sabato, giugno 29, 2019

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

venerdì, giugno 28, 2019

Interlake SUP Contest a Omegna



Sabato 29 giugno, dalle ore 9.30 proseguono presso il Lido di Bagnella le iscrizioni a Interlake, la prima gara amatoriale di SUP – Stand Up Paddleboarding organizzata sul Lago d’Orta e prontamente patrocinata dal Comune di Omegna.
Il costo della gara organizzata da Sup on The Lake, ASD dedicata a questo sport originario delle Hawaii, sarà di soli 10 euro. All’interno di questo piccolo costo i partecipanti alla gara avranno a disposizione un ingresso libero al Lido gestito da Equipe Italia e una ulteriore riduzione a 4 euro a persona per l’ingresso di (massimo due) eventuali accompagnatori.
Le iscrizioni alla gara saranno possibili fino alle 10.30, orario ufficiale di inizio di una gara a cui hanno creduto per primi Mattia Savoini e Marco Rinolfi, omegnesi DOC con la passione per l’acqua e per il territorio che, nel 2018, hanno dato vita a Sup on The Lake.
Come sottolineato da Mattia Savoini: «Siamo riusciti a portare per la prima volta questa importante gara amatoriale nelle acque del Lago d’Orta grazie alla collaborazione tra la nostra ASD e SUP Garda, la scuola nella quale sia io che Marco ci siamo formati e che, a oggi, rappresenta una delle principali realtà dedicate a questa disciplina sportiva in Italia. Ringrazio Eros Pavon, gestore di Equipe Italia, per la preziosa disponibilità dello spazio concesso al Lido».
La gara, aperta a chiunque sappia nuotare e abbia voglia di cimentarsi in qualcosa di nuovo, ha come obiettivo promuovere con spirito comunitario un nuovo modo di praticare esercizio fisico in acqua all’insegna del divertimento sfidandosi in brevi testa-testa a eliminazione diretta con ripescaggio ed eliminatorie, fino alle ore 13.30 circa, quando sarà tempo di disputare la finale.
Come riferito da Francesco Perrone, Assessore Comunale allo Sport: «Siamo lieti di patrocinare un nuovo evento sull’acqua, a ulteriore conferma delle potenzialità ludico-sportive del nostro Lago, e della felice collaborazione tra ASD del territorio, Amministrazione Comunale e realtà associative».

giovedì, giugno 27, 2019

Un Paese a Sei Corde - Concerto a Briga



Un paese a sei corde presenta:

MARGARITA ESCARPA – Opening Nicolò Foppiano.

       

Venerdì 28 giugno - Briga Novarese - Ingresso gratuito

Chiesa Parrocchiale S. Giovanni Battista – Via Roma 1 - ore 21.00





MARGARITA ESCARPA, considerata una dei principali chitarristi classici contemporanei, padroneggia un ampio repertorio solistico ed orchestrale e il suo talento e il suo carattere trasformano ogni performance in un'esperienza musicale unica: ogni nota e ogni momento di silenzio si trasforma in una perfezione magica. Critica e pubblico sottolineano la sua sensibilità artistica e competenza tecnica che ha ottenuto con la sua vasta formazione musicale.

Apre il concerto il giovane Nicolò Foppiano, classe ’98, ha frequentato il Liceo Musicale Gobetti di Omegna studiando con il M° Angela Centola. Attualmente iscritto al 3° anno del Corso Accademico di I livello di chitarra presso il Conservatorio G. Verdi di Milano dove studia con il M° Maria Vittoria Jedlowski.

Il programma completo è consultabile su www.unpaeseaseicorde.it.


Cosa fare a Briga Novarese:
-una curiosità è quella dell’Occhio Sacro di Briga Novarese, una sorta di ellisse formata dalle otto chiese di Briga con la Madonna del Motto al centro (http://www.comune.briga novarese.no.it/index.php/le chiese).

La rassegna UN PAESE A SEI CORDE/MASTER è stata realizzata con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2019 del bando “Performing Arts". Con questa rassegna, UN PAESE A SEI CORDE/MASTER è entrato a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.
La rassegna "Un Paese a Sei Corde Master" viene realizzata con il contributo della Fondazione CRT nell’ambito dell’edizione 2019 del  bando "Not&Sipari".

Le Notti Romantiche ad Omegna


Venerdì 28 giugno, dalle ore 16.30, presso i Giardini Pubblici lungolago, prenderà il via Le Notti Romantiche, seconda edizione di un format ideato dall’Assessorato alla Cultura e all’Istruzione di Omegna per valorizzare gli Istituti Scolastici, le realtà associative e gli artisti e musicisti della nostra Città.
A tal fine, un ricco calendario di eventi si snoderà tra la zona giardini e Piazza VIII Marzo a conferma della proficua collaborazione instaurata tra l’Amministrazione Comunale e le realtà che permeano il tessuto socio-culturale di Omegna. Dopo una prima edizione ispirata ad “Amore”, “Felicità” e “Amicizia”, quest’anno i temi portanti saranno “Cielo”, “Luna” e “Stelle”. A darne la propria interpretazione ci saranno Unincantodargento, i docenti e gli studenti dell’Istituto Comprensivo Gianni Rodari diCrusinallo, dell’IIS Piero Gobetti e dell’IIS Dalla Chiesa-Spinelli di Omegna.

martedì, giugno 25, 2019

di-lago e Transiti


A Miasino, sulle colline che circondano il Lago d’Orta, l’anno scorso è iniziato un esperimento. Cosa succede se l’opera d’arte lascia lo studio dell’artista o il muro bianco della galleria per arrivare nelle stanze lungamente abbandonate di una villa seicentesca?
È quello che accade a cavallo dei mesi di giugno e luglio a Villa Nigra, una delle più belle dimore storiche di tutto il Nord Italia. Sono alcuni importanti artisti tedeschi e italiani a fare dialogare i loro lavori con ambienti carichi di storia dando così vita alla mostra di-lago. Le opere d’arte contemporanea si lasciano contaminare dall’ambiente circostante in un reciproco gioco di scambi e di rimandi. In questa concezione liquida degli spazi, il tema della mostra non poteva che essere quello dell’acqua.
La mostra di-lago è a ingresso gratuito e inaugura venerdì 28 giugno. Resta visitabile fino a domenica 21 luglio dal giovedì alla domenica, dalle 14 alle 18. L’esposizione è curata da Asilo Bianco in collaborazione con l'associazione tedesca Lo spirito del lago.
Gli artisti in mostra sono: Gerardo Di Fonzo, Harald Fuchs, Francesco Garbelli / Ferdinando Greco, Birgit Jensen, Birgit Kahle, Damaris Lipke, Maik+Dirk Löbbert, Marta Nijhuis, Peter Simon + Freya Hattenberger, Urs Twellmann, Frauke Wilken.
In parallelo a di-lago prende forma Transiti. Dall’acqua all’anima, progetto che unisce in un piccolo viaggio simbolico tre luoghi di grande valore storico e artistico della Provincia di Novara: Villa Nigra a Miasino, il Battistero di San Giovanni Battista a Cureggio e il Battistero della Cattedrale di Santa Maria Assunta a Novara. A Cureggio Gerardo Di Fonzo e Harald Fuchs rivisitano le peculiarità del battistero di San Giovanni Battista grazie a una videoinstallazione e a una proiezione video. Il battistero della cattedrale di Novara diventa invece casa dell’artista Patrizia Novello che studia e analizza la cromia degli affreschi e l'architettura di questo antichissimo luogo. Le tre mostre parallele saranno visitabili gratuitamente dal 29 giugno al 21 luglio.
di-lago si colloca tra le attività di valorizzazione del bando di Fondazione Cariplo “Villa Nigra. Cultura e Impresa per lo sviluppo di un territorio liquido”. Transiti. Dall’acqua all’anima è un progetto di Asilo Bianco realizzato in collaborazione con il Comune di Cureggio e l’Agenzia Turistica Locale della Provincia di Novara.



di-lago | Villa Nigra, Miasino

> INAUGURAZIONE
Venerdì 28 giugno
ore 18:30

> APERTURE
Da giovedì a domenica: 14:00-18:00
Transiti. Dall’acqua all’anima | Cureggio, Novara

> INAUGURAZIONE
Sabato 29 giugno
ore 16:30, Battistero della Cattedrale di Santa Maria Assunta, Novara
ore 18:30, Battistero di San Giovanni Battista, Cureggio


> APERTURE

Novara
Da lunedì a sabato: 9:00-12:00 | 15:00-18:00
Domenica: 15:00-18:00

Cureggio
Martedì e giovedì: 16:00-18:00
Sabato: 9:00-12:00
Due aperture serali il 6 e il 12 luglio dalle 20:00 alle 24:00

> PER INFORMAZIONI


Il Lions Club Borgomanero Host Premia l’Anpas di San Maurizio d’Opaglio


Il Lions Club Borgomanero Host premia con il Melvin Jones, il riconoscimento più ambito nato per valorizzare coloro che si impegnano nel campo della solidarietà e del volontariato, l’ANPAS di San Maurizio d’Opaglio, nella persona del Presidente Franco Neve.
La cerimonia è avvenuta giovedì 20 giugno a Briallo di San Maurizio d’Opaglio. L’ANPAS del basso Cusio, è una realtà che si compone di 220 volontari; dispone di 22 mezzi e, lo scorso anno, ha effettuato 11 mila servizi di cui 1700 di emergenza: il resto riguarda il panorama del socio-assistenziale. Nel dicembre dello scorso anno era  stata ufficialmente consegnata la vettura per il trasporto di persone con handicap, acquistata grazie al service dell’Host in collaborazione con undici aziende del territorio.


Presente all’incontro anche Angelo Fioramonti, presidente Avis Comunale di Borgomanero, partner in numerose iniziative dell’Host. Anche Giuseppino Frattini, per l’occasione,  ha voluto esprimere soddisfazione per questa testimonianza lionistica verso coloro che s’impegnano per la Comunità. Nel ringraziare i presenti, Mauro Didò, presidente Lions Club Borgomanero Host, ha voluto  sottolineare, con una targa, l’impegno delle aziende del territorio che hanno contribuito all’acquisto della vettura messa a disposizione all’Anpas: (Kia Motor Cureggio - Albertani Costruzioni Briga Novarese - Sassi Piero Rubinetterie Gozzano - Carlo Poletti Rubinetterie Gozzano - F.lli Valsesia attrezzature agricole Oleggio Castello - F.lli Pastore termoidraulica Briga Novarese - Vezzola Metalli Borgomanero - Antonioli Moto Cureggio- Zanetta Marino Noleggio Briga Novarese- Banco BPM Borgomanero).
Ho iniziato – ha sottolineato Maurò Didò presidente uscente del Lions Club Borgomanero Host, che passerà a luglio il testimone a Piero Minazzoli – la mia presidenza, lo scorso settembre, con i volontari Anpas; la chiudo ufficialmente con loro e la consegna del Melvin Jones, ribadendo l’importanza dei nostri service per il territorio”. La serata è stata anche l’occasione per ricordare Renato Vaccarin, scomparso recentemente, da sempre volontario impegnato nel gruppo.


Nelle foto:
Il riconoscimento del Melvin Jones: da sinistra Franco Neve, Piero Minazzoli, Giuseppino Frattini e Mauro Didò
Le aziende premiate
La vettura donata dall’Host

lunedì, giugno 24, 2019

Martina Desogus è lo ‘Studente dell’anno 2019’ di Borgomanero



Si chiama Martina Desogus, frequenta la IV Liceo Scienze Umane Galileo Galilei  la vincitrice dello “Studente dell’anno 2019” con  una media del 9,67. La proclamazione è avvenuta nella mattinata di sabato  22 giugno nel salone d’onore di Villa Marazza, alla presenza degli Assessori Francesco Valsesia, Annalisa Beccaria, del consigliere Massimo Zanetta e del Direttore della Fondazione Giovanni Cerutti.



La cerimonia ha visto la premiazione anche dei migliori studenti residenti in Borgomanero di ogni Istituto scolastico di ordine superiore: Alice Travaglia, (Liceo Scientifico Galileo Galilei), Giulia Serafini (Liceo Linguistico Galileo Galilei), Elisa Valloggia (Liceo delle Scienze Umane “Don Bosco”), Linda Sacco (Liceo Linguistico Marcelline di Arona), Carla Anyelina Encarnacion (Enaip di Arona), Alessandro Rattone (ITI L. da Vinci - tecnologico), Lorenzo Valloggia (ITI L. da Vinci - economico).  Encomio, perché già premiate nella scorsa edizione, a Giulia Valsesia (Liceo Scienze Umane Galileo Galilei) e Giulia Basso (Liceo Linguistico Galileo Galilei).

Per lo “Studente Junior” riservato alle Medie “Gobetti”, al primo posto, pari merito: Rebecca Facchin, Caterina Giacometti e Giulia Quattrini. Secondo posto, ex aequo, per Arianna Antonioli e Sofia Salvato. Al terzo posto, anche in questo caso in coabitazione, Sara Vianello, Sara Fornara Erbetta e Beatrice Bernardelli.

Premiati con una menzione speciale, da parte della dott.ssa Paola Crociera del Medio Novarese Ambiente s.p.A.,  anche i ragazzi della 3 grafici ITI “L. Da Vinci” per la realizzazione, coordinati dal professor Palladino e dalla professoressa Arpaia, del video (presentato all’inizio della cerimonia) sulla spiegazione delle modalità della raccolta differenziata.



Compiaciuti gli Assessori Valsesia: «E’ una grande soddisfazione per la Città avere tantissimi giovani che si impegnano nello studio. Il premio, a cui l’amministrazione tiene moltissimo, costituisce, da un lato, il giusto riconoscimento per quegli studenti che si sono applicati nello studio e non solo,  dall’altro, vuole rappresentare simbolicamente uno stimolo per tutti gli studenti che frequentano le scuole borgomaneresi e del territorio. Per la prima volta si è scelto di svolgere la cerimonia presso la biblioteca Marazza, in quanto quel luogo ha un valore altamente rappresentativo ed è per definizione la Casa della Cultura».

Promenade Musicale a Santa Cristina



L’Oratorio di Cascina Caristo, in località Santa Cristina di Borgomanero, ha ospitato sabato 22 giugno, il concerto per la settimana nazionale della musica denominato “Dialogo della Musica antica et della Moderna”nell’ambito dell’iniziativa “Promenade Musicale” presentata da Borgomusica.
Caristo è una piccola realtà all’estremo lembo sud di Borgomanero, dove leggenda e storia s’incontrano tra le mura della millenaria chiesetta. L’appuntamento è stato introdotto dall’Assessore alla Cultura Francesco Valsesia. Successivamente Fiorenza Valloggia, una esperta di storia locale, ha illustrato al pubblico le vicende che la zona ha attraversato durante i secoli. A loro sono seguiti i musicisti: Giovanni Alberti e Massimiliano Re con Miriam Imperatori, Simone Restuccia (violini); Angela De Francesco, Alice Muscas, Vittorio Guidetti, Tommaso Sabatino (pianoforti); Marta Mora, Chiara Quattrini e Simone Sabatino (clarinetti). Un concerto piacevole e ben intonato con la cornice naturale della zona. Al termine una degustazione di prodotti locali, organizzata dal Co.Pre.Vi., Museo Manera e Palzola.

giovedì, giugno 20, 2019

Un Paese a Sei Corde - Karsilama



Un Paese a Sei Corde presenta: KARSILAMA – Incontro a est.

       

Domenica 23 giugno - Barengo – Ingresso gratuito - Piazza della chiesa parrocchiale

Via Duca D'Aosta 2 - ore 21.00 (in caso di pioggia: salone dell’oratorio)



Manuel Buda – chitarra classica, voci
Ashti Abdo – saz, voce, percussioni, clarinetto, duduk
Fabio Marconi – violhao de choro a 7 corde, voci

Karsilama, il nome della prima incisione del gruppo, è parola turca per incontro, benvenuto, saluto; è una danza in nove ottavi, da ballare in coppia, che sotto mentite spoglie e cambiando vari nomi si è infiltrata dalla Grecia fino alla Persia. Un po' come ha fatto il Saz suonato da Ashti Abdo, cugino della chitarra, coi suoi tasti annodati e mobili a seconda della tonalità in cui si suona e che vive volentieri assieme a una Violão de choro, chitarra brasiliana a sette corde a lungo frequentata da Fabio Marconi.
Ognuno dei musicisti ha incontrato sul proprio cammino musiche che dall’Est passavano per danze greche dal sapore di Turchia, Klezmer di ebrei balcanici, versioni Rom accelerate dei Klezmer balcanici, Taksim, e la musica tradizionale Curda dove già risuonano echi di Caucaso e Iran.
Il progetto è quello di un incontro musicale ma anche umano, di storie e di persone: Ashti Abdo viene dal Curdistan siriano, testimone di una storia e di una cultura che ancora oggi lottano per esistere; Manuel Buda è un ebreo milanese con origini miste legate a Livorno, a Roma e alla Calabria. Fabio Marconi è milanese, cristiano, ricercatore e interprete di musiche popolari d’Italia e del mondo.
In un clima disteso eppure saturo di energia le musiche raccontano un universo che da Vienna arriva fino al Caspio. Terre da sempre abitate, attraversate, invase da genti piene di vitalità e passione. Greci ortodossi, Ebrei, Zingari, Curdi, Turchi, Armeni, Azeri, Arabi… in un crogiuolo che dai Balcani fino al Caspio fermenta tutt’ora, e anche attraverso i suoni ci regala un po’ di quella passione che ci fa guardare la vita e il mondo con occhi nuovi.

Per info:  info@unpaeseaseicorde.it .  Il programma completo è consultabile su www.unpaeseaseicorde.it.

Cosa fare a Barengo:
Castello (Sec. XIV) - domina l'abitato, alcuni storici ne attribuiscono la fondazione alla famiglia novarese Cavallazzi al principio del XV secolo.

La rassegna UN PAESE A SEI CORDE/MASTER è stata realizzata con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2019 del bando “Performing Arts". Con questa rassegna, UN PAESE A SEI CORDE/MASTER è entrato a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.
La rassegna "Un Paese a Sei Corde Master" viene realizzata con il contributo della Fondazione CRT nell’ambito dell’edizione 2019 del  bando "Not&Sipari"

Urban Lake Street Food Festival ad Omegna


Da venerdì 21 giugno una tre giorni ricca di cibo musica e divertimento attende cittadini e turisti in Piazza Martiri della Libertà che, per tre giorni, farà da cornice ideale a Urban Lake Street Food Festival.
Organizzato da Chocolat Pubblicità di Busto Arsizio (VA) e patrocinato dal Comune di Omegna, l’evento porterà nella centralissima zona dei Giardini Pubblici lungo lago oltre 15 i truck su ruota dedicati al cibo di strada di ultima generazione.
Ci saranno, tra gli altri, lo gnocco fritto di Arte Piada, il cartoccio di pesce fritto di Pirate On The Road, gli arrosticini abruzzesi di Zucchiati Food, i panzerotti baresi di La Cucinotta Street Food, gli hamburger di fassona piemontese di Arts Burger, le bombette pugliesi di Mr Bombetta e i prodotti tipici trentini di Chalet Cimone.
L’evento avrà come protagonisti anche Picanhas Cube e Angolo di Pè, rispettivamente vincitore e secondo finalista di Street Food Battle 2018, ma anche i truck di cucina etnica per portare a Omegna il gusto e i sapori di Grecia, Messico e Venezuela.
Partner d’eccezione per il beverage sarà il birrificio artigianale Orso Verde di Busto Arsizio che, per questa nuova edizione di Urban Lake Street Food Festival produrrà in esclusiva le nuove BaVarese beers Grubber Ipa e Puck Helles.
Oltre al cibo di strada non mancherà musica e intrattenimento anche per i più piccoli.
Si parte, infatti, venerdì 21 dalle ore 19 con il DJ set di Trashmilano, per poi proseguire sabato 22 con DJ Isaac_M alla consolle e il DJ set tutto da ballare curato da Lorenzo Poletti inframmezzato da uno spettacolo di focoleria. Alle ore 19 di domenica 23 giugno è atteso, infine, un aperitivo in compagnia di DJ Marvin per un finale in grande stile!
«Anche con questo nuovo appuntamento – sottolinea l’Assessore al Turismo e alle Attività Commerciali del Comune di Omegna Mattia Corbettasi conferma la volontà di promuovere eventi di qualità volti a richiamare sempre più persone nella nostra Città. Sarà una tre giorni attenta a soddisfare i gusti di tutte le età: oltre al buon cibo e alla musica non mancheranno, infatti, esibizioni di artisti di strada, giocolieri e laboratori creativi per i più piccoli».

mercoledì, giugno 19, 2019

15ª Rassegna Provinciale di Poesie Dialettali a Gozzano


Si svolgerà sabato 22 giugno alle ore 21.00 a Gozzano la quindicesima edizione della rassegna di poesie dialettali. Il cortile del municipio che diventerà un’osteria all’aperto in cui sarà offerto anche qualche piccolo assaggio e dove pubblico, poeti, artisti nostrani saranno seduti ai tavoli e interverranno di volta in volta declamando poesie, cantando canzoni o esibendosi in brevi scenetta teatrale... naturalmente tutto in dialetto.

Oceanman Lago d'Orta 2019


L’Oceanman Lago d’Orta ha ormai una consolidata tradizione essendo nato nel 2009 con il nome di Traverlonga Lago d’Orta.
Si tratta di un evento unico, sviluppato su tre distanze, la più lunga delle quali determina l’attraversamento del lago d’Orta nella sua intera lunghezza, partendo da Omegna (VB) ed arrivando al Lido di Gozzano (NO). 
Dal 2015 è divenuto parte dell’Oceanman Championship Series, Circuito nato nel 2015 con l’obiettivo di diventare la prima franchigia di eventi di nuoto in acque libere a livello internazionale.
E’ stata la prima tappa italiana e nel 2018 levento ha ottenuto un grande successo ed un ottimo riscontro da parte degli oltre 1.200 atleti iscritti, provenienti da 40 Nazioni.
L’Oceanman Lago d’Orta è la tappa con più atleti iscritti e con la distanza più lunga (14 km) del Circuito.
L'evento si svolgerà sabato 22 giugno 2019, con zona centrale sempre il Lido di Gozzano (NO).

Le tre proposte sono le seguenti:
Oceanman [14 km] – da Omegna al Lido di Gozzano – ore 10.00.

Sprint [1,3 km] - dalla Spiaggia Miami al Lido di Gozzano – ore 10.45.

Half Oceanman [4,5 km] – dall'Isola di San Giulio al Lido di Gozzano – due batterie, una  con partenza alle ore 12.00 ed una alle ore 14.00.


martedì, giugno 18, 2019

Sinestesie - Luca Gilli in Mostra alla Fondazione Calderara



Sinestesie è la mostra temporanea che propone la Fondazione Calderara per la stagione 2019. Una selezione di fotografie di Luca Gilli in dialogo con le opere pittoriche di Antonio Calderara. Curata da Angela Madesani l’esposizione si compone di immagini che il fotografo di Cavriago realizza in ambienti in fase di costruzione, come fabbriche, uffici e anche case. 

In mostra alcuni lavori del passato come Blank, altri invece appositamente realizzati per “Sinestesie”, che accostati alle opere di Calderara danno vita a una particolare armonia visiva. Nelle sue fotografie Gilli usa la luce con sapienza, spingendola fino e oltre i limiti della sovraesposizione.

Alla Fondazione Calderara Luca Gilli non ha fotografato i quadri del Maestro, ha piuttosto colto dei particolari che riescono a rendere il sapore di quel luogo, così intriso della presenza di Antonio Calderara, del suo gusto, dando vita, appunto, a sinestesie. 

Come dice la curatrice Madesani, “nelle opere di Gilli a dominare sono il bianco, il vuoto, ma lì, il più delle volte il punctum è costituito dal colore: una macchiolina, una striscia. Punti mobili che diventano un pretesto di viaggio all’interno delle opere. Tema del dialogo tra i due artisti sono materia e luce. I loro lavori sono dei quesiti comuni sulla purezza, sull’essenza, sul senso stesso di fare arte”. 

Innegabile la consonanza di spirito tra il fotografo emiliano e Antonio Calderara che ha fatto di queste parole il cuore della sua ricerca: “Vorrei dipingere il niente, quel niente che è tutto, il silenzio, la luce, lo spazio. La geometria ridotta alla pura essenza del numero, quella geometria che più che la forma, esprime il valore del rapporto”.

La mostra è accompagnata da un catalogo a cura di Angela Madesani, Eraldo Misserini, Paola Bacuzzi.

La mostra è realizzata in collaborazione con Paola Sosio Contemporary Art.







Inaugurazione 

sabato 22 giugno 2019

ore 17.00



La mostra rimarrà aperta fino a domenica 8 settembre 2019

Festival per la Pace a Mirapuri


Si terrà a Mirapuri - Coiromonte  dal 21 al 23 giugno 2019 il Festival per la Pace, un Festival dedicato alla Musica, all'Arte e ad una cultura di pace che prevede anche il 'Peace And Consciousness Change' Concert (il 22 giugno, dalle 21:00) di Michel Montecrossa ed il suo gruppo The Chosen Few. Nel seguito il programma completo del Mirapuri World Peace Festival 2019.

venerdì, giugno 14, 2019

School of Life ad Omegna


Il Performance Coach di professione Alberto Botta sarà il protagonista dell’ultimo appuntamento della prima edizione di School of Life, format di successo voluto dall’Assessorato alla Cultura del nostro Comune per portare a Omegna “un senso di orientamento e saggezza per la vita con l’aiuto della cultura”.
 Manager di una multinazionale italiana, avvezzo a lavorare sulle performance che le persone possono ottenere, Botta insegna con passione a rendere il meglio di sé partendo dalla consapevolezza del proprio ruolo all’interno della società.
 Intitolato “L’obiettivo come bussola di vita”, l’intervento a calendario sabato 15 giugno, alle ore 15.30, presso il Forum Omegna, verterà su esercizi pratici per comprendere fin dalle prime battute il proprio personale obiettivo di vita.
 Come riferito dallo stesso Botta, omegnese DOC residente a Forno, in Val Strona: «Performare un obiettivo richiede molto più tempo di quello che avremo a disposizione. Non potremo partire dai valori, come sarebbe invece opportuno fare, ma dovremo lavorare affinché ciascuno dei presenti identifichi le proprie competenze e definisca l’obiettivo che intende raggiungere. Io sarò lì per spiegare come riuscirci in modo strategico. Sarà per molti curioso scoprire di essere partiti con un’idea andando, invece, a concludere l’incontro con un risultato del tutto differente».
 Per Sara Rubinelli, Assessore Comunale alla Cultura: «Nelle società moderne molti individui hanno smesso di interrogarsi sul proprio ruolo sociale nel mondo. La continua distrazione dettata da modelli social scarsamente aderenti alla realtà non fa che ingenerare in molti un grande senso di inadeguatezza. Al contrario, comprendere il momento storico che stiamo vivendo può aiutare ciascuno di noi a identificare le proprie responsabilità. Non a caso, essere felici vuol dire avere un obiettivo. Ma scoprire che le risorse per riuscirci sono già dentro di noi non è sufficiente. Occorre indirizzarle nella giusta direzione. Per questo ringrazio Alberto Botta che, sono certa, saprà fornirci i giusti suggerimenti».

Risistemazione Aree Gioco a Borgomanero


Tanti interventi in questo ultimo periodo su aree giochi pubbliche e nelle scuole primarie e dell’Infanzia di Borgomanero.  Sono stati adeguati e migliorati alcuni spazi all'aperto dedicati all'attività ludico - didattica. I piccoli, all’inizio del nuovo anno scolastico, si troveranno in compagnia di  amici ” in 3D “ e confortevoli zone dove divertirsi con i loro amici e compagni.
"Stiamo intervenendo in modo sistematico sugli spazi di gioco e di relazione presenti in città – hanno sottolineato il Sindaco Sergio Bossi e l’Assessore Elisa Zanetta – in primo luogo per migliorare e garantire la sicurezza dei nostri bambini ma anche per migliorare l’accessibilità alle aree e creare nuovi spazi stimolanti, interattivi e inclusivi. Ringraziamo le direzioni didattiche e tutto il corpo docenti che ci hanno aiutato nell’organizzazione e gestione dei cantieri in questo ultimo periodo scolastico. Un ringraziamento anche ai nostri uffici che quotidianamente rendono possibile gli interventi. Continua ora l’iter per portare a termine gli interventi più complessi sulle grandi aree verdi cittadine.
Nello specifico gli interventi appena conclusi, coordinati dal Dirigente Arch. Manuelli e Ing. Benevolo sono così articolati:
Scuola dell’Infanzia “Pascoli 
Si è provveduto alla riqualificazione dell’area esterna con la creazione di una nuova pavimentazione antitrauma in gomma colata decorata. Inoltre, l’area, è stata completata con la posa di erba sintetica; creata una zona orti con piante fiorite e messo in sicurezza il gazebo e la tettoia e installato una fontanella. Forme in 3D completano l’opera.

Scuola dell’Infanzia di Santa Cristina e  Scuola Primaria Santa Cristina
Si è intervenuti in maniera organica sull’area esterna della Scuola primaria di Santa Cristina, che vede oggi l’utilizzo condiviso con la Scuola dell’Infanzia di Santa Cristina a causa dei problemi statici rilevati sulla struttura di Palazzo Bono. Le acque meteoriche hanno subito un processo di regimentazione.
È stata posata la pavimentazione in erba sintetica (circa 300 metri quadrati) per permettere ai bambini l’attività didattica esterna, evitando così le problematiche della polvere. Sono stati posati giochi per i bambini della Scuola Primaria.


Santa Cristina Area attrezzata
Nell’area giochi attrezzata presso il Centro Don Lilla è stata realizzata la pavimentazione con gomma colata antitrauma per garantire l’utilizzo dei giochi a tutti i bambini.

Scuola dell’Infanzia Lucchini, Santo Stefano
Sono stati posati 60 metri quadrati di gomma colata per la realizzazione di una nuova area giochi con sagome in 3D.

Borgomanero, 13 giugno 2019
Foto delle realizzazioni effettuate

Piero Minazzoli Nuovo Presidente del Lions Club Borgomanero Host


Piero Minazzoli sarà il Presidente del Lions Club Borgomanero Host per l'annata 2019-2020. Il passaggio di consegne tra Minazzoli e il presidente uscente Mauro Didò è avvenuto nella serata di sabato 8 giugno, all'Istituto alberghiero Maggia di Stresa,  alla presenza del Governatore del Distretto 108 i A1 Luigi Tarricone, del past governatore Rino Porini e  Antonio Bedini Presidente di Zona. Nella foto da sinistra Rino Porini, Luigi Tarricone, Mauro Didò, Antonio Bedini e Piero Minazzoli.

Laghi e Monti Today della Settimana


Come tutte le settimane il Distretto Turistico dei Laghi ha pubblicato il suo settimanale Today con gli appuntamenti del weekend.
Potete visionare la pubblicazione nel riquadro in alto oppure scaricarlo a questo indirizzo.

giovedì, giugno 13, 2019

Fuochi d'Artificio a Orta San Giulio 2019


A Slowly and Creativity Day all'Adventure Park Le Pigne


Sabato 15 giugno l'Adventure Park Le Pigne ospiterà una giornata dedicata all'avventura, al divertimento, al relax, al confronto creativo e al benessere personale.
Costanza Galina, Fondatrice di LumenIdea, formatrice e coach “allena-menti”, vi guiderà in un fantastico viaggio volto al vostro benessere psichico. Creatività e Felicità saranno i vostri capisaldi, verrete messi a conoscenza di alcune importantissime strategie che, se applicate nella vostra quotidianità, vi supporteranno nell'aumentare il vostro benessere psico-fisico.

PROGRAMMA:

Ore 9.00 
Ritrovo all' Adventure Park e presentazione della giornata mentre, immersi nel verde, potrete gustare una deliziosissima colazione 

Ore 9.30 
Passeggiata fino a Casale Monteduno

Ore 10.00/13.30 
Tutti in Aula Creativa! Portate con voi una penna, dei fogli e alcuni pennarelli

Ore 13.30 
Pranzo

Ore 14.45
Salita all'Adventure Park: ci si diverte tra ponti tibetani e nepalesi, liane, anelli oscillanti, travi basculanti, passerelle, barili e tyrolienne!

Ore 16.30
Brindisi finale e conclusione della giornata

Ore 17.00
Termine dell'esperienza

DETTAGLI:
- Il costo della giornata è di 75 euro a persona. La quota comprende la tessera associativa dell'Associazione di Promozione Culturale LumenIdea e tutti i benefit citati sopra (colazione, pranzo, salita al parco avventura, brindisi finale).
- Numero posti disponibili per vivere quest'esperienza: 12 persone 18+
- Per iscrizioni e maggiori informazioni scrivete a info@lumenidea.it o chiamate Costanza al numero 340-8736461.
- Termine delle iscrizioni: giovedì 13 giugno, ore 16:00.

martedì, giugno 11, 2019

Open Day al Gattile di Borgomanero


Organizzato dagli Amici dei Gatti onlus di Borgomanero, con il patrocino del Comune e in collaborazione con Pro Loco, domenica 16 giugno dalle 16 alle 18.30 è in programma l’Open Day estivo al Parco Gatti Comunale di via Resega a Borgomanero, nei pressi del centro di conferimento.
Questa giornata vuole far conoscere più da vicino le realtà della struttura comunale che si occupa dei felini, i sacrifici e le gioie dei volontari che dedicano il loro tempo libero agli animali  bisognosi di cure.

Nella foto l'Open Day 2018

lunedì, giugno 10, 2019

Symphonia a Bagnella di Omegna


Parziale Chiusura Parco della Resistenza a Borgmanero


Da lunedì 10 sino a venerdì 14 giugno il Parco della Resistenza rimarrà parzialmente chiuso al pubblico, per favorire, in sicurezza, i lavori di trasferimento della tensostruttura
Saranno fruibili solo l’area bar e quella dedicata ai giochi per i bambini, con unico ingresso da viale Dante.

sabato, giugno 08, 2019

L’Uomo e l’Ambiente: Rotary Club Orta San Giulio in prima linea per sensibilizzare le nuove generazioni



Immaginate di vivere con la vostra famiglia in una casa bellissima e piena di comfort, con tanto di piscina. Ecco, ora mettiamo però che nessuno, né voi né i vostri genitori, abbia mai voglia o tempo di pulirla e prendersene cura…nel giro di pochi mesi questo luogo diventerà invivibile e se nessuno sarà disposto a rimboccarsi le maniche sarete costretti a cercare un’altra casa. Pazzesco vero? Eppure accade tutti i giorni sotto i nostri occhi, alla nostra Terra. Ma c’è una grandissima differenza: gli uomini non possono lasciare questo Pianeta per cercarne un altro”.


Con questo esempio semplice ma di forte impatto alcuni studenti delle superiori, nei panni di “giovani formatori ecologici” hanno coinvolto e sensibilizzato centinaia di alunni delle scuole primarie del territorio sul tema del rispetto dell’ambiente e dello spreco alimentare. Il progetto “L’uomo e l’ambiente – Lo spreco alimentare” è infatti il titolo del Service distrettuale che vede protagonista il Rotary Club Orta San Giulio presieduto da Engarda Giordani, insieme agli altri Club del gruppo (Gattinara, Club capofila, con Borgomanero-Arona e Pallanza-Stresa).


Con il coordinamento di Marcello Valli (Rotary Club Gattinara) e dei responsabili del Rotary Club Orta San Giulio Enrico Olivari e Francesca Paffoni, ha preso il via nel mese di marzo una serie di incontri nelle scuole elementari del territorio. Precettato per l’importante compito un team di studenti delle Scuole Superiori, debitamente formati e preparati sull’argomento dai soci del Rotary allo scopo di coinvolgere al meglio i “colleghi” più giovani. Obiettivo trasmettere ai bambini, con un linguaggio semplice e diretto, l’importanza di proteggere un ecosistema sempre più delicato e, nel caso delle classi quarte e quinte elementari, di non sprecare cibo.