sabato, agosto 31, 2019

Un Paese a Sei Corde - Concerto a Gravellona



Sabato 31 agosto - Gravellona Toce – Chiesa Parrocchiale San Pietro - Corso Milano 83 – ore 21.00.
Concerto gratuito di Duo Fantasque (Alessandra Luisi & Giusi Marangi).



Alessandra e Giusi svolgono un’intensa attività concertistica, ospiti in diversi Festival Internazionali Chitarristici e manifestazioni musicali.

Il loro lavoro ruota principalmente intorno alla figura di Ida Presti, una tra le più straordinarie chitarriste del XX sec. Il nome del duo è un omaggio al suo Etude Fantasque del 1966. Oltre al suo lavoro solistico, la famosa chitarrista insieme al marito, Alexandre Lagoya, diede vita al duo che porterà ulteriore prestigio alla chitarra nel mondo. Insieme daranno enorme importanza ai compositori del periodo, spronandoli a scrivere brani originali per questa formazione.




Alessandra e Giusi si sono diplomate con il massimo dei voti presso i Conservatori di Bari e Monopoli. Hanno perfezionato la loro preparazione artistica conseguendo il diploma accademico di II livello in “Discipline musicali, indirizzo interpretativo - curriculum solistico”, presso il Conservatorio di Monopoli. La loro specializzazione artistica è stata costantemente arricchita dalla partecipazione, sia solistica che in duo, ad importanti Masterclass, tenute da diversi e importanti Maestri, e ai corsi di alto perfezionamento presso il Festival di Cervo e l’Accademia Musicale Pescarese. Nel 2007 hanno dato vita al loro duo chitarristico, approfondendo e ampliando la conoscenza del repertorio di musica da camera per due chitarre. Da allora il duo ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra cui la selezione in rappresentanza del Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli per un’esecuzione in diretta

diffusa da Radio Vaticana a Roma. Dal 2013 il duo si aggiudica numerosi altri premi, nel 2018 il Comitato Scientifico del XXIII° Convegno Internazionale di chitarra ha conferito al Duo la Chitarra d’oro per il miglior video. Presso il Conservatorio della Svizzera Italiana, conseguono, nella stessa formazione, un MAS (Master of Advanced Studies) in Music Performance and Interpretation. Dal 2016 Alessandra e Giusi collaborano con il Festival Corde d’Autunno come responsabili Masterclass, in una delle più attive e consolidate realtà musicali chitarristiche milanesi.



La rassegna UN PAESE A SEI CORDE/MASTER è stata realizzata con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2019 del bando “Performing Arts". Con questa rassegna, UN PAESE A SEI CORDE/MASTER è entrato a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

La rassegna "Un Paese a Sei Corde Master" viene realizzata con il contributo della Fondazione CRT nell’ambito dell’edizione 2019 del  bando "Not&Sipari"

Tre Appuntamenti con Il Salotto di Diderot


Venerdì 30 agosto, sabato 31 agosto e domenica 1 settembre, a succedersi in Piazza VIII Marzo, alle ore 17.30, ci saranno Sabrina Melino, Ivan Fossati e Paolo Paolini.
Dopo l’incontro (nella foto) con il Maestro d’Orchestra Massimo Fiocchi Malaspina, che domenica 25 agosto ha inaugurato la prima edizione de Il Salotto di Diderot ideato dall’Assessorato alla Cultura in occasione della festa patronale di San Vito, tre nuovi appuntamenti si stagliano all’orizzonte del prossimo week end.
Moderata dall’Assessore Sara Rubinelli che, a poche settimane dall’inizio della seconda edizione di Agorà (6-7-8 settembre 2019), torna a proporre un importante momento culturale di dialogo in città, questa volta ispirandosi al filosofo scrittore Denis Diderot, venerdì 30 agosto, alle ore 17.30Sabrina Melino ci parlerà dei segreti dell’antica medicina di Santa Ildegarda e della sua visione olistica rispetto alle cause fisiche e spirituali delle malattie umane.
Sabato 31 agosto, stesso posto stessa ora, il responsabile della redazione di La Stampa VCO Ivan Fossati discuterà se esiste ancora il giornalismo oggi, mentre domenica 1 settembre, con Paolo Paolini, docente presso il Politecnico di Milano, ci si interrogherà sul connubio possibile (o impossibile) tra Italia e tecnologie.

venerdì, agosto 30, 2019

Laghi e Monti Today della Settimana



Come tutte le settimane il Distretto Turistico dei Laghi ha pubblicato il suo settimanale Today con gli appuntamenti del weekend.
Potete visionare la pubblicazione nel riquadro in alto oppure scaricarlo a questo indirizzo.

Passeggiata Letteraria al Sacro Monte di Orta San Giulio


Tante Sorprese per il Grand Galà dei Fuochi d'Artificio di Omegna


L’importante contributo economico giunto dal Distretto dei Laghi e il pieno supporto del Comitato Festeggiamenti San Vito ha permesso alla GFG Pyro di Fabio Graziani di mettere a punto una serata che promette di riportare ai fasti del passato l’ultima domenica dedicata ai fuochi d’artificio in occasione della Festa Patronale di Omegna.  
Approvata dal Comitato di San Vito, da quest’anno presieduto da Massimo Nobili, la spesa per i moduli realizzati dalla ditta Fratelli Cane di Gravellona Toce, e già utilizzati con successo per l’installazione artistica temporanea The Floating Pears installata nell’estate 2016 sul lago d’Iseo, ha portato all’acquisto dei medesimi moduli, ora destinati a rimanere di proprietà del Comitato e per essere riutilizzati, ed eventualmente ulteriormente implementati, anche nelle future edizioni.
«Nel complesso – dettaglia Fabio Graziani, che sta mettendo a punto gli ultimi dettagli della serata del prossimo 1 settembre – parliamo di 3 tre chiatte posteriori costituite da 4 moduli da 10X2,7 metri a fronte delle quali saranno posizionate altre 5 chiatte con le quali andremo a inserire dei veri e propri effetti scenici. Infine, vera novità di questa edizione 2019, sarà il posizionamento di tre moduli realizzati dalla Ditta Fratelli Cane, già sponsor della Festa di San Vito, che permetteranno di ricostruire a 50 metri dalla riva una cascata di luce che riprenderà i tre lati del Golfo di Omegna mettendo a profitto gli spazi sfruttabili in acqua».
Non solo. La leggerezza, la duttilità e la versatilità dei nuovi moduli introdotti potrà consentire, anche in futuro, effetti scenici ancora più suggestivi, sempre riconoscendo e valorizzando la maestria delle aziende del nostro territorio.
Il tutto a cornice di uno spettacolo che, domenica 1 settembre, dalle ore 21.30, promette 30 minuti ininterrotti di spettacolo piro-musicale che si aprirà sulle note di “We Will Rock You” dei Queen per concludersi con “Champagne Supernova” degli Oasis.
«Ringraziamo pubblicamente Massimo Nobili e il Comitato di San Vito per aver accolto e già cominciato a perseguire la richiesta dell’Amministrazione Comunale di un maggior impegno per rilanciare il gran galà degli spettacoli piro-musicali. Dell’edizione 2019 – conclude Mattia Corbetta, Assessore al Turismo nella Giunta Marchioni – abbiamo già potuto ammirare una serie di innovazioni che, siamo certi, potranno essere ulteriormente potenziate per riportare in auge una festa patronale che, per numeri e storicità, merita di varcare nuovamente i confini del nostro territorio».

Una Nuova Carulena per la Festa dell'Uva di Borgomanero



La nuova “colf” della Sciora Togna, per la 71° edizione della Festa dell’Uva di Borgomanero, si chiama Renzo Bassini, classe 1959, autista e una discreta somiglianza con Gianbattista Piemontesi, la storica “serventa” del passato. E’ stata la Sciora Togna (al secolo Tiziano Godio) ad individuarla tra le tante figure borgomaneresi. “E’ cresciuto con me nel ‘scioppu’ – dice Tiziano Godio – data la discreta somiglianza con Piemontesi e l’ottima disponibilità del personaggio a partecipare alla grande kermesse settembrina”.
Godio continua poi “ringrazio Teresio Pioppi che per tanti anni ha rivestito questo ruolo con maestria e creanza, donando una magistrale interpretazione di questa signora nata dalla fervida fantasia dell’avvocato Colombo”.
Soddisfazione è stata espressa anche dalla presidente della Pro Loco per questa scelta “speriamo – ha sottolineato Stefania Zoppis – che il pubblico apprezzi questa nuova figura, nona per ordine nella storia della Festa dell’Uva”.
Per essere aggiornati sulla 71esima edizione della Festa, basta collegarsi al sito ufficiale della manifestazione www.festadelluvaborgomanero.it o alla nuova pagina facebook Festa dell ‘Uva Città di Borgomanero.


Nelle foto da sinistra la Sciora Togna (Tiziano Godio) in abiti borghesi, Stefania Zoppis Presidente Pro Loco e Renzo Bassani, la “nuova” Carulena.

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

venerdì, agosto 23, 2019

Orta Jazz Festival 2019


Al via la quarta edizione del Festival di Musica Jazz che porterà alcuni fra gli artisti e gli interpreti più importanti del panorama jazzistico nazionale nella splendida cornice del borgo medievale di Orta San Giulio.


Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21,00.
Concerto inaugurale in Piazza Motta mentre la serata del 24 e 25 agosto c.a. la rassegna si trasferirà nel cortile di Villa Bossi, sede municipale.


Ingresso gratuito.

Venerdì 23 agosto - Piazza Motta  
ore 21,00 - CORRADO CERUTTI "GALA" QUINTETore 22,00 - DANIELE CIUFFREDA e PAOLO TOMELLERI

Sabato 24 agosto - giardini di Villa Bossi (Palazzo comunale)ore 21,00 WATER SOUND con Niklas Winter e Lorenzo Cominoli

Domenica 25 agosto - giardini di Villa Bossi (Palazzo comunale)ore 21,00 - SOSPESA (anteprima del disco in uscita a settembre 2019) con SONIA SPINELLO, ROBERTO OLZER e MARLISE GOIDANICH

Presentazione Libro a Orta San Giulio


lunedì, agosto 19, 2019

7ª Nuotata Sotto Le Stelle a Orta San Giulio 2019 - Cronaca della Serata


Nel tardo pomeriggio e nella serata di Martedì 13 Agosto, si è svolto a Orta San Giulio il Memorial Luigi Stringara con la 7ª Nuotata sotto le stelle – 7th Swim beneath the stars organizzata dal Centro d’Incontro Legrese A.I.C.S. con ADMO PIEMONTE Onlus (Associazione Donatori Midollo Osseo), l’A.S.D. Riviera dOrta, la Canottieri Lago d’Orta e con il supporto del Gruppo delle Anatre Selvagge.
La partecipazione è stata massiccia: si sono tuffate oltre 500 tra Nuotatrici e Nuotatori, compresi 23 under14 accompagnati dai loro Tutor.
La manifestazione si è infatti articolata su 3 Nuotate. La prima, con partenza dalla Piazza Motta alle 19.30, denominata “Formula Tutor” è stata riservata agli under14; la seconda Nuotata, ancora con luce naturale è stata la più partecipata, di carattere più agonistico e impegnativo, per una lunghezza di 1.400 m: al panoramico Giro dell’Isola hanno preso parte 341 Atleti (120 femmine e 221 maschi); ma il cloudella manifestazione è stata la Nuotata sotto le Stelle, con partenza alle 22.00, al buio, con il percorso segnato da file di luci galleggianti e ogni Nuotatore dotato di una boetta trasparente contenente 2 stick luminosi; un percorso suggestivo di circa 400 m che ha visto la partecipazione di ben 190 persone (alcune delle quali si erano già cimentate nelle due precedenti frazioni).
Per la cronaca e per soddisfare la curiosità agonistica ricordiamo che l’Omegnese Matteo Ciocca VasinoLavinia Magni di Calusco d’Adda sono stati i più veloci tra gli under14 e che Leonardo Beretta(Nuotatori Milanesi), è stato il più veloce (16’50″92) nel percorso lungo (Giro Isola) davanti a Matteo Sogne (VVFF Modena) e al fratello Edoardo Beretta; in campo femminile Greta Delfini (in 18’36″86, i tempi di questanno sono stati più elevati degli anni passati) di Crema, è arrivata davanti all’oleggese Svetlana Bonanomi e alla bergamasca Giulia Marazzi.
Roberto Nicoli, cremasco, ha confermato l’ultimo posto dello scorso anno (in 54’47″52) ma migliorando ancora, di quasi 1 minuto e mezzo, il suo record precedente.
Nella Nuotata sotto le Stelle, con il Lago perfettamente piatto, le tracce luminose perfettamente rettilinee, lo sfondo dell’Isola illuminata, Edoardo Beretta (in 4’05″12, record della manifestazione), Matteo Sogne e Thomas Signini sono stati così veloci che non hanno potuto vedere le stelle come pure, in campo femminile, le lombarde Greta Delfini (4’53″91, 1 secondo meno del record precedente), Alessandra Baruffini (CO), Alessia Sana (BG); chi invece si è preso tutto il tempo ed è uscito per ultimo dall’acqua è stato, anche quest’anno, Alessandro Primerano che ha chiuso la manifestazione in 25’40″60, ancora più lento che in altre occasioni, nuotando con calma per poter vedere le Stelle…
La partecipazione straniera si è arricchita, proveniente da Svizzera, Inghilterra, Francia, Russia, Bielorussia, Belgio, Polonia, Macedonia del Nord; Alice Ippolito italiana ma residente all’estero è venuta espressamente da Hong Kong insieme alla sua famiglia; per l’Italia la provenienza principale resta quella lombarda, oltre a quella piemontese, ma si è notevolmente estesa a quella ligure, emiliana e veneta, anche per l’estensione territoriale del Circuito dei Nobili dei Laghi a cui la Nuotata sotto le Stelle aderisce.
Il più anziano e le meno giovani sono risultati Silvio Gallina, novarese della classe 1933, ortese di adozione, e Flavia Ajolfi di Arona insieme alla bielorussa Elena Grinevich.
Silvio Gallina, ex ferroviere, sportivo (pratica tutt’oggi il nuoto, la canoa, il ciclismo, la ginnastica in palestra durante l’inverno) è stato il fondatore del Nucleo canoistico nell’ambito del Centro d’Incontro Legrese e l’ideatore, insieme a Don Giacomo Bagnati, dell’Incontro di Ferragosto all’Isola di San Giulio degli Amici del Remo e della Pagaia, giunto quest’anno alla XXII edizione; Silvio Gallina è anche poeta e ha fatto dono ai presenti di una sua poesia dedicata a Orta, letta con molto trasporto da Flavia Ajolfi.
Il Gruppo più numeroso è risultato quello dei lombardi Swimmer Inside (con ben 42 presenze) davanti a quello delle cusiane Anatre Selvagge e dei Marlins di Trecate.
La manifestazione si è conclusa con la comparsa di una stella cadente molto luminosa, vista da molti, in direzione Isola, degno spettacolo per onorare e concludere il Memorial Luigi Stringara di quest’anno.
L’assistenza a terra e in acqua è stata garantita dai mezzi e dal Personale della Croce Rossa – OPSA di Borgomanero, dal Gruppo Sub Novara Laghi (che ha provveduto anche a sistemare boe e luci dei percorsi), dal Gruppo Nautico dei Carabinieri di Omegna, dai Canoisti del Centro Canoa Legrese, della Canottieri Lago d’Orta, oltre che dai mezzi privati e dagli Amici Organizzatori di altre Traversate.
Il Centro d’Incontro Legrese ha così degnamente ricordato l’Amico Luigi Stringara organizzando una manifestazione molto apprezzata, in costante espansione, che ha valorizzato il nostro Lago dal punto di vista promozionale e turistico (la location è unica!).
Il logo della manifestazione, rappresentante in forma stilizzata la Nuotata intorno all’Isola nel suo contesto tra lago e monti, è stato realizzato dalla coppia di Grafici torinesi Samuele e Stefania Frola; è stato riprodotto sul davanti delle magliette distribuite ai Partecipanti mentre sul retro è stato riportato lo slogan della prossima Nuotata “un bacino per ADMO” a sostegno dell’attività dell’Associazione Donatori Midollo Osseo (ADMO PIEMONTE Onlus).
L’appuntamento è stato dato per la prossima edizione della Nuotata, prevista per il Giovedì 13 Agosto 2020!
C.O. Nuotata sotto le Stelle
NB:
Le classifiche sono pubblicate sul sito:
nuotatasottolestelle.altervista.org/classifiche-2019/
Prossima Traversata sul Lago d’Orta:
Sabato 7 Settembre a Pettenasco,
Traversata “un bacino per ADMO”.

mercoledì, agosto 14, 2019

22ª Benedizione dei Vogatori 2019


Canoa legrese a.s.c.
15 Agosto 2019



rinnova l'invito a tutti gli appassionati di remo e pagaia

alla

22ª Tradizionale Benedizione Vogatori e Barche




ore 10.30 tutti in acqua davanti al Municipio di Orta San Giulio e, a seguire traversata e periplo dell'isola

ore 10.45 Benedizione davanti all'imbarcadero dell'isola di San Giulio e rientro al Municipio con rinfresco sul pontile e saluti finali


Sono ammesse tutte le imbarcazioni NON a motore (canoe, barche a remi e a vela, tavole, pedalò, etc.)

Manifestazione con il Patrocinio del Comune di Orta San Giulio

martedì, agosto 13, 2019

7ª Nuotata Sotto Le Stelle a Orta San Giulio 2019


Si terrà stasera, martedì 13 agosto 2019, la settima edizione della Nuotata sotto le stelle - Memorial Luigi Stringara.
Saranno predisposti due percorsi (uno breve, di 400 m, nel tratto di Lago antistante la Piazza Motta e l’Isola, l’altro di 1.400 circa intorno all’Isola stessa).
È prevista l’apertura della manifestazione con la Formula TUTOR: alle 19,30 il percorso di 400 m sarà effettuato dai bambini accompagnati da un Tutor maggiorenne; seguirà la partenza per il classico Giro dell’Isola mentre alle ore 22,00 si raggiungerà il clou con la Nuotata sotto le Stelle.
La manifestazione è organizzata da A.S.D. Centro d’Incontro Legrese, A.S.C., Anatre Selvagge,
A.S.D. Riviera d’Orta e ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo).
Questa traversata fa parte del Circuito di traversate a nuoto “Nobile dei Laghi”.

lunedì, agosto 12, 2019

Un Paese a Sei Corde - Concerto a Boleto


Giovedì 15 agosto - Boleto - Santuario Madonna del Sasso – ore 21.00.

Concerto gratuito di Paolo De Stefano & Luigi De Leo, il Duo Eterna, il cui nome si ispira ad un brano del noto chitarrista Sérgio Assad. Il repertorio di questi due fantastici musicisti comprende musiche di vari stili e generi tra cui spiccano brani scritti da Paolo De Stefano, da Egberto Gismonti e dalla famosa pianista e compositrice Clarice Assad (figlia di Sérgio Assad), la quale ha dedicato alcuni brani al duo. Un repertorio con contaminazioni jazzistiche, suonato dai due musicisti con una sensibilità, un'intesa e un senso del ritmo stupendi.

Duo Eterna è nato nel 2001 dall'incontro dei chitarristi Paolo De Stefano e Luigi De Leo con l'intento di ricercare nuove musiche per due chitarre e sviluppare il potenziale di questa formazione strumentale. Il duo ha sviluppato un nuovo repertorio fatto di brani inediti e trascrizioni, viaggiando dalla musica barocca fino alla musica contemporanea con influenze e contaminazioni jazzistiche, etniche e popolari, soprattutto di carattere sudamericano.
Definiti dalla critica “Extraordinarily talented”, De Stefano e De Leo hanno iniziato i loro studi musicali a Varese, entrando poi al Conservatorio “G. Verdi” di Milano dove hanno conseguito il Diploma Accademico di I livello con il massimo dei voti sotto la guida del M° Francesco Biraghi (uno dei direttori artistici di Un Paese a Sei Corde). Nel corso dei loro studi hanno partecipato a numerosi concorsi nazionali e internazionali, vincendo premi e borse di studio sia come solisti che in duo. Si sono esibiti in diverse manifestazioni musicali riscuotendo ovunque unanimi consensi di pubblico. Hanno seguito lezioni e corsi di perfezionamento con alcuni tra i maggiori esponenti del mondo chitarristico nazionale ed internazionale, e un corso d’interpretazione musicale. Per anni sono stati membri dell’orchestra di chitarre Sextha Consort di Varese, con la quale hanno prodotto un lavoro discografico e un album monografico dedicato a lavori di Roland Dyens per ensemble di chitarre. Il loro primo cd “Eterna”, è stato recensito su Classical Guitar Magazine (UK), Gendai Guitar (Giappone), oltre che sul magazine online DotGuitar e sul blog Chitarra e dintorni. Questo album contiene lavori dedicati al duo. Dal 2012 al 2014 Paolo ha frequentato il biennio accademico di II livello presso il Conservatorio di Darfo Boario Terme, laureandosi nel 2015 con il massimo dei voti. I lavori discografici del Duo Eterna (Eterna, 2009 e Ondulando, 2015) sono pubblicati da DotGuitar e disponibili in formato digitale su tutte le principali piattaforme musicali web.

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

venerdì, agosto 09, 2019

Laghi e Monti Today della Settimana



Come tutte le settimane il Distretto Turistico dei Laghi ha pubblicato il suo settimanale Today con gli appuntamenti del weekend.
Potete visionare la pubblicazione nel riquadro in alto oppure scaricarlo a questo indirizzo.

lunedì, agosto 05, 2019

Luci Sul Lago - Spiagge del Lago d'Orta


Si tratta di una spiaggia attrezzata, di pertinenza dell'omonimo ristorante-pizzeria, situata ad Orta San Giulio nel golfo della Bagnera. E' nota ance come Orta Beach.

Spiaggia Pietra
Acque Fondo ghiaioso, acque limpide e fondale basso per qualche metro.
Sole Il sole tramonta tardi
Panorama Bellissima vista sulla penisola della Bagnera
Accesso Pagamento
Servizi Bar, ristorazione, sdraio, ombrelloni, bagnino, servizi, docce, cabine, noleggio pedalò, canoe e SUP
Parcheggio Pubblico gratuito (disco orario 3 ore)
Sito Internet  www.lucisullago.com
Telefono +393484517462

Qui tutte le spiagge del Lago d'Orta

sabato, agosto 03, 2019

Spiaggia Miami


Si tratta di una storica spiaggia attrezzata, una delle più grandi del lago.

Spiaggia Sabbia
Acque Fondo sabbioso, acque limpide e fondale basso per qualche metro.
Sole Il sole tramonta tardissimo
Panorama Bellissima vista sulla penisola di Orta, l'Isola di San Giulio ed il Monte Rosa
Accesso Pagamento
Servizi Bar, ristorazione, sdraio, ombrelloni, noleggio pedalò, bagnino, servizi, docce, cabine
Parcheggio Privato gratuito
Sito Internet  www.spiaggiamiami.com
Telefono +393484517462

Qui tutte le spiagge del Lago d'Orta

Spiaggia Libera Miami


Si tratta di una piccola spiaggia libera situata a sinistra della più ampia e nota Spiaggia Miami.

Spiaggia Sabbia, ghiaia e un po' di prato
Acque Fondo ghiaioso, acque limpide e fondale che diventa presto profondo
Sole Il sole tramonta tardissimo
Panorama Bellissima vista sulla penisola di Orta, l'Isola di San Giulio ed il Monte Rosa
Accesso Libero
Servizi ---
Parcheggio In strada

Le Spiagge del Lago d'Orta

Una delle maggiori attrattive del Lago d'Orta sono le tante e caratteristiche spiagge che permettono di godere al meglio delle limpide acque del Cusio.
In questa pagina ve le presentiamo tutte in modo che possiate trovare la migliore per le vostre esigenze.
[IN AGGIORNAMENTO]

Pedalata nella Cultura Borgomanero - Matera


Sono partiti alle 7 in punto, di sabato 3 agosto, da piazza Martiri a Borgomanero, dopo la benedizione del Prevosto don Piero Cerutti. E’ iniziata così la “quarta” avventura della Cicloamatori Palzola Borgomanero verso Matera. La capitale della Cultura Europea 2019 sarà raggiunta, dopo otto tappe per un totale di 1250 chilometri, domenica 11 agosto. “La pedalata nella Cultura” è in ordine cronologico la quarta impresa della società agognigna: dopo Roma (2016), Amatrice (2017) e Lourdes (2018), i ragazzi (e le ragazze) del presidente Giorgio Medina si apprestano ad attraversare l’Italia per raggiungere la città lucana: Cremona, Ferrara, Misano, Montalto, Vasto, Cerignola, Castellana e infine Matera.


Don Piero ha voluto, prima di impartire la benedizione ai ciclisti, ricordare la figura di Carmelo Crobu, cicloamatore recentemente scomparso. Il Sindaco di Borgomanero Sergio Bossi, accompagnato dagli assessori Francesco Valsesia e Franco Cerutti, ha consegnato al segretario del sodalizio Marco Vicario, il gagliardetto della città agognina e alcuni volumi, da  “recapitare” al “collega” di Matera, quali simbolo di un gemellaggio ideale. Presente al via anche Sergio Poletti della Palzola.


Nelle foto:
Il gruppo dei cicloamatori davanti alla Collegiata di San Bartolomeo
Da sinistra Sergio Poletti, il Sindaco Bossi, Marco Vicario e Francesco Valsesia
La benedizione di don Piero

venerdì, agosto 02, 2019

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

Visite Guidate Gratuite alla Fondazione Calderara


Un Paese a Sei Corde - Concerto a Borgomanero


Un Paese a Sei Corde presenta:
Duo Sfera: Daniele Fabio & Giulio Tampalini
Sabato 3 agosto – Borgomanero
Cortile di Villa Marazza - Viale Marazza 5  – ore 21.00 - INGRESSO GRATUITO

Duo Sfera è un progetto che vuol far convergere diversi mondi e linguaggi musicali in un unico canale di comunicazione: l'intento è di proporre la chitarra classica in una nuova luce e prospettiva, travolgente e coinvolgente per una larga fetta di ascoltatori; la forte componente ritmica, l'utilizzo della chitarra come percussione, tecniche tratte da chitarra acustica ed elettrica e dalle migliori pagine del repertorio colto per chitarra classica, sfumature di rock, di jazz con spazio per l'improvvisazione, musica antica, musica contemporanea, citazioni e rivisitazioni di brani noti, sono solo alcuni aspetti che lo riguardano. L'intenzione, che nasce dalla passione e dall'amore per la musica e per la condivisione, è di sdoganare la chitarra classica da contesti unicamente legati al settore specifico al fine di far apprezzare in modo più allargato questo strumento.