mercoledì, giugno 30, 2021

Assegnazione Borse di Studio in Memoria di Gianluca Zanetta


Venerdì 11 giugno
sono state consegnate a due studenti del Liceo Galilei di Borgomanero le borse di studio offerte dal Club 61 Frecce Tricolori. Il contributo, elargito dal Club borgomanerese nella persona della presidentessa Maria Teresa Bertinotti, è una parte della donazione fatta in memoria di Gianluca Zanetta, noto imprenditore del settore della ristorazione, prematuramente scomparso nell’agosto scorso.
La donazione ha inoltre permesso alla sezione scientifica del Liceo l’acquisto di un importante strumento di laboratorio per l’osservazione e il coinvolgimento nelle lezioni degli studenti: il microscopio con videocamera e kit di osservazione ed analisi valorizzerà notevolmente lo studio e la comprensione di tematiche scientifiche.
La collaborazione del Club Frecce Tricolori con il Liceo Galilei la cui Dirigente Scolastica Gabriella Cominazzini è particolarmente attenta ai legami con il territorio, è sempre stata finalizzata ad attività per la valorizzazione delle competenze degli studenti.


L’assegnazione delle borse - spiega la prof.ssa Daniela Bertolotti organizzatrice dell’iniziativa - è stata fatta in due atti in modo da rendere partecipi anche gli studenti: in un primo momento gli studenti di ciascuna classe quinta hanno proposto in base a criteri stabiliti due compagni di classe. In un secondo momento i docenti coinvolti hanno selezionato dalla rosa dei ragazzi e ragazze i due allievi: Carlo Pregnolato per la sede di Borgomanero ed Alessia Fornara per la sede di Gozzano”. Le premiazioni, svolte in presenza delle classi convolte, separatamente nelle due sedi, hanno visto partecipi anche la moglie di Gianluca Zanetta sig.ra Raffaella e i due figli Matilde e Gregorio: “la passione per lo studio con la ricerca e la grande professionalità nello svolgere il proprio lavoro oltre alla valorizzazione costante del proprio ambito e territorio sono state le qualità di Gianluca che, a ricordo, hanno voluto essere replicate come criterio sia per la scelta dello strumento da acquistare che per la selezione degli studenti.


martedì, giugno 29, 2021

Un Paese A Sei Corde 2021 - Concerto a Cressa


UN PAESE A SEI CORDE 2021 presenta

LORENZO NICCOLINI

FEDERICO FRANCIOSI “CIOSI”

Sabato 3 Luglio – Cressa – ore 21.00

Cortile Municipio - Via Jean de Fernex, 13 – Ingresso gratuito

 (in caso di maltempo: Museo del Baco da Seta)

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA su www.unpaeseaseicorde.it – Tel. 0322.96333 – 3284732653

 

Continua la collaborazione tra UN PAESE A SEI CORDE e AVIS per il progetto LA MUSICA NEL SANGUE: Mauro Gattoni, Sindaco di Cressa e Dirigente AVIS, prima dell’inizio di tutti i concerti con un breve messaggio promuove la consapevolezza dell’importanza della donazione del sangue.

Il concerto è sostenuto dall’Associazione Sesta Corda con il patrocinio del Comune di Cressa e vedrà l’esibizione di due artisti: Lorenzo Niccolini, chitarrista Fingerstyle, e Federico Franciosi “Ciosi” chitarrista acustico, che svolgono entrambi un’intensa attività come Buskers e che sono stati individuati dai nostri direttori artistici Davide Sgorlon e Dario Fornara.

 

Lorenzo Niccolini è un chitarrista Fingerstyle che suona la chitarra dai tempi del liceo. Ha iniziato l’attività live come chitarrista rock con la band “Electric Sheeps”, di recente ha pubblicato il suo disco d’esordio “Musicofilia”, figlio di un’intensa attività come Buskers. Negli ultimi due anni Lorenzo ha infatti suonato

in tutte le principali piazze e festival toscani dedicati all’arte di strada e allo studio prolungato della tecnica

Fingerstyle. Lorenzo ha un approccio creativo allo strumento, fa ricerca continua di colori, mondi, tecniche e sfumature. Da sempre propone un repertorio “meltin' pot” contemporaneo che abbraccia mondi distanti, dai classici del genere blues roots, a standard jazz e colonne sonore fino ai brani di propria composizione pubblicati nei suoi due primi album, utilizza un suo linguaggio composito di tecniche moderne per chitarra, quali tapping, percussioni, armonici artificiali, utilizzando la chitarra in maniera polifonica.



Federico Franciosi è un chitarrista, noto con il nome d’arte Ciosi, che ha conosciuto quella che sarebbe diventata la sua passione più grande all’età di 8 anni, quando prese in mano la sua prima chitarra.

A 14 anni ha iniziato a suonare con varie band musicali, prediligendo la musica rock e quella blues. A 20 la sua carriera decolla quando ha inizia a suonare come musicista professionista, lavorando in una miriade di locali, hotel, ristoranti, feste e matrimoni, collaborando con moltissime band e musicisti dei generi più vari e disparati.  A 22 anni ha concentrato il suo studio prevalentemente sulla chitarra acustica, prestando attenzione a vari stili: rural blues, flatpicking, cross picking, floating, jump-string, improvvisazione jazz ed armonia, cercando di intrecciare stili e tecniche. A 23 anni ha realizzato la sua “Ciosi One Man Band” suonando tre strumenti contemporaneamente: chitarra, armonica e table neck, uno strumento a percussione suonato con i piedi esibendosi in svariati paesi Europei ed extra-europei. Ha prodotto diverse edizioni di uno spettacolo per chitarra acustica “ACOUSTICOLOGY" suonando con il master del flatpicking BEPPE GAMBETTA , con ALBERTO CALTANELLA e altri rinomati musicisti.

Ad oggi continua a suonare ovunque la musica sia presente nell’aria.

 

Il programma completo è consultabile su www.unpaeseaseicorde.it.

Per ulteriori informazioni:  info@unpaeseaseicorde.it

Fuori da Cogliere a Orta San Giulio



lunedì, giugno 28, 2021

XVII Traversata del Lago d'Orta Pella - Orta San Giulio 2021




Si terrà Domenica 4 Luglio 2021, la XVII Traversata del Lago d’Orta da Pella ad Orta San Giulio. Tantissimi già gli iscritti ma ancora posti disponibili, scrivete a mauro.eclettica@gmail.com. Non appena disponibili pubblicheremo qui sul sito risultati e classifiche.

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

sabato, giugno 26, 2021

Laghi e Monti Today della Settimana



Come tutte le settimane il Distretto Turistico dei Laghi ha pubblicato il suo settimanale Today con gli appuntamenti del weekend.
Potete visionare la pubblicazione nel riquadro in alto oppure scaricarlo a questo indirizzo.

giovedì, giugno 24, 2021

Street Food a Omegna



Le Stagioni del Quadrifoglio 2021


Ritornano, con una formula nuova, le iniziative dedicate al Quadrifoglio di Ameno, dopo la pausa forzata dovuta all’emergenza sanitaria.

La ProLoco di Ameno, con il patrocinio del Comune, organizzerà alcuni appuntamenti durante l’anno denominati “Le stagioni del Quadrifoglio”: quattro le stagioni dell’anno, quattro i sentieri del Quadrifoglio.

La prima “stagione” si svolgerà tra il 19 e il 27 giugno, in occasione dell’avvio della nuova stagione turistica, e proporrà un ricco calendario di eventi per tutti i gusti.

Da anni l’Amministrazione Comunale di Ameno sta attuando un progetto di turismo sostenibile e responsabile in questo piccolo paese (in allegato presentazione dettagliata) e, dal 2014, propone il sistema di sentieri del Quadrifoglio, 4 percorsi ad anello che attraversano il territorio nel suo insieme, toccando anche le frazioni di Vacciago, Lortallo e Oltre Agogna, attraversando anche i comuni di Orta San Giulio e Miasino.

Qui di seguito il programma della prima Stagione del Quadrifoglio di Ameno, l’Estate: per gli aggiornamenti consigliamo di consultare il sito www.amenoturismo.it  e la pagina facebook https://www.facebook.com/amenoturismo/


Per tutti gli eventi il numero dei partecipanti sarà contingentato per rispettare le norme di sicurezza ed evitare assembramenti,  è quindi OBBLIGATORIA la prenotazione da effettuarsi via mail a:

stagionidelquadrifoglio@gmail.com

Obbligatorio avere con sé la mascherina. Il pagamento dell’iscrizione, per gli eventi dove è richiesto, verrà effettuato direttamente nel punto di ritrovo.

 


lunedì, giugno 21, 2021

Laghi e Monti Today della Settimana



Come tutte le settimane il Distretto Turistico dei Laghi ha pubblicato il suo settimanale Today con gli appuntamenti del weekend.
Potete visionare la pubblicazione nel riquadro in alto oppure scaricarlo a questo indirizzo.

1° Torneo di Boccia Paralimpica Trofeo Città di Borgomanero


Lo sport delle bocce si è ritrovato domenica 20 giugno al Palazzetto Polifunzionale del Comune di Briga Novarese per la manifestazione 1° Torneo di Boccia Paralimpica “Trofeo Città di Borgomanero” organizzato dai Comitati FIB Novara e VCO in collaborazione con le bocciofile Mezzetti-Belleti e GS la Bocciofila. La gara promozionale, riservata alle categorie BC3-BC4-BC5 ha visto la partecipazione di Carlotta Visconti e Mirco Garavaglia (cat BC3) del CGA. La manifestazione godeva del patrocinio dell’Assessorato allo Sport della Città di Borgomanero, del Comune di Briga Novarese della FIB e del Comitato Italiano Paralimpico.
La giornata si è svolta tra momenti sportivi, d’immagine e comunicazione: tutti nel pieno rispetto delle normative per contenere il contagio da Covid.


Soddisfatto l’Assessore allo Sport di Borgomanero, Francesco Valsesia, per il quale "è stata una giornata intensa con questa straordinaria gara paralimpica, con grandi potenzialità sociali, integrative e agonistiche; uno sport divenuto virtuoso e che ha evidenziato grandi talenti”.
Anche il Sindaco di Briga Novarese, Chiara Barbieri ha evidenziato come lo “sport della Boccia Paralimpica ha dato oggi grandi risultati sotto gli occhi di tutti; auspico per questa iniziativa una seconda edizione”.
I vincitori della giornata, sono stati premiati da Barbara Burlotto, delegato FIB Novara-VCO, Guglielmo Bollero, delegato FIB Piemonte e Rosalba Fecchio delegata CONI per la provincia di Novara. La classifica finale NC: Luca Franceschini e Alessandro Veglia; finale BC3: Mirco Garavaglia, Giulia Marchisio; finale BC4: Riccarda Ambrosi, Renata Busettini; finale BC5: Ilia Padovani e Rosetta Vacante.



Nelle foto
- Da sinistra: Rosalba Fecchio, Lorena Poletti, Francesco Valsesia, Chiara Barbieri, Guglielmo Bollero e, accosciata, Barbara Burlotto. 
- Da sinistra: Carlotta Visconti e Mirko Garavaglia
- Un momento della gara

venerdì, giugno 11, 2021

Menta e Rosmarino 2021


Torna Menta e Rosmarino, il mercato agricolo dedicato al mondo del verde nel meraviglioso parco della storica Villa Nigra a Miasino (NO), sulle colline che si affacciano sul Lago d'Orta in Piemonte. Sabato 12 e domenica 13 giugno saranno dedicati a piante, fiori e cultura. Un appuntamento che si rinnova da nove anni organizzato dall’Associazione Asilo Bianco.                                              

L’evento sarà come d’abitudine aperto a tutti e a ingresso gratuito, organizzato nel rispetto delle normative anti Covid vigenti. Si ricorda che è obbligatorio l’uso della mascherina, anche all’esterno. I protagonisti saranno come sempre vivaisti ed esperti di giardino, ma anche la mostra di arte contemporaneaCome pesci nell’acqua” a cura di Giorgio Verzotti, allestita e visitabile nelle sale affrescate al piano nobile di Villa Nigra e nel vicino Comune di Ameno (Museo Tornielli e Parco Neogotico). 

Nella Villa saranno esposte anche le tavole dei vincitori di Disegnare il giardino, il concorso di idee rivolto ad architetti, agronomi, paesaggisti e artisti ambientali per ridisegnare tre aree verdi pubbliche sul lago d’Orta, tappa del progetto Interreg Italia-Svizzera Di-Se – DiSegnare il territorio.

E ancora: non solo fiori e verde, ma anche visite ai beni storico-artistici di Miasino e le proposte responsabili ed ecologiche di Lago d’Orta Plastic Revolution, il progetto finanziato da Fondazione Cariplo per limitare l’uso delle plastiche monouso e sensibilizzarne la riduzione anche nei grandi eventi. In questo contesto si inseriscono i workshop con l’artista Enrica Borghi che da sempre indaga il tema del ri-uso per raccontare la seduzione dei rifiuti e la possibilità di trasformarli in arte e bellezza.

Una proposta a tutto tondo: Menta e Rosmarino sarà anche l’occasione per raccontare, all’ombra delle antiche camelie nell’area conferenze, il lancio di Miasino Borgo Aromatico, progetto che vede piante ed erbe abbellire vicoli e scorci del paese e delle sue frazioni insieme agli acquarelli dell’illustratrice Giulia Clerici e ai testi della psicologa Valentina Maffeo, i percorsi a piedi sul Quadrifoglio di Ameno e sui sentieri di Miasino, la presentazione del libro Ribes e Rose con Enrica Borghi, Cristina Amodeo e Antonio Marinoni, e l’approfondimento su temi ambientali e smaltimento plastica con l’Ing. Riccardo Massara del team Prodotto Ambiente in dialogo con il Circolo di Legambiente “Gli Amici del Lago”. Infine, la presentazione della conclusione dei lavori di restauro e recupero delle stanze dell’ala nord della Villa grazie al bando Villa Nigra. Cultura e impresa per lo sviluppo di un territorio liquido iniziato nel 2018 e finanziato da Fondazione Cariplo. Ma anche una proposta tutta particolare: una passeggiata itinerante tra gli stand accompagnati da Elisabetta Pozzetti, garden e floral designer, collaboratrice del mensile Casa in Fiore: consigli, composizioni, abbinamenti, idee e trucchi del mestiere.

La nuova edizione di Menta e Rosmarino continuerà a farci confrontare e interrogare sul fondamentale e indissolubile legame tra uomo e ambiente. Un grande percorso a cielo aperto tra natura, riciclo, ecologia, acqua, salute, cibo, giardino, cultura, arte, disegno, paesaggio, architettura e prodotti naturali.

La squadra di Asilo Bianco indosserà i grembiuli made in Italy di Il Grembiale Milano, quest’anno realizzati con un particolare tessuto ricavato dal riciclo di bottiglie di plastica. Si potranno inoltre gustare le caramelle Ricola, sponsor della due giorni. Infine, si ringrazia per il sostegno Engel & Völkers.

 

Tutti gli aggiornamenti, il programma e le informazioni utili sono sul sito e sui canali social di Asilo Bianco.

 

Sabato 12 e domenica 13 giugno | dalle ore 9 alle 19

Ingresso gratuito

Villa Nigra, Piazza Beltrami 5, Miasino (NO)

www.asilobianco.it

IG Asilo Bianco

FB Asilo Bianco


Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

lunedì, giugno 07, 2021

Un Paese A Sei Corde 2021 - Concerto a Casalino


 UN PAESE A SEI CORDE 2021 presenta

CHITARRA FEMMINILE SINGOLARE con

Francesco Biraghi, Maria Vittoria Jedlowski e le allieve Emma Baiguera - Fabiola Miglietti.

Domenica 13 Giugno – Casalino ore 17.00

Parco del Castello – Via L.Leonardi - Ingresso gratuito (offerta libera)

In caso di maltempo: Chiesa San Pietro

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA sul sito www.unpaeseaseicorde.it

 

La rassegna UN PAESE A SEI CORDE prende il via ufficialmente con il concerto del 13 giugno, che si svolgerà per la seconda volta nel Parco del Castello di Casalino, una location incantevole in un parco frequentato anche dagli ibis.

L’esordio è riservato alle chitarriste della sezione "Chitarra Femminile Singolare", appuntamento con musiciste di altissimo livello molto seguito dal pubblico e curato dal Maestro Francesco Biraghi, docente di chitarra al Conservatorio G. Verdi di Milano.

Maria Vittoria Jedlowski, docente dal 2001 al Conservatorio Verdi di Milano, presenta Emma Baiguera e Fabiola Miglietti, due sue attuali allieve di notevole talento musicale e ci parlerà della sua attività chitarristica al femminile che si sviluppa da sempre su più piani, in special modo attraverso la collaborazione con compositrici contemporanee o la ricerca sulle autrici del passato. Una istantanea dell’attualità nei conservatori a vent’anni dalla Riforma del ’99 e un modello di ricerca sul campo.

Protagoniste della proposta

             Emma Baiguera (Diploma Accademico di I livello)

             Fabiola Miglietti (Diploma Accademico di I livello)

             Maria Vittoria “Ori” Jedlowski (Docente di Chitarra al Conservatorio di Milano)



Saranno eseguiti brani di compositrici e compositori introdotti e commentati dai due docenti di chitarra del Verdi, Maria Vittoria “Ori” Jedlowski e Francesco Biraghi.

 


Programma:

Fabiola Miglietti

Alexandre Tansman (1897) Prelude e Valse romantique da Hommage à Chopin

Frangiz Ali-Zadé (1947): Phantasie

Mauro Giuliani (1781): Allegro vivace dalla Sonata op.15

 

Emma Baiguera

Emilia Giuliani-Guglielmi (1813-1850): Variazioni su un tema di Mercadante op 9

Maria Linnemann (1947): The mermaid and the fisher, The sheep on the mountain da Norwegian Miniatures

Annette Kruisbrink (1958): Recuerdo da Homenaje a Andrés Segovia



EMMA BAIGUERA: nata nel 1999, inizia gli studi musicali durante la Scuola Media. Dal 2013 al 2018 frequenta il corso preaccademico presso il  Conservatorio di Brescia sotto la guida del docente Marco Taio. Nel 2017 partecipa come solista al Festival Valtellinese “Le Altre Note” e collabora con l’Associazione “Giovani Interpreti Associati” presso il Giornale di Brescia. Ha partecipato a numerose masterclass, attualmente frequenta il triennio accademico presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano nella classe di Maria Vittoria Jedlowski.

 

FABIOLA MIGLIETTI: nasce nel 1998 a Milano. Inizia a studiare chitarra classica nel 2003 e nel 2014 diventa allieva del Maestro Francesco Molmenti a Cremona. Dallo stesso anno suona in duo con il chitarrista Davide Moneta e fa stabilmente parte dell’Ensemble di chitarre “Un pizzico di corda”. Si distingue in numerosi concorsi a livello nazionale e internazionale. Nel 2017 viene selezionata per suonare come solista al concerto presso il Senato a Roma. Nel 2020, insieme ai chitarristi Davide Moneta e Francesco Molmenti registra un cd in trio incentrato sulle musiche di Johann Sebastian Bach. Dallo stesso anno diventa allieva di Maria Vittoria Jedlowski presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano. 

Il programma completo è consultabile su www.unpaeseaseicorde.it.

Per ulteriori informazioni:  info@unpaeseaseicorde.it




Puliamo il Mondo a Borgomanero


Secondo appuntamento dell’iniziativa “Puliamo il Mondo”. Sabato 5 giugno, giornata mondiale dell’Ambiente, i volontari del Comune di Borgomanero, Legambiente, Volontariato Civico Ambientale Am.Bo. (Ambiente Borgomanero), Circolo Gli Amici del Lago Sud Verbano -Cusio –Agogna, Eco Museo del lago d’Orta e C.A.I. cittadino, si sono ritrovati alle 9 sul piazzale antistante la piattaforma ecologica della Resega. La zona della Resega e via Piovale sono state le aree interessate “dall’operazione ecologica”. Prossimo appuntamento sabato 12 giugno con ritrovo alle 9 al piazzale del cimitero capoluogo in via Sorga. Le giornate ecologiche hanno un secondo obiettivo importantissimo, quello di sensibilizzare i cittadini a fare la propria parte mettendosi in gioco attraverso il servizio di volontariato civico.

mercoledì, giugno 02, 2021

Come Pesci nell’Acqua - Collettiva a cura di Giorgio Verzotti


Come pesci nell’acqua
è un titolo che indica familiarità e naturalezza, una frase presa in prestito, ironicamente, da una nota affermazione di Mao Tse-tung negli anni Settanta. Qui non ci sono masse popolari né avanguardie politiche, ci sono invece esponenti delle ultime tendenze artistiche italiane che hanno fatto della duttilità e della adattabilità delle loro opere un tratto distintivo. Duttili come linguaggio, sempre multiforme e variegato, e adattabili agli spazi espositivi.

Da sabato 5 giugno a domenica 18 luglio la mostra è visitabile nelle stanze al piano nobile di Villa Nigra a Miasino, nelle sale del Museo Tornielli e nel Tempietto del Parco Neogotico di Ameno, bellissimi piccoli comuni sulle colline del lago d’Orta, in provincia di Novara.

La mostra è curata da Giorgio Verzotti, importante e noto critico d’arte e curatore, docente presso l’Università Cattolica di Milano. Verzotti è stato curatore capo presso il Castello di Rivoli e il MART di Rovereto, ma anche direttore di Artefiera a Bologna. A promuovere e organizzare l’esposizione è Asilo Bianco, associazione radicata sul territorio del lago d’Orta, che da anni fa dell’arte contemporanea uno dei suoi punti di forza e di riflessione. Al centro il tema dell’acqua che diventa una indovinata metafora che bene si adatta a descrivere i lavori artistici presentati. Essi si configurano in base allo spazio, come l’acqua prende la forma dai suoi contenitori. E come l’acqua che rende tutto instabile, le opere sono difficilmente assegnabili a schemi e categorie precise, sono sculture ma anche fotografie, installazioni sonore, disegni, luci al neon, foglie, spine di rosa, video, rottami, oggetti comuni, ceramiche.

Per molti degli artisti partecipanti (sono quindici), l’acqua non è solo una metafora, è una realtà, per quanto sfuggente come appunto la sostanza liquida, e così fotografata, ripresa nei video, disegnata, portata in mostra in quanto tale, o allusa nelle configurazioni plastiche inventate dagli autori. Fra le loro opere alcune sono state realizzate appositamente per l’occasione e recano aspetti “site specific”, inerenti al lago d’Orta e alla sua storia. L’allestimento tiene molto presente le specificità dagli spazi espositivi ed è pensato come un continuo colloquio fra gli ambienti e le opere. 

In mostra: Francesco Arena, Stefano Arienti, Gianni Caravaggio, Alice Cattaneo, Massimo De Caria, Carlo Dell’Acqua, Elisabetta Di Maggio, Sergio Limonta, Gianluigi Maria Masucci, Yari Miele, Filippo Manzini, Luca Pozzi, Luca Trevisani, Fabio Roncato, Shigeru Saito.

La giornata inaugurale di sabato 5 giugno sarà l’occasione per una visita guidata alla mostra con il curatore Giorgio Verzotti e alcuni degli artisti. Appuntamento alle ore 14:30 al Museo Tornielli di Ameno e a Villa Nigra a Miasino alle ore 17. Sarà possibile raggiungere il secondo spazio espositivo con una semplice passeggiata immersi nel verde in compagnia di una guida naturalistica. Il programma completo della giornata è disponibile sul sito e sui social di Asilo Bianco. 

La mostra è a ingresso gratuito e sarà visitabile, nelle due sedi, da giovedì a domenica dalle 15 alle 18:30.