lunedì, giugno 21, 2021

Laghi e Monti Today della Settimana



Come tutte le settimane il Distretto Turistico dei Laghi ha pubblicato il suo settimanale Today con gli appuntamenti del weekend.
Potete visionare la pubblicazione nel riquadro in alto oppure scaricarlo a questo indirizzo.

1° Torneo di Boccia Paralimpica Trofeo Città di Borgomanero


Lo sport delle bocce si è ritrovato domenica 20 giugno al Palazzetto Polifunzionale del Comune di Briga Novarese per la manifestazione 1° Torneo di Boccia Paralimpica “Trofeo Città di Borgomanero” organizzato dai Comitati FIB Novara e VCO in collaborazione con le bocciofile Mezzetti-Belleti e GS la Bocciofila. La gara promozionale, riservata alle categorie BC3-BC4-BC5 ha visto la partecipazione di Carlotta Visconti e Mirco Garavaglia (cat BC3) del CGA. La manifestazione godeva del patrocinio dell’Assessorato allo Sport della Città di Borgomanero, del Comune di Briga Novarese della FIB e del Comitato Italiano Paralimpico.
La giornata si è svolta tra momenti sportivi, d’immagine e comunicazione: tutti nel pieno rispetto delle normative per contenere il contagio da Covid.


Soddisfatto l’Assessore allo Sport di Borgomanero, Francesco Valsesia, per il quale "è stata una giornata intensa con questa straordinaria gara paralimpica, con grandi potenzialità sociali, integrative e agonistiche; uno sport divenuto virtuoso e che ha evidenziato grandi talenti”.
Anche il Sindaco di Briga Novarese, Chiara Barbieri ha evidenziato come lo “sport della Boccia Paralimpica ha dato oggi grandi risultati sotto gli occhi di tutti; auspico per questa iniziativa una seconda edizione”.
I vincitori della giornata, sono stati premiati da Barbara Burlotto, delegato FIB Novara-VCO, Guglielmo Bollero, delegato FIB Piemonte e Rosalba Fecchio delegata CONI per la provincia di Novara. La classifica finale NC: Luca Franceschini e Alessandro Veglia; finale BC3: Mirco Garavaglia, Giulia Marchisio; finale BC4: Riccarda Ambrosi, Renata Busettini; finale BC5: Ilia Padovani e Rosetta Vacante.



Nelle foto
- Da sinistra: Rosalba Fecchio, Lorena Poletti, Francesco Valsesia, Chiara Barbieri, Guglielmo Bollero e, accosciata, Barbara Burlotto. 
- Da sinistra: Carlotta Visconti e Mirko Garavaglia
- Un momento della gara

venerdì, giugno 11, 2021

Menta e Rosmarino 2021


Torna Menta e Rosmarino, il mercato agricolo dedicato al mondo del verde nel meraviglioso parco della storica Villa Nigra a Miasino (NO), sulle colline che si affacciano sul Lago d'Orta in Piemonte. Sabato 12 e domenica 13 giugno saranno dedicati a piante, fiori e cultura. Un appuntamento che si rinnova da nove anni organizzato dall’Associazione Asilo Bianco.                                              

L’evento sarà come d’abitudine aperto a tutti e a ingresso gratuito, organizzato nel rispetto delle normative anti Covid vigenti. Si ricorda che è obbligatorio l’uso della mascherina, anche all’esterno. I protagonisti saranno come sempre vivaisti ed esperti di giardino, ma anche la mostra di arte contemporaneaCome pesci nell’acqua” a cura di Giorgio Verzotti, allestita e visitabile nelle sale affrescate al piano nobile di Villa Nigra e nel vicino Comune di Ameno (Museo Tornielli e Parco Neogotico). 

Nella Villa saranno esposte anche le tavole dei vincitori di Disegnare il giardino, il concorso di idee rivolto ad architetti, agronomi, paesaggisti e artisti ambientali per ridisegnare tre aree verdi pubbliche sul lago d’Orta, tappa del progetto Interreg Italia-Svizzera Di-Se – DiSegnare il territorio.

E ancora: non solo fiori e verde, ma anche visite ai beni storico-artistici di Miasino e le proposte responsabili ed ecologiche di Lago d’Orta Plastic Revolution, il progetto finanziato da Fondazione Cariplo per limitare l’uso delle plastiche monouso e sensibilizzarne la riduzione anche nei grandi eventi. In questo contesto si inseriscono i workshop con l’artista Enrica Borghi che da sempre indaga il tema del ri-uso per raccontare la seduzione dei rifiuti e la possibilità di trasformarli in arte e bellezza.

Una proposta a tutto tondo: Menta e Rosmarino sarà anche l’occasione per raccontare, all’ombra delle antiche camelie nell’area conferenze, il lancio di Miasino Borgo Aromatico, progetto che vede piante ed erbe abbellire vicoli e scorci del paese e delle sue frazioni insieme agli acquarelli dell’illustratrice Giulia Clerici e ai testi della psicologa Valentina Maffeo, i percorsi a piedi sul Quadrifoglio di Ameno e sui sentieri di Miasino, la presentazione del libro Ribes e Rose con Enrica Borghi, Cristina Amodeo e Antonio Marinoni, e l’approfondimento su temi ambientali e smaltimento plastica con l’Ing. Riccardo Massara del team Prodotto Ambiente in dialogo con il Circolo di Legambiente “Gli Amici del Lago”. Infine, la presentazione della conclusione dei lavori di restauro e recupero delle stanze dell’ala nord della Villa grazie al bando Villa Nigra. Cultura e impresa per lo sviluppo di un territorio liquido iniziato nel 2018 e finanziato da Fondazione Cariplo. Ma anche una proposta tutta particolare: una passeggiata itinerante tra gli stand accompagnati da Elisabetta Pozzetti, garden e floral designer, collaboratrice del mensile Casa in Fiore: consigli, composizioni, abbinamenti, idee e trucchi del mestiere.

La nuova edizione di Menta e Rosmarino continuerà a farci confrontare e interrogare sul fondamentale e indissolubile legame tra uomo e ambiente. Un grande percorso a cielo aperto tra natura, riciclo, ecologia, acqua, salute, cibo, giardino, cultura, arte, disegno, paesaggio, architettura e prodotti naturali.

La squadra di Asilo Bianco indosserà i grembiuli made in Italy di Il Grembiale Milano, quest’anno realizzati con un particolare tessuto ricavato dal riciclo di bottiglie di plastica. Si potranno inoltre gustare le caramelle Ricola, sponsor della due giorni. Infine, si ringrazia per il sostegno Engel & Völkers.

 

Tutti gli aggiornamenti, il programma e le informazioni utili sono sul sito e sui canali social di Asilo Bianco.

 

Sabato 12 e domenica 13 giugno | dalle ore 9 alle 19

Ingresso gratuito

Villa Nigra, Piazza Beltrami 5, Miasino (NO)

www.asilobianco.it

IG Asilo Bianco

FB Asilo Bianco


Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

lunedì, giugno 07, 2021

Un Paese A Sei Corde 2021 - Concerto a Casalino


 UN PAESE A SEI CORDE 2021 presenta

CHITARRA FEMMINILE SINGOLARE con

Francesco Biraghi, Maria Vittoria Jedlowski e le allieve Emma Baiguera - Fabiola Miglietti.

Domenica 13 Giugno – Casalino ore 17.00

Parco del Castello – Via L.Leonardi - Ingresso gratuito (offerta libera)

In caso di maltempo: Chiesa San Pietro

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA sul sito www.unpaeseaseicorde.it

 

La rassegna UN PAESE A SEI CORDE prende il via ufficialmente con il concerto del 13 giugno, che si svolgerà per la seconda volta nel Parco del Castello di Casalino, una location incantevole in un parco frequentato anche dagli ibis.

L’esordio è riservato alle chitarriste della sezione "Chitarra Femminile Singolare", appuntamento con musiciste di altissimo livello molto seguito dal pubblico e curato dal Maestro Francesco Biraghi, docente di chitarra al Conservatorio G. Verdi di Milano.

Maria Vittoria Jedlowski, docente dal 2001 al Conservatorio Verdi di Milano, presenta Emma Baiguera e Fabiola Miglietti, due sue attuali allieve di notevole talento musicale e ci parlerà della sua attività chitarristica al femminile che si sviluppa da sempre su più piani, in special modo attraverso la collaborazione con compositrici contemporanee o la ricerca sulle autrici del passato. Una istantanea dell’attualità nei conservatori a vent’anni dalla Riforma del ’99 e un modello di ricerca sul campo.

Protagoniste della proposta

             Emma Baiguera (Diploma Accademico di I livello)

             Fabiola Miglietti (Diploma Accademico di I livello)

             Maria Vittoria “Ori” Jedlowski (Docente di Chitarra al Conservatorio di Milano)



Saranno eseguiti brani di compositrici e compositori introdotti e commentati dai due docenti di chitarra del Verdi, Maria Vittoria “Ori” Jedlowski e Francesco Biraghi.

 


Programma:

Fabiola Miglietti

Alexandre Tansman (1897) Prelude e Valse romantique da Hommage à Chopin

Frangiz Ali-Zadé (1947): Phantasie

Mauro Giuliani (1781): Allegro vivace dalla Sonata op.15

 

Emma Baiguera

Emilia Giuliani-Guglielmi (1813-1850): Variazioni su un tema di Mercadante op 9

Maria Linnemann (1947): The mermaid and the fisher, The sheep on the mountain da Norwegian Miniatures

Annette Kruisbrink (1958): Recuerdo da Homenaje a Andrés Segovia



EMMA BAIGUERA: nata nel 1999, inizia gli studi musicali durante la Scuola Media. Dal 2013 al 2018 frequenta il corso preaccademico presso il  Conservatorio di Brescia sotto la guida del docente Marco Taio. Nel 2017 partecipa come solista al Festival Valtellinese “Le Altre Note” e collabora con l’Associazione “Giovani Interpreti Associati” presso il Giornale di Brescia. Ha partecipato a numerose masterclass, attualmente frequenta il triennio accademico presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano nella classe di Maria Vittoria Jedlowski.

 

FABIOLA MIGLIETTI: nasce nel 1998 a Milano. Inizia a studiare chitarra classica nel 2003 e nel 2014 diventa allieva del Maestro Francesco Molmenti a Cremona. Dallo stesso anno suona in duo con il chitarrista Davide Moneta e fa stabilmente parte dell’Ensemble di chitarre “Un pizzico di corda”. Si distingue in numerosi concorsi a livello nazionale e internazionale. Nel 2017 viene selezionata per suonare come solista al concerto presso il Senato a Roma. Nel 2020, insieme ai chitarristi Davide Moneta e Francesco Molmenti registra un cd in trio incentrato sulle musiche di Johann Sebastian Bach. Dallo stesso anno diventa allieva di Maria Vittoria Jedlowski presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano. 

Il programma completo è consultabile su www.unpaeseaseicorde.it.

Per ulteriori informazioni:  info@unpaeseaseicorde.it




Puliamo il Mondo a Borgomanero


Secondo appuntamento dell’iniziativa “Puliamo il Mondo”. Sabato 5 giugno, giornata mondiale dell’Ambiente, i volontari del Comune di Borgomanero, Legambiente, Volontariato Civico Ambientale Am.Bo. (Ambiente Borgomanero), Circolo Gli Amici del Lago Sud Verbano -Cusio –Agogna, Eco Museo del lago d’Orta e C.A.I. cittadino, si sono ritrovati alle 9 sul piazzale antistante la piattaforma ecologica della Resega. La zona della Resega e via Piovale sono state le aree interessate “dall’operazione ecologica”. Prossimo appuntamento sabato 12 giugno con ritrovo alle 9 al piazzale del cimitero capoluogo in via Sorga. Le giornate ecologiche hanno un secondo obiettivo importantissimo, quello di sensibilizzare i cittadini a fare la propria parte mettendosi in gioco attraverso il servizio di volontariato civico.

mercoledì, giugno 02, 2021

Come Pesci nell’Acqua - Collettiva a cura di Giorgio Verzotti


Come pesci nell’acqua
è un titolo che indica familiarità e naturalezza, una frase presa in prestito, ironicamente, da una nota affermazione di Mao Tse-tung negli anni Settanta. Qui non ci sono masse popolari né avanguardie politiche, ci sono invece esponenti delle ultime tendenze artistiche italiane che hanno fatto della duttilità e della adattabilità delle loro opere un tratto distintivo. Duttili come linguaggio, sempre multiforme e variegato, e adattabili agli spazi espositivi.

Da sabato 5 giugno a domenica 18 luglio la mostra è visitabile nelle stanze al piano nobile di Villa Nigra a Miasino, nelle sale del Museo Tornielli e nel Tempietto del Parco Neogotico di Ameno, bellissimi piccoli comuni sulle colline del lago d’Orta, in provincia di Novara.

La mostra è curata da Giorgio Verzotti, importante e noto critico d’arte e curatore, docente presso l’Università Cattolica di Milano. Verzotti è stato curatore capo presso il Castello di Rivoli e il MART di Rovereto, ma anche direttore di Artefiera a Bologna. A promuovere e organizzare l’esposizione è Asilo Bianco, associazione radicata sul territorio del lago d’Orta, che da anni fa dell’arte contemporanea uno dei suoi punti di forza e di riflessione. Al centro il tema dell’acqua che diventa una indovinata metafora che bene si adatta a descrivere i lavori artistici presentati. Essi si configurano in base allo spazio, come l’acqua prende la forma dai suoi contenitori. E come l’acqua che rende tutto instabile, le opere sono difficilmente assegnabili a schemi e categorie precise, sono sculture ma anche fotografie, installazioni sonore, disegni, luci al neon, foglie, spine di rosa, video, rottami, oggetti comuni, ceramiche.

Per molti degli artisti partecipanti (sono quindici), l’acqua non è solo una metafora, è una realtà, per quanto sfuggente come appunto la sostanza liquida, e così fotografata, ripresa nei video, disegnata, portata in mostra in quanto tale, o allusa nelle configurazioni plastiche inventate dagli autori. Fra le loro opere alcune sono state realizzate appositamente per l’occasione e recano aspetti “site specific”, inerenti al lago d’Orta e alla sua storia. L’allestimento tiene molto presente le specificità dagli spazi espositivi ed è pensato come un continuo colloquio fra gli ambienti e le opere. 

In mostra: Francesco Arena, Stefano Arienti, Gianni Caravaggio, Alice Cattaneo, Massimo De Caria, Carlo Dell’Acqua, Elisabetta Di Maggio, Sergio Limonta, Gianluigi Maria Masucci, Yari Miele, Filippo Manzini, Luca Pozzi, Luca Trevisani, Fabio Roncato, Shigeru Saito.

La giornata inaugurale di sabato 5 giugno sarà l’occasione per una visita guidata alla mostra con il curatore Giorgio Verzotti e alcuni degli artisti. Appuntamento alle ore 14:30 al Museo Tornielli di Ameno e a Villa Nigra a Miasino alle ore 17. Sarà possibile raggiungere il secondo spazio espositivo con una semplice passeggiata immersi nel verde in compagnia di una guida naturalistica. Il programma completo della giornata è disponibile sul sito e sui social di Asilo Bianco. 

La mostra è a ingresso gratuito e sarà visitabile, nelle due sedi, da giovedì a domenica dalle 15 alle 18:30.

domenica, maggio 30, 2021

16ª Edizione di Un Paese A Sei Corde


Venerdì 21 maggio
si è svolta la conferenza stampa di presentazione della sedicesima edizione di Un Paese a Sei Corde, rassegna itinerante dedicata alla musica per chitarra.
Nel cortile della sede dell’Associazione organizzatrice, La Finestra Sul Lago, Lidia Robba e Domenico Brioschi hanno accolto i giornalisti e i membri dello staff, che finalmente si sono potuti ritrovare in presenza, seguendo i protocolli di sicurezza.

Nel 2020, nonostante la grave emergenza, la rassegna è stata uno dei pochi eventi di musica dal vivo svoltosi tra le Province di Novara e di Verbania, con una data in Provincia di Vercelli e una in Svizzera (Mendrisio, sede del nostro main sponsor Schertler Group): più di 40 artisti italiani di straordinaria levatura si sono esibiti anche nei paesi più piccoli e meno conosciuti, fuori dalle correnti turistiche più battute, grazie al sostegno delle fondazioni e delle amministrazioni comunali che hanno creduto nel progetto, senza alcun problema di contagio.


Nel 2021 il cartellone prevede 16 date con tanti artisti italiani, più due appuntamenti speciali che sono stati presentati da uno dei direttori artistici della rassegna Dario Fornara: uno a Baveno il 19 giugno (EKO DAY, una giornata dedicata al grande produttore di chitarre con demo, esposizioni e concerto serale) e il secondo ad Ameno l’11-12 settembre (Liutai in Villa, evento dedicato al meglio della liuteria professionale italiana, giunto alla terza edizione, con due concerti il sabato e la domenica).

Quest’anno, oltre all’attenzione verso le tematiche sociali (sicurezza sul lavoro) e di sostenibilità (risparmio energetico, riduzione della produzione dei rifiuti) gli organizzatori hanno affrontato quelle legate a trasporti, ospitalità e consumo di energia elettrica, che incidono fortemente nel “carbon footprint” della rassegna. E’ stato, quindi, affidato a Reteclima, un’azienda specializzata del settore, il compito di stimare il valore delle emissioni di 4 concerti della stagione 2021 e di compensarle attraverso programmi di riforestazione.

Al termine della conferenza stampa, Manuel Consigli ha presentato il suo libro La mappa segreta del chitarrista felice, il primo libro al mondo di Guitar Mindfulness, un metodo originale e innovativo che può essere praticato attraverso la scoperta di una misteriosa mappa. Francesca Amat ha letto alcuni brani del libro mentre Manuel suonava la chitarra.



sabato, maggio 29, 2021

La Piana di Vigezzo Apre Sabato 29 maggio


E-bike, mountain bike, trekking e tante attività in tutta sicurezza e all’aria aperta; non mancheranno ovviamente le specialità enogastronomiche. Questo in estrema sintesi è il programma dell’estate 2021 alla Piana di Vigezzo, che è pronta a dare il via alla stagione estiva sabato 29 maggio, proponendo tanti
servizi e novità.
Dal 29 maggio la cabinovia per la risalita sarà aperta al pubblico tutti i giorni: una soluzione pratica ed ecocompatibile, che collega il fondovalle, Prestinone, alle vette più alte, ottimo punto di partenza per escursioni a piedi o in bicicletta.
Tra le attività offerte, il noleggio bike: si trova alla partenza della cabinovia e offre numerosi modelli da Mountain Bike, Downhill e Bici Elettriche, sia da adulto che da ragazzo. Tutte a disposizione solo per alcune ore, oppure per la giornata o un intero weekend.
Per chi preferisce scoprire gli angoli nascosti della Valle Vigezzo accompagnato da una guida esperta, sono in programma 5 Adventure Tour in E-Bike (2 giugno, 27 giugno, 25 luglio, 29 agosto, 3 ottobre) di circa 45 km, che porteranno alla scoperta una diversa area della Valle, percorrendo strade e sentieri a molti sconosciuti. I tour dureranno una giornata intera (8:00/17:00), con un break per pranzo, con possibilità di ricarica batterie della bicicletta.
Le montagne della Piana sono perfette anche per gli amanti del trekking e del nordik walking, con sentieri in grado di accontentare tutti, dalle famiglie agli escursionisti più esperti.
Terminato lo sport, potrai concederti un gustoso pranzo con piatti della tradizione al ristoro La Tana, aperto a partire dal 29 maggio.


Abbiamo pensato anche alle famiglie che trascorreranno l’estate nella nostra splendida Valle, e quindi, per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni, lo staff della Piana ha pensato di proporre nuovamente il Summer Camp, dal 21 giugno alla fine di luglio un summer camp multisport e all’insegna del divertimento, immerso nella natura, dove fare nuove amicizie e tante attività. Il programma completo è disponibile sul sito web www.pianadivigezzo.it.
Per agevolare l’acquisto e la prenotazione di tutte le proposte della Piana è operativo un info point & shop, in centro a Santa Maria Maggiore (via Cavalli 20).
Qui si può prenotare il Ristorante La Tana, iscriversi al Summer Camp, acquistare lo Sport Pass, noleggiare direttamente le biciclette e molto altro.

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

venerdì, maggio 14, 2021

Borgomanero Città del Vino


Borgomanero
è Città del Vino. L’ufficializzazione è avvenuta nella tarda mattinata di venerdì 14 maggio nella Sala Consigliare di palazzo Tornielli. Presenti il Presidente del sodalizio nazionale Floriano Zambon, il vice Stefano Vercelloni e l’ambasciatore Valentino Guglielmini. Presenti per l’Amministrazione il Sindaco Sergio Bossi e la Giunta oltre a produttori locali di vino e il presidente dell’Associazione Pasticceri. L’Associazione Città del Vino raggruppa 460 Comuni Italiani e promuove le eccellenze del territorio.
Nel presentare la cerimonia, il presidente nazionale Zambon ha voluto sottolineare la storia dell’Associazione, “nata 33 anni fa il 21 marzo 1987 quando 39 sindaci si riunirono a Siena per dar vita all’Associazione Nazionale Città del Vino”. Ha poi rimarcato l’importanza di recuperare i territori come valore aggiunto alla tipicità del luogo. Dal canto suo il Sindaco Bossi ha sottolineato le parole di Zambon che si è complimentato per la bellezza e l’ordine di Borgomanero. La conclusione arrivata dall’Assessore al Commercio Annalisa Beccaria: “l’adesione ha lo scopo di diffondere le potenzialità di Borgomanero anche oltre i confini; dopo la De.Co. (Denominazione Comunale) al Tapulone e ai Brutti ma Buoni, in una ottica di ulteriore valorizzazione del territorio  diventa fondamentale puntare l’attenzione anche agli splendidi paesaggi rurali dei nostri vigneti che  hanno fatto e continueranno a fare la storia della nostra tradizione”. 

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

mercoledì, maggio 12, 2021

Disegnare il Giardino - I Vincitori del Concorso


Disegnare il giardino
è il concorso di idee lanciato alla fine del 2020 dall’Associazione Asilo Bianco. La sfida? Chiedere ad architetti, agronomi, paesaggisti e artisti ambientali idee e progetti per ridisegnare, recuperare e promuovere tre aree verdi pubbliche in tre comuni della provincia di Novara, nel territorio del Lago d’Orta. Si è trattato di ripensare alla copertura di un parcheggio multipiano vista lago a Orta San Giulio, al giardino storico di Villa Nigra a Miasino e al parco dell’Uriänòl a Briga Novarese.

Sono stati molti, oltre 40, i progetti ricevuti e realizzati da professionisti, italiani e stranieri, provenienti da tutta Italia. Ai partecipanti è stata lanciata la sfida di progettare nuovi spazi d’incontro e socializzazione a cielo aperto, immersi nel verde. La giuria internazionale del concorso è stata presieduta dall’architetto paesaggista Elisabetta Bianchessi, dagli architetti Federica Cornalba, Elena Bertinotti e dal professore Michael Jakob.

Il primo premio della giuria è stato assegnato al progetto sull’area di Orta San Giulio “L’opera del ricamo” realizzato da Eleonora Tomassini, Alessia Zurlo ed Elena Clementi. Così la giuria: “Il progetto si propone come un’operazione versatile di riconnessione fisica, funzionale e paesaggistica tra la realtà della collina del Sacro Monte e quella del lago, arrivando a comporre un paesaggio ri-cucito, ricamato, impreziosito. Una grande piattaforma in legno per creare occasioni di contemplazione, yoga, belvedere verso il lago, sedute e attrezzature morfologicamente studiate per l’attività sportiva connessa al percorso trekking della montagna”. La giuria ha apprezzato l’inserimento paesaggistico, la coerenza materica e l’idea progettuale. 

Asilo Bianco ha assegnato i primi premi delle aree di Miasino e Briga Novarese, partendo da una serie di segnalazioni individuate dalla giuria. Il progetto “Tra storia e fruizione” di Sofia Inghelleri vince per il parco di Villa Nigra, ottenendo anche una menzione speciale della giuria: “Un lavoro che mira a coniugare la percezione del parco come insieme di ambienti con “anime” e atmosfere ben definite e la necessità di riconnettere fisicamente tutte le diverse parti”. È stato apprezzato l’approccio progettuale sul parco storico che porta a interventi minimi e puntuali, insieme a interessanti proposte d’utilizzo per i diversi spazi. Infine, per l’area di Briga Novarese, vince Corinne Gallotti con “Il giardino del tempo”, un parco tematico in cui l’arte ha un ruolo centrale: un hub artistico che può funzionare come museo all’aperto, in divenire, attrattivo e mutevole. L’approccio e l’attenzione al mondo della cultura e a quello dell’arte, sempre in dialogo con il paesaggio, vanno di pari passo al lavoro sinergico con le realtà locali.

Ai tre progetti vincitori di ogni area è assegnato un premio di 1.000 Euro. Sono stati molti anche i giovani architetti che si sono messi alla prova. Si segnala la menzione speciale di Asilo Bianco per il miglior progetto “under 35” ad Anna Proskuriakova ed Ekaterina Kropacheva. Il loro “Piazza Salomè” per Orta San Giulio vuole essere un invito a ricordare l’amore che travolse, proprio in questi luoghi, il grande filosofo Friedrich Nietzsche per la scrittrice e psicoanalista russa Lou Andreas-Salomé.

Infine, queste le seguenti menzioni speciali da parte dei Comuni coinvolti nel progetto:

Comune di Briga Novarese

Luca Righetto “PostFata”

Lorenzo Porzio “Un parco per tutti”

Comune di Miasino

Sofia Inghilleri “Tra storia e fruizione”

Comune di Orta San Giulio

Monica Sgandurra “Bel-vedere”

Igor Cavagliotti, Agnese Pagani “Una sosta tra Orta e il Sacromonte”

 

Sabato 15 maggio, dalle 10:30 alle 12:30, è in programma la giornata di premiazioni ufficiali. Il collegamento è previsto online su ZOOM e ci si può iscrivere mandando una email a segreteria@asilobianco.it - il programma della giornata verrà condiviso sui social e sito di Asilo Bianco. Sarà l’occasione per un approfondimento su paesaggio, architettura e arte. La mostra pubblica dei progetti selezionati sarà organizzata a Villa Nigra, Miasino, e visitabile in occasione della nona edizione di Menta e Rosmarino – Green Festival (12-13 giugno).

 

Il concorso è stato patrocinato dall’Ordine degli Architetti di Novara e del Verbano Cusio Ossola ed è stato realizzato in collaborazione con la rassegna verbanese Editoria & Giardini. “Disegnare il giardino” fa parte delle attività previste dal progetto “Lago d’Orta Plastic Revolution”, finanziato da Fondazione Cariplo, che vede coinvolti il Circolo di Legambiente “Gli Amici del Lago”, Asilo Bianco, i Comuni di Ameno, Briga Novarese, Miasino, Orta San Giulio e l’Organizzazione di Volontariato di Briga; e del Progetto di Cooperazione Italia-Svizzera “Di-Se – DiSegnare il Territorio” a cura di Associazione Musei d’Ossola, Museumzentrum La Caverna di Naters e Asilo Bianco. Partner tecnico CitySì / Citysi arredo urbano per una città positiva, moderna ecosostenibile e a misura d’uomo.

Gozzano: Riconfermata la Bandiera Blu per il 2021


Gozzano sarà “Bandiera Blu” anche per il 2021. L’annuncio è arrivato nella mattinata di lunedì 10 maggio all’Assessore all’Ambiente Francesca Tucciariello durante una videoconferenza con i vertici della FEE, Foundation for Environmental Education. La capitale del basso Cusio (il suo Lido) si riconferma così come un luogo turistico di attrazione, “vidimato” con un importante riconoscimento per spiagge e luoghi di balneazione. Già nel 2020, Gozzano era stato insignito di questo riconoscimento, che di fatto, gratifica il lavoro dell’Amministrazione Comunale. 
Francesca Tucciariello, Assessore all’ambiente ha dichiarato “Dopo la nomina a Comune europeo dello Sport, ora arriva la riconferma della Bandiera Blu. Questo significa che sino ad ora abbiamo svolto un buon lavoro , che portiamo avanti con determinazione”. Continua “Questa riconferma, rappresenta uno sprone  per ripartire dopo un periodo difficile: un motivo in più per attrarre turisti e visitatori”. 
Gozzano conferma, con questo risultato.  la sua vocazione ad essere centro turistico. Questo risultato testimonia la qualità del nostro territorio e dei servizi offerti”, ha concluso il Sindaco Gianluca Godio.

martedì, maggio 11, 2021

La C.R.I. Dona la Bandiera al Comune di Gozzano


Una bandiera della Croce Rossa, è stata donata nella mattinata di venerdì 7 maggio a Gianluca Godio Sindaco di Gozzano, da Claudio Colaci Presidente del comitato C.R.I. di Borgomanero. Presenti all’evento il Vice Sindaco Libera Ricci e il volontario Luca Faeti. L'occasione è la celebrazione, sabato 8 maggio, della Giornata mondiale della Croce Rossa.
Il Comune di Gozzano ha accolto questo dono e l'invito dell'ANCI ad esporre la bandiera all'esterno del Palazzo Comunale, la sera dell'8 maggio, e illuminare di rosso il monumento dedicato all’alpino (simbolo anch’esso del continuo impegno verso la Comunità), attiguo al nuovo parcheggio del cimitero.
"Ringrazio il Comitato CRI di Borgomanero - commenta Gianluca Godio – in quanto questo gesto rappresenta il legame che vede sempre più spesso la Croce Rossa e l'Amministrazione Comunale unite nelle attività di supporto e vicinanza alle persone vulnerabili, come è stato in questo ultimo periodo di pandemia".


Nella foto la consegna della bandiera della Cri e il monumento all’alpino illuminato di rosso.

venerdì, aprile 30, 2021

Giornata Mondiale della Croce Rossa a Borgomanero


In occasione della Giornata Mondiale della Croce Rossa, fissata per l’8 maggio, il Presidente del Comitato CRI di Borgomanero Claudio Colaci, nella mattinata di venerdì 30 aprile nella Sala degli Specchi di Palazzo Tornielli, ha consegnato la bandiera al Sindaco di Borgomanero per esporla fuori dal Palazzo Comunale dal 2 al 9 maggio. 
Erano presenti oltre al sindaco, Sergio Bossi, il Vice Sindaco Ignazio Stefano Zanetta, l’Assessore Franco Cerutti e il Comandante della Polizia Municipale Ettore Tettoni, per testimoniare stima e riconoscimento alla Croce Rossa per il suo operato in Città per le persone bisognose in questo particolare momento di emergenza sanitaria mondiale.
Da inizio emergenza (marzo 2020 – aprile 2021) i servizi espletati dalla CRI cittadina con pazienti covid sono stati 1984. I servizi a favore della popolazione (consegna farmaci e generi alimentari), nello stesso periodo, sono stati 1915.

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

giovedì, aprile 29, 2021

Restauro per la Statua dell'Immacolata di Borgomanero


Ha preso il via nella mattinata di sabato 24 aprile, il restauro della statua dell'Immacolata in piazza Martiri a Borgomanero. La scultura venne donata nel 1721 dal Marchese don Gabriele d’Este  alla Comunità borgomanerese e volle che essa non rappresentasse solo un atto di omaggio ma che diventasse uno stimolo alla devozione e soprattutto rimanesse invocazione alla protezione del Borgo.
 Questa statua arrivò a Borgomanero con altre altre due  dello stesso materiale e probabilmente della stessa mano: san Giuseppe e il beato Contardo d’Este (con epigrafe del 1716) conservate nel giardini del Palazzo d’Este (ex Scuola materna Maria Immacolata) che richiederebbero oggi un profondo intervento di restauro.



mercoledì, aprile 21, 2021

25 Aprile a Borgomanero


Nella giornata di domenica 25 aprile con inizio alle 9.30 e in osservanza alle direttive emanate dai vari DCPM  per il contrasto al covid-19, la celebrazione del 76° anniversario della Liberazione, si limiterà all’orazione da parte del Sindaco Sergio Bossi (trasmessa sui social del comune) presso il Parco della Resistenza con deposizione della corona d’alloro, benedetta dal Prevosto don Piero Cerutti,  al Monumento dei Caduti. Sarà presente per l’occasione un solo rappresentante per ogni Arma o Associazione ex Combattentistica. 
Verranno altresì deposte corone d’alloro e ceste di garofani al Monumento dei Caduti in piazza Marazza, al Monumento dedicato a Salvo d’Acquisto e alle lapidi dei Caduti in piazza Martiri, via san Giovanni, via Caduti nei lager nazisti, al ponte ferroviario di via Novara e al cippo di Mora e Gibin a Cressa, il monumento ai Bersaglieri al parco Marazza e il monumento ai Caduti al Sacrario del Cimitero Capoluogo.
Successivamente il primo cittadino si recherà alla chiesa  di San Marco per assistere alla Messa in occasione della festa patronale della frazione.
Nella speranza che la situazione di elevata criticità causata dall’emergenza sanitaria da covid-19, a tutt’oggi persistente, possa risolversi a breve con la vaccinazione di tutta la popolazione italiana – ha detto il Sindaco Sergio Bossi – è doveroso  rendere omaggio a tutti i Caduti delle due guerre e a coloro che hanno perso la vita a causa del covid-19”.

Nella foto la manifestazione dello scorso anno

martedì, aprile 20, 2021

Già 1500 i Vaccinati al Centro SOMSI di Gozzano


 “Le persone che hanno ricevuto il vaccino anticovid, ad oggi, sono 1500. Il nostro compito è accelerare al massimo i tempi per occuparci del futuro e lasciarci alle spalle la pandemia”.
Lo ha affermato il sindaco Gianluca Godio. Il Primo Cittadino ha spiegato che a Gozzano, dal “varo” del Centro Vaccinale alla SOMSI (piazza San Giuliano) lo scorso 27 marzo, sino alla mattinata di domenica 18 aprile, sono state somministrate più di  1500 dosi di vaccino anticovid. Il piano vaccini coinvolge anche le Comunità di Bolzano Novarese, Briga Novarese, Gargallo, Invorio, Pogno e Soriso. Oltre diecimila  le persone che verranno sottoposte a immunizzazione al virus covid 19 .
Godio ha quindi ringraziato i medici di base, i medici volontari, infermieri e tutto il personale amministrativo che sta lavorando al meglio per garantire la buona riuscita del piano vaccinale. 
Domenica 18 aprile era presente nella struttura anche il Dott. Augusto Cavagnino, che oltre ad essere il sindaco di Soriso, presta costantemente la sua attività come medico volontario. Cavagnino ha dichiarato “se l’Asl di Novara, che ringrazio per il supporto, continua costantemente a rifornirci di vaccini, in breve tempo riusciremo a vaccinare un buon numero di abitanti afferenti ai medici di base che hanno aderito al nostro progetto, dando così anche noi un piccolo contributo per raggiungere la tanto agognata immunità di gregge”.

mercoledì, aprile 14, 2021

Cordoglio a Borgomanero per la Scomparsa di Don Giovanni Galli


Si è spento
, all’età di 91 anni,  nel primo pomeriggio di mercoledì 14 aprile alla Casa di Riposo Opera Pia Curti, don Giovanni Galli prevosto Emerito della Collegiata di Borgomanero
Don Galli era nato a Senegrò in provincia di Como, il 18 maggio 1929. Era stato dal 1958 al 1982 Coadiutore della Collegiata di Borgomanero. Dal 1982 al 20 giugno 1988 aveva retto la Parrocchia di Varallo Pombia. Dal 1988 sino al 9 ottobre del 2011 (giorno del suo saluto ufficiale ai borgomaneresi) aveva retto la Collegiata di San Bartolomeo.
Nel 2007 era stato nominato “Borgomanese dell’anno”.
E’ una notizia che mi lascia una profonda tristezza in fondo al cuore – ha detto il Sindaco di Borgomanero Sergio Bossi un dolore che  accomuna tutta la Città  per la perdita di colui che è stato la guida  religiosa della nostra Comunità per ben 24 anni; abbiamo potuto apprezzare le sue doti umane e spirituali con una grande capacità di dialogo e comprensione”. Conclude Bossi “E’ stato un punto di riferimento per tante persone; il ricordo del suo operato saprà trovare memoria in tutti coloro che hanno ricevuto il bene”.

martedì, aprile 13, 2021

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

Secondo Compleanno - in Lockdown - per l’Adventure Park Lago d’Orta Le Pigne


Il Parco Avventura Lago d’Orta Le Pigne si trova ad Ameno (NO) nell’ampia e soleggiata valle dell’Agogna, tra le colline del Lago d’Orta e le pendici del Mottarone. E’ costretto a spegnere la sua seconda candelina come purtroppo era già successo lo scorso anno, cioè chiuso al pubblico, incurante della primavera che fa capolino nei boschi e invita tutti all’aria aperta.

Dopo la breve parentesi della scorsa estate, sono fermi da mesi i 5 percorsi avventura tra gli alberi nel parco così come le altre attività in cui hanno investito Giuditta e Alessandro Manzetti e Fabio Ceresa, imprenditori della ricettività e ristorazione da ormai due generazioni: lo Snack Bar al servizio dei percorsi; il Casale MonteDuno ideale per feste ed eventi; l’Ostello del Quadrifoglio specializzato nelle accoglienze di gruppo di scolaresche e turisti ed anche il Ristorante MonteOro, fortunatamente è organizzato per il servizio  d’asporto.

Abbiamo posto qualche domanda a Giuditta Manzetti per comprendere una situazione davvero difficile che tuttavia conferma il desiderio di continuare.

Il compleanno del parco si festeggia di nuovo chiusi, ci racconta questa incredibile situazione che, peraltro, vi accomuna ad altri luoghi all’aperto?

GM: Siamo nati due anni fa ma non abbiamo mai avuto un’attività continuativa di 12 mesi, nonostante sia un parco collaudato per poter rimanere aperto tutto l’anno anche d’inverno. E’ inutile dichiarare che è un grosso investimento in perdita, lo potete immaginare. Purtroppo inaugurano supermercati o attività che prevedono grandi assembramenti ma il nostro parco che è all’aperto ed assicura rigorosi protocolli anti-covid non può aprire! Tutti noi abbiamo bisogno di uscire, non riusciamo più a stare in casa e le strutture come la nostra possono garantire ampi spazi e protocolli a norma”.

Quali sono le posizioni degli Enti e della vostra associazione? Ci sono protocolli e disposizioni univoche in tutta Italia?

GM L’associazione italiana parchi si sta muovendo, il problema è che il codice ateco di un Parco naturale come il nostro è uguale a quello dei parchi tematici e di divertimento al chiuso quindi questo complica le cose. Ci si sta adoperando per differenziare i codici e far rientrare i Parchi come il nostro in un ambito di tipo turistico, anche per ottenere sostegni. Al momento la nostra categoria non ha ricevuto alcun contributo dallo stato. Si sta dialogando con il Ministro per poter verificare se ci sia la possibilità di riaprire in tempi brevi. Devo dire che sembra inizino a prendere in considerazione il tema del Parchi, tutta la categoria fino a poco tempo fa non era nemmeno contemplata poiché non di prima necessità”

I clienti non ci sono anche se la natura ha fatto il suo corso, a partire dalle nevicate di quest’inverno. Voi non siete stati fermi ad ammirarla…

GM “Abbiamo sfruttato il lungo lockdown per fare tutti i lavori di manutenzione nel parco. Abbiamo inoltre realizzato una panchina gigante che aspetta solo di essere inaugurata. La maxi panchina è un desiderio che avevamo da tempo ed è stata realizzata con i tronchi caduti durante l’alluvione di ottobre. E’ un progetto realizzato a mano da mio fratello Alessandro con lo scultore Marco Vecchi, che ha anche realizzato altre sculture per il parco e ne ha ancora in progetto. Sappiamo che sono state realizzate altre panchine in legno nel verbano-cusio-ossola e per questo motivo stiamo cercando di realizzare un percorso che le proponga perché sono artigianali e poste in luoghi panoramici, come la nostra. La panchina ha una dimensione imponente: lo schienale è alto 3,80 m la seduta è posta a 1,70 m di altezza. Si trova a 560 metri  sulla collina raggiungibile salendo sopra i percorsi avventura detta Cima Duno. Lo sguardo si perde lungo la valle dell’Agogna verso il Lago d’Orta…”

Chi può venire al parco ora? Oppure subito dopo le festività di Pasqua?

GMIl ristorante del Parco è aperto con servizio da asporto: prodotti tipici e ricette della tradizione, soprattutto per la Santa Pasqua. Funge da punto di ritrovo per chi si avventura nella nostra valle, un ampio parcheggio gratuito accoglie gli ospiti che possono partire per escursioni a piedi o in bicicletta lungo i 32 km di Sentieri del Quadrifoglio. E’ possibile fare passeggiate, raggiungere punti panoramici, noleggiare e-bike o soggiornare all’Ostello, che osserva un ferreo protocollo: ottimamente igienizzato, ideale per amici o familiari disposto in camerate ed anche con un appartamento indipendente”.

Seguite tutte le attività del parco sul sito internet www.lepigne.it ed anche su instagram @adventureparklagodorta e facebook  @adventureparklagodorta


mercoledì, aprile 07, 2021

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

Successo per Rubinetterie Stella al MosBuild 2021 di Mosca


L’azienda ha rappresentato il made in Italy con ottimi riscontri all’importante manifestazione russa dedicata a design, architettura e edilizia. 
Si è conclusa venerdì 2 aprile a Mosca la fiera internazionale MosBuild 2021. Lo spazio espositivo allestito da Rubinetterie Stella in collaborazione con AM-GROUP, nel contesto del Crocus Expo International Exhibition Center, ha raccolto numerosi consensi da parte del qualificato pubblico, che ha apprezzato i prodotti e le serie di miscelatori presentate dallo storico marchio novarese.
Protagoniste le serie contemporanee firmate dai migliori designer internazionali, che hanno mostrato al meglio la qualità e l’eleganza del made in Italy. I numerosi visitatori hanno potuto ammirare, in particolare, la versatilità dei modelli e l’innovazione dei materiali, come le nuove accattivanti finiture in PVD, l’avanzato processo fisico che garantisce una maggiore resistenza. 
Infine, grande consenso hanno suscitato le serie Bamboo, nella pregiata finitura oro rosa, e 130, nella lussuosa variante oro, entrambe firmate da Michele De Lucchi, accanto alle collezioni Casanova by Maurizio Duranti, in nickel PVD, e Sirius by Arnaud Bezhadi nell’esclusiva versione oro inglese spazzolato.



Nell'immagine lo spazio espositivo di Rubinetterie Stella al MosBuild 2021 di Mosca

venerdì, aprile 02, 2021

Un Dante Borgomanerese


Nel mese  delle iniziative dedicate al settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri anche la  “Cunsurtarija dal Tapulon” ha voluto rendere omaggio al sommo poeta.
Nel tardo pomeriggio di giovedì 1 aprile, in diretta sul canale facebook  della Provincia di Novara, Tiziano Godio, introdotto dall’Assessore Francesco Valsesia e da Giuseppe Degasperis della Cunsurtarija,  ha dato lettura del primo canto della “Commedia” in dialetto borgomanerese con la speciale declamazione "Del nostro Dante”. 
L’iniziativa rientrava nell’ambito del progetto provinciale denominato “La cultura non si ferma”.
Il video è sempre visibile sulla pagina facebook  della Provincia di Novara, ecco il link: https://fb.watch/4DicQ6hhja/.

giovedì, aprile 01, 2021

Arriva l'Apericcino - Dal Lago d'Orta un Nuovo Format per l'Estate


Il nome, che farà sobbalzare gli amanti della lingua italiana, non lascia spazio a dubbi. E' proprio dalla fantasiosa idea di unire l'aperitivo con il vaccino che è nato quello che, nei progetti dell'ideatore, dovrebbe diventare uno dei must dell'estate prossima ventura.
P.A. (per il momento preferisce rimanere nell'ombra) è un imprenditore turistico attivo sul Lago d'Orta da molti anni e, come tutti i suoi colleghi, ha dovuto affrontare il periodo più nero della sua carriera a causa della pandemia. Nei lunghi mesi inoperosi stava curiosando in rete con il suo tablet quando si è imbattuto in una notizia che ha attirato la sua attenzione. Come lui stesso ci racconta "ho letto una notizia che non sapevo se considerare vera o inventata. Secondo il sito in Israele, paese con il record di vaccini, le somministrazioni avvenivano addirittura nei bar, con tanto di birra offerta a suggellare il momento. Certo una birra non convincerà i no vax più agguerriti, mi sono detto, ma è pur sempre un modo per rendere più gioioso e leggero un momento così importante. Cosa c'è di meglio di un bel brindisi per salutare un evento che potrebbe farci uscire dall'incubo?".

lunedì, marzo 29, 2021

La Canottieri Lago d'Orta al Meeting Nazionale di Candia


La Canottieri Lago d’Orta si presenta al weekend di gare con i numeri di una grande squadra, 16 atleti, tutti delle categorie giovanili. “L’obiettivo di questa stagione agonistica è quello di creare un gruppo solido, una base sulla quale poter lavorare i prossimi anni, per fare crescere gli Atleti di punta” queste le parole del Responsabile Tecnico Paolo Pittino (ex-atleta azzurro più volte Campione del Mondo) che ha preso le redini tecniche della Società cusiana. Possiamo dire che i Tecnici siano sulla strada giusta, con tre bronzi conquistati in due giorni di gare difficili, sul bacino di Candia Canavese che ha ospitato l’evento nazionale più partecipato della stagione, con la presenza di ben 90 Società.


Andiamo ora ai risultati:
SABATO 27
Doppio cadetti maschile: CADEI-SILVETTI, medaglia di BRONZO conquistata nonostante la perdita del carrello di un atleta negli ultimi metri.
Doppio Under17 maschile: LAI-OECHSLIN, mancano per un secondo la finale facendo registrare il 7° miglior tempo assoluto delle batterie su 45 equipaggi.
Singolo over17 maschile: Federico BARATTI, iscritto nella categoria superiore vince la batteria e si guadagna il terzo posto in finale, regalandosi una magnifica medaglia di BRONZO.
Quattro di coppia Ragazzi Femminile: ROSSI-COLOMBO-PIANA-PASTORE, alle prime esperienze il gentile quartetto non riesce a conquistare la finale.
Doppio cadetti maschile: POZZATI-BLAZEVIC, conquistano un lodevole quarto posto nella finale.
Doppio Under17 femminile: BARBAGLIA-COLOMBO, buona gara che non permette però l’accesso alla finale.


DOMENICA 27
Quattro di coppia Under 17 maschile: BARATTI-LAI-LEDDA-OECHSILN, dopo aver dominato la batteria non si fanno sfuggire la medaglia in finale; BRONZO!
Quattro di coppia Under 17 maschile: COLOMBO-PAL-BARBAGLIA-MATTAZZI, questa nuova formazione mista con Can. Omegna (Mattazzi) non riesce a centrare la finale, ma accumula esperienza per i prossimi appuntamenti.
Doppio Under17 femminile: COLOMBO-PASTORE anche per loro batteria che non porta alla finale ma accumula esperienza per il futuro.
Quattro di coppia cadetti maschile: SILVETTI-CADEI-POZZATI-BLAZEVIC, nella finale non riescono ad esprimersi come dovrebbero, forse pagano la stanchezza del giorno precedente.
7.20 cadetti femminile: Fabiola CAGNOLA, pur brillando nel gesto tecnico Fabiola non riesce ad imporsi sulle avversarie, 5° posto per lei.
Per concludere le parole di Manuela BONACINA e Irka VLCEK gli altri due Tecnici del Sodalizio: “Abbiamo una bella squadra che si è consolidata durante queste prime due trasferte; siamo molto contenti".



Nelle Foto:
- La Squadra in partenza per Candia Canavese
- I 3 Tecnici CLdO: Paolo Pittino, Manuela Bonacina, Irka Vlcek
- La premiazione del 4 di coppia
- Federico Baratti, 3° nel Singolo over17

domenica, marzo 28, 2021

Inaugurato il Centro Vaccini di Gozzano


E' stato inaugurato nella mattina di ieri, sabato 27 marzo, alla S.O.M.S.I. di piazza San Giuliano a Gozzano, il Centro per la somministrazione dei vaccini anticovid-19 per il basso Cusio.
L’iniziativa ha coinvolto anche i Sindaci e quindi le Comunità di Bolzano Novarese, Briga Novarese, Gargallo, Invorio,  Pogno e Soriso. Più di dodicimila  le persone che saranno sottoposte a vaccinazione. Prima del taglio del nastro, il Sindaco di Gozzano Gianluca Godio ha voluto ringraziare la dottoressa Arabella Fontana, direttrice dell’Asl NO che – ha detto – ci ha dato la possibilità di attuare questo progetto”; un ringraziamento anche ai medici di base aderenti all’iniziativa, ai volontari che opereranno all’interno del Centro, al personale del Comune, alla Giunta Comunale e al Presidente della SOMSI Floriano Negri.
Prima della benedizione di don Enzo Sala, la dottoressa Fontana ha sottolineato che “questa è un’esperienza da imitare, un plauso al Sindaco Godio per l’iniziativa”.