei rispettivi club Giancarlo Vezzola, Mauro Didò, Claudio Donner, Mauro Tozzini e Fiorella Mattioli Carcano, hanno raccolto la proposta di quest’ultima e investiranno 10.000 euro per restaurare quattro dipinti  alcuni di particolare importanza per antichità, valore artistico e impatto visivo, nonché per urgente necessità di intervento. Gli affreschi, realizzati tra fine Quattrocento e metà Cinquecento rappresentano due sant’Antonio abate, san Lorenzo e una Natività.


I lavori sono stai affidati a Clementina Cane e Sergio Berdozzo, con laboratorio in Borgomano, restauratori accreditati ritenuti adatti ad attuare questo intervento.
Il sostegno dell’Interclub ad una azione di restauro su opere d’arte del valore storico, culturale, artistico, e di significativa ricaduta turistica, quali sono gli affreschi dell’Isola di San Giulio, è certo un importante segno della molteplice attenzione dei club di service  al territorio.
Un progetto di questo tipo è un  significativo investimento sulla conservazione di un’espressione artistica di altissimo livello, preservandola per il futuro.


La sinergia dei  club di service per un’azione “tangibile” sul territorio desidera essere un esempio di attenzione al patrimonio storico-artistico, che rappresenta le nostri radici. La corretta conservazione è  consegna al futuro di beni che sono anche attrattiva di visita, collegata all’importante settore economico del turismo.
I lavori saranno conclusi entro il mese di giugno di quest’anno.


News Letter della Fondazione A. Marazza di Borgomanero

giovedì, febbraio 14, 2019

Winter Blues by AmenoBlues



Roberto Morbioli & Fabio Marza Acoustic Guitar Duo

Special Guest: Anaïs Drago (violino)



Sabato 16 Febbraio - ore 21.00 Museo Tornielli – Ingresso 10 euro (under 14 gratuito).



Amenoblues inaugura la stagione 2019 con un concerto unico ed esclusivo: per la prima volta insieme, Roberto Morbioli, uno dei bluesmen italiani più conosciuti all'estero, leader della Morblus Band e protagonista di tante Night of Guitars del Festival, e Fabio Marzaroli ormai più che una promessa della scena Blues nostrana, cantante e chitarrista della omonima Fabio Marza Band, si esibiranno in versione acustica nella bella sala del Museo Tornielli, che ha già ospitato tanti prestigiosi artisti.
Morbioli & Marza suoneranno con una giovane ospite d’eccezione: la straordinaria violinista Anaïs Drago, che ha al suo attivo, oltre a esibizioni, premi e collaborazioni prestigiose, anche un bellissimo disco di brani di Frank Zappa da lei arrangiati.

sabato, febbraio 09, 2019

Compie Dieci Anni il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Borgomanero


“Cambio della guardia” al Consiglio Comunale dei Ragazzi di Borgomanero. Al primo cittadino uscente Federico Carena subentra Leonardo Godio, 2H alla “Piero Gobetti” della lista “Borgo Smile” (coordinatrici le insegnanti Anna Aquino e Marianna Forleo). L’altra lista rappresentata nel nuovo Consiglio è “Borgo Young” (coordinatrici insegnanti Elena Gemmi e Massimo Zanetta), mentre le coordinatrici del progetto CCR sono Gabriella Maffè e Tiziana Martignano. Il passaggio delle consegne e la cerimonia di insediamento è avvenuta nella mattinata di sabato 9 febbraio a Palazzo Tornielli, sotto l’occhio vigile del Sindaco Sergio Bossi e della Dirigente Daniela Bagarotti.
Il nuovo Consiglio Comunale dei  Ragazzi è così composto: Sindaco Leonardo Godio, vice Mattia Vicario; Assessori: Ambiente, Greta Mercalli; Istruzione, Edorado Rezzuto; Sport, Francesco Guenzi; Servizi Sociali, Gregorio Zanetta. Consiglieri: Matteo Andrian, Chiara Beffani, Malak Birouti, Aurora Bordin, Gabriele Buggio, Lucrezia Caliendo, Paola Conca, Carolina Dosso, Susanna Gino, Raul Iavicoli, Emanuele Marucca, Giulia Mastinu, Alice Medina, Sara Nahali, Siwa Nahali, Alessia Paganin, Diego Vianello. Addetto Stampa, Anna Sacco. Responsabile Web: Marco Montanini.



Il Sindaco Leonardo Godio e i suoi assessori hanno presentato il programma  e le iniziative che intendono svolgere, in particolare in ambito sociale, ambientale, sportivo e scolastico.
Il Sindaco Sergio Bossi, affiancato dalla Giunta, si è complimentato per l’attività svolta dal CCR uscente, augurando buon lavoro ai nuovi eletti, sottolineando l’importante dell’impegno, Scuola di cittadinanza per un futuro migliore.



Nelle foto CCR entrante e uscente

giovedì, febbraio 07, 2019

Lutto a Gozzano, scomparso Luigi Antonioli, storico rivenditore di motociclette


Nei Paesi del Cusio tutti lo conoscevano e per molti, soprattutto i giovanissimi, il suo negozio era un luogo dove avverare i propri sogni. Luigi Antonioli, 77 anni, aveva infatti gestito a partire dal 1963 la notissima officina e rivendita di motociclette di Gozzano. L'officina era stata aperta subito dopo la fine della seconda guerra mondiale dal padre Giuseppe grazie all'esperienza maturata come capo officina del deposito carburanti militare di Gozzano.
L'attività, da sempre legata al marchio Honda, si era poi trasferita in una nuova sede a Cureggio dove Gigi continuava la sua attività con la collaborazione della moglie Ornella e dei due figli Raffaele e Mauro.
Gigi si è spento la notte scorsa. Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze.

Il Premio ‘San Giulio’ alla Famiglia Ravedoni di Gozzano



Creato trentasei anni fa dal Lions Club Omegna, il Premio San Giulio,  intende fornire un aiuto completo a persone in stato di difficoltà o Associazioni operanti nel campo del volontariato. Ogni anno la scelta del service viene attribuita a rotazione, secondo lo statuto di riferimento ad un club appartenente al sodalizio; quest’anno la destinazione del Premio è stata determinata dal Lions Club Borgomanero Cusio che ha individuato nella famiglia Ravedoni di Gozzano l’assegnataria del Premio 2019.

Il figlio Stefano è rimasto vittima di un incidente sul lavoro. Come ha sottolineato Luca Caramella, Presidente del Lions Club Omegna “l’attività corale dei Clubs porta alla solidarietà”. Dal canto proprio Giancarlo Vezzola, Presidente del Lions Club Borgomanero Cusio ha rimarcato “l’impegno e l’aiuto per questa famiglia colpita da questo fatto”. Il premio, ritirato dal padre Mario, è stato consegnato ad Orta nella giornata di giovedì 31 gennaio.

Nella Foto
Da sinistra:  Fabrizio Zamboni (Lions Club Valsesia), Mauro Didò (Lions Club Borgomanero Host), Luca Caramella (Lions Club Omegna), Giancarlo Vezzola (Lions Club Borgomanero-Cusio), Daniele Berio (Lions Club Verbano-Borromeo), Mario Ravedoni, Paolo Zoppis (Presidente Circoscrizione 1)  e  Rino Porini (Governatore Incoming).

Digitalizzazione e Valorizzazione di Documenti d'Archivio alla Villa Marazza


Il Soroptimist Club Alto Novarese, nell'ambito dei progetti di valorizzazione dei Beni Culturali e della professionalità femminile ad essi inerente, ha destinato alla Fondazione Marazza un contributo finalizzato alla digitalizzazione e valorizzazione di alcuni tra i più interessanti documenti custoditi nell'Archivio Molli, scelti tra quelli riguardanti il territorio del lago d'Orta e l'alto Novarese. I manoscritti digitalizzati saranno pubblicati sul web in apposito spazio del sito della Fondazione, in modo da poter essere disponibili alla più ampia comunità di ricercatori e studiosi.
La conferenza stampa di presentazione del progetto si terrà venerdì 8 febbraio 2019 alle ore 17 nel salone d'onore della Fondazione Marazza in viale Marazza 5 a Borgomanero.
Interverranno: Carlo Carena filologo classico, traduttore e scrittore, Fiorella Mattioli Carcano presidente del Soroptimist Club, Giovanni Tinivella presidente della Fondazione Marazza.
L'incontro è aperto a tutti.

venerdì, febbraio 01, 2019

Omegna in Arte tra 800 e 900



Al Forum Omegna fervono gli ultimissimi preparativi per “Omegna in Arte tra 800 e 900”, mostra organizzata dall’Associazione Culturale I Lamberti e patrocinata dal Comune di Omegna, che verrà inaugurata sabato 2 febbraio alle ore 17.30.

Corredata da un ricco catalogo curato da Giulio Martinoli e da Roberto Ripamonti, la mostra intende celebrare “un patrimonio invisibile”, come lo definisce il segretario de I Lamberti nella prefazione di un volume all’interno del quale figurano ben 27 autori, attentamente selezionati per “trovare un nuovo modo di osservare il nostro territorio e l’arte che ha prodotto”.

Dall’Abate Zanoia ai tesori della scuola vigezzina, di cui è esponente Alfredo Belcastro, passando dall’opera pittorica di Guido Boggiani alla scuola di Gignese rappresentata da Filippo Carcano, il percorso della mostra punta ad analizzare alcuni dei molteplici aspetti della vicenda artistica omegnese. Con questo intento verranno, infatti, proposte anche le riproduzioni del polittico di Fermo Stella da Caravaggio custodito nella Collegiata di Sant’Ambrogio e del polittico di Filippo Cavallazzi da Oleggio, che si trova nella chiesa di San Gaudenzio a Crusinallo.

Pur non a catalogo, alla mostra saranno esposte anche due opere di Enrico Gattéllaro, pittore nato a Omegna il 10 gennaio 1910 e già disegnatore presso la ditta “De Angeli Frua” della nostra città prima di trasferirsi definitivamente a Como nel 1939 per intraprendere la carriera di disegnatore di tessuti.

Come scrisse George Bernard Show: ‘Si usa l’arte per guardarsi’. Ringrazio I Lamberti per il loro prezioso volontariato culturale e invito la città a ‘specchiarsi’ nella bellezza delle opere di questa mostra – ha concludo Sara Rubinelli, Assessore Comunale alla Cultura. L’arte permette di guardare dentro la propria anima e, in quest’occasione, apporterà anche la valorizzazione del nostro patrimonio territoriale”.

La mostra “Omegna in Arte tra 800 e 900”, allestita fino a domenica 24 febbraio, sarà aperta da martedì a domenica, dalle ore 15 alle 18.

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero