lunedì, maggio 26, 2008

La Veggente di Medjugorje a Madonna del Sasso


Il Lago d'Orta ha accolto ieri con una Domenica piovosa Mirjana Dragicevic Soldo. La veggente di Medjugorje ha dapprima partecipato alla processione votiva che da Briallo è giunta, seguendo la vecchia via degli scalpellini, a Boleto. Nel Santuario di Madonna del Sasso ha presenziato alla funzione religiosa officiata da Padre Angelo, custode del Sacro Monte di Orta, per poi incontrare i fedeli.
La visita della 'veggente' è stata voluta dal Consorzio Cusio Turismo con il duplice intento di far conoscere ai tanti devoti la sua esperienza e di recuperare le antiche tradizioni mariane della zona, come appunto la processione che da oltre trent'anni non aveva più luogo.
Un piccolo mistero sulla partecipazione all'evento: VCO Azzurra TV ha parlato di poche decine di persone per la processione e circa trecento alla Messa (intitolando "In pochi per la veggente di Medjugorje", qui il servizio), La Stampa invece, con tanto di titoli sulle locandine delle edicole, di un gran successo con oltre mille presenti. Altro mistero i manifesti blasfemi che sono apparsi nella giornata di ieri e che sono ora oggetto di indagini da parte della Digos.

Crediamo che al di là dei numeri e al di là delle opinioni religiose sia stata comunque una buona iniziativa sia per chi l'ha vissuta come credente che per chi l'ha vista come un modo per tener vive tradizioni che, poco per volta, stanno andando perse.

6 commenti:

Jaio ha detto...

Io che vivo all'estero mi son sempre chiesto come mai le apparizioni non succedono mai in Svizzera, in Germania, in Inghilterra, in America...Stessa cosa per i bestemmiatori che all'estero non esistono( L'imprecazione più grande in francese consiste nel dire Nom de dieu!)Fare credito a questo genere di credenze, in nome delle antiche tradizioni é veramente ritornare al medio evo. Se poi la Digos ci si mette pure lei per ricercare il classico bestemmiatore siamo veramente in un'altro mondo. Ma nessuno ha cose più importanti da fare?
Se i ministri si devono occupare delle immondizie chi si occuperà delle cose serie? Siamo al nord dell'Italia oppure in un piccolo villaggio dell'America latina? Per forza che i giornali triplicano i fatti sennó nessuno ci crederebbe!

fabio tracogna ha detto...

Buongiorno Jaio,
inanzitutto non è vero che le apparizioni non non succedono mai in Svizzera, in Germania, in Inghilterra, in America, per verificarlo ti consiglio questo sito http://www.mariadinazareth.it/apparizioni%20mariane%20indice.htm.

Personalmente poi non credo nemmeno che facendo credito ad antiche credenze si ritorni al medioevo.

Il medioevo non è per nulla stato un tempo buio come i libri di scuola ce lo vogliono far credere, anzi.

Cosi' come i tempi "moderni" non sono "migliori" in assoluto.
Abbiamo migliorato molte cose "materiali" e ne abbiamo perse tante, troppe "spirituali e naturali".

I manifesti blasfemi (contro qualsiasi religione beninteso) cosi' come ogni manifestazione offensiva ed ingiuriosa, qualora denunciati, essendo previsto il reato dal codice penale, debbono essere oggetto di indagine, non d'ufficio ma a seguito di denuncia.

Sinceramente non trovo nemmeno corretto nè rispettoso il paragone tra il nord dell'Italia ed il villaggio dell'America Latina...il fatto che noi siamo un paese "moderno" (concetto sul quale discutere a lungo....)non ci esime dall'interrogarci sulle domande che tutti gli uomini in ogni parte del mondo si pongono fin dalla notte dei tempi.
Fabio

Domenico Brioschi ha detto...

Al di là delle polemiche sulla blasfemia del manifesto non autorizzato, la vera domanda da porsi, che nessuno ha ancora manifestamente espresso è: che cosa c'entra il Consorzio Cusio Turismo con la presunta (le apparizioni non sono state riconosciute ufficialmente dalla Chiesa) veggente ex-Jugoslava? Turismo religioso? In effetti dopo aver invitato le Miss Italia e le veline, una sedicente veggente ci sembra un'ottima opportunità per invogliare le masse a frequentare le sponde del Lago d'Orta.
Per un turismo pluralista!
Per gli aficionados della patata e per i baciapile!
Avanti c'è posto.
Complimenti, proseguite così.
Domenico Brioschi

fabio tracogna ha detto...

Condivido l'opinione di Domenico: non serve certo la veggente di Medjiugorie per rilanciare il turismo sul Cusio. Servirebbe ben altro....
Posto che tutti meritano il massimo rispetto ma nessuno ha bisogno di strumentalizzazioni.

Certo, ci vorrebbe forse un miracolo davvero per rilanciare il turismo...scherzo ovviamente, il miracolo al quale mi riferisco sarebbe quello che DAVVERO TUTTI POTESSERO E VOLESSERO FARE "RETE" sul turismo.....

Jaio ha detto...

Ok, ok, non vorrei essere irrispettoso più di quanto lo sono già stato ma cosa provano le apparizioni fuori d'Italia? Che c'é più gente di quanto si crede che crede ancora nel babbo natale:-)Seppoi si vedono le statistiche in quel link, si direbbe comunque che le veggenti e extraveggenti sono sempre più numerose in Italia che altrove.Che questa sia spiritualità o spiritismo, la differenza é certo spiritosa ma é vera:-) Buona giornata.

OrtaBlog ha detto...

Un miracolo però c'è stato... la veggente ha reso questo post il più commentato in assoluto nella storia di OrtaBlog!!!