giovedì, settembre 30, 2021

Festa degli Angeli Custodi a Gozzano



Corto e Fieno - Festival del Cinema Rurale



Corto e Fieno – Festival del cinema rurale arriva alla sua dodicesima edizione, in programma l’1, 2 e 3 ottobre 2021 sul lago d’Orta, nei Comuni di Ameno, Miasino e Omegna tra le province di Novara e Verbania, in Piemonte.
Un festival singolare che da più di un decennio continua a scovare e mostrare film di altissima qualità: film già presentati a prestigiosi festival internazionali, ma anche film mai visti e invisibili, prime italiane, occasioni per mostrare uno spaccato di quel rapporto fondamentale che lega tutti noi alla natura e al lavoro della terra.
Corto e Fieno parte da un’idea semplice: portare sullo schermo campagna, ruralità, prati, boschi, acque, animali, donne e uomini. Ogni anno permette di interrogarsi sulla ruralità oggi, in Italia e in giro per il mondo. Riflette sull’importanza della terra e dello starle vicino. E lo fa attraverso i suoi film: film di genere, documentari, interviste, narrazioni, animazioni.
Due le sezioni in concorso, con la metà dei film presentati nel 2021 diretti da donne. Frutteto, concorso internazionale cortometraggi, con 20 film selezionati (più uno fuori concorso); e i 15 lavori di Germogli – Disegnare il cinema, concorso internazionale per animazioni e cortometraggi animati. Si aggiunge la proiezione speciale di Honeyland – Il regno delle api, documentario candidato all’Oscar (Miglior documentario e Miglior film internazionale), vincitore del Premio della giuria al Sundance Film Festival. Girato nella Repubblica della Macedonia del Nord, è il racconto della straordinaria storia di Hatidze, l’ultima donna cacciatrice di api selvatiche in Europa. Ma anche la lezione di Bruno Fornara, critico cinematografico e selezionatore dalla Mostra del Cinema di Venezia, che nella sezione Sempreverde esplora un grande film della storia del cinema legato al mondo rurale.


Corto e Fieno nasce nel 2010 da un’idea dell’Associazione Asilo Bianco ed è diretto da Paola Fornara e Davide Vanotti. È un festival curioso fatto da persone per persone. Ed è anche un viavai di storie: quelle viste sullo schermo e quelle che vengono scritte ogni anno nelle giornate di proiezioni, in quell’atmosfera magica intorno al lago d’Orta tra ville, stalle, granai, fienili, maneggi, sale cinematografiche e teatri, tutti alla pari. Negli anni sono state organizzate proiezioni un po’ ovunque. E anche se quest’anno, causa Covid, salta la proiezione in stalla, restano le atmosfere rurali dei pascoli e prati sulle alture del lago, così come le occasioni e gli incontri con i produttori locali. Sono confermati due mercatini: sabato 2 ottobre a Omegna in piazza Beltrami – miele e apicultori, domenica 3 ottobre nel parco di Villa Nigra a Miasino – formaggi, verdure e prodotti a km0. Così come due laboratori per i più piccoli legati ad api, circo, vita green e plastic free, subito dopo le proiezioni della sezione Germogli.

La locandina 2021 è firmata da Massimo Caccia, artista poliedrico che mette in scena uno spaesato mondo animale colto all’interno di improbabili situazioni di vita quotidiana, collaboratore del Corriere della Sera per cui realizza le illustrazioni del supplemento laLettura. Così Caccia: “Quando mi hanno chiesto di creare l'immagine per il manifesto di Corto e Fieno ho pensato subito a due animali rurali che si legassero, in qualche modo, alle due parole: il pulcino (corto) e la mucca (fieno). A quel punto mancava un riferimento al cinema. Buio (il pulcino con gli occhi chiusi) e sguardo (della mucca) sono le prime parole che mi sono venute in mente pensando a una sala cinematografica. Il fotogramma era pronto”.

Infine, come pre-apertura del festival, sabato 25 settembre inaugura (con una proiezione speciale) alle ore 17 presso le sale del Forum di Omegna, Fondazione Museo Arti e Industria, la mostra Le donne nel lavoro agricolo attraverso i documenti dell’Archivio Storico SDF. Uno spaccato fondamentale della vita del ‘900 italiano attraverso lo straordinario contributo che ebbero le donne nel lavoro agricolo, grazie al materiale conservato e valorizzato dall’Archivio Storico SDF. Fino a domenica 10 ottobre – ingresso libero con Green Pass. Tutte le info >> https://cortoefieno.it/le-donne-nel-lavoro-agricolo-attraverso-i-documenti-dellarchivio-storico-sdf/

Inaugurazione Nuova Tensostruttura a San Lorenzo di Gozzano



mercoledì, settembre 29, 2021

Leonardo e Raffaello in Alta Definizione al Sacro Monte di Orta


Domenica 3 ottobre
è in programma un importante evento culturale. Al Sacro Monte di Orta San Giulio si terranno due incontri di altissimo valore artistico e culturale. Si comincia alle ore 17.00 con lo storico dell’arte Prof. Pietro Marani che illustrerà il Cenacolo Vinciano attraverso un'immagine in altissima definizione proiettata a grandezza naturale che svelerà ogni piccolo dettaglio della celeberrima opera. Alle 21.00 toccherà a Vittorio Sgarbi, grande esperto di Raffaello, che commenterà 10 capolavori assoluti dell'Urbinate: lo Sposalizio della Vergine, la Fornarina, la Madonna della Seggiola e altri ancora, con il supporto delle più moderne tecnologie in alta definizione.


Il Comune di Orta San Giulio ha trovato nella spinta ideativa del Rotary Club Orta San Giulio la motivazione concreta per generare una serie di iniziative speciali volte a comunicare e promuovere nei prossimi anni il microcosmo storico, culturale, artistico e naturale che rende Orta San Giulio uno dei borghi italiani di eccellenza, la cui atmosfera ha attratto, nel tempo, scrittori, poeti ed artisti in cerca di ispirazione e serenità.


La proiezione sfrutterà tutte le potenzialità della moderna tecnologia legata all'uso delle immagini in alta definizione. Su un maxi schermo di circa 40 mq l’ingrandimento dei particolari più significativi delle opere avrà la funzione di sottolineare in tempo reale il commento del relatore. La proiezione in risoluzione Full-HD sarà ottenuta mediante l’utilizzo di un proiettore professionale ad alta luminosità in grado di riprodurre con fedeltà pressoché assoluta i colori e di rendere nitidamente osservabili dettagli della superficie pittorica anche inferiori al millimetro. Il sistema di erogazione è completato da una regia video e dagli operatori che proporranno in tempo reale gli ingrandimenti dinamici dell’immagine delle opere in perfetta sincronia con il relatore.

Parte dei fondi raccolti saranno destinati al sostegno di progetti di valorizzazione del patrimonio storico e culturale di Orta San Giulio e del suo Sacro Monte e alla realizzazione sul territorio del Progetto Artù, il Rotary per la Pet Therapy nelle case di riposo e RSA e per i bambini affetti da disturbi dello spettro autistico.

Gli eventi avranno luogo in una location d’eccellenza: Il sacro monte di Orta San Giulio, patrimonio dell’UNESCO. 
Realizzato tra il 1590 e il 1785, è il solo tra i sacri monti alpini del Piemonte e della Lombardia ad essere dedicato a San Francesco e a non aver subito cambiamenti nell'assetto topologico. Un'opera che fonde in sé architettura, arte, sacralità e bellezza paesaggistica, protetta dall'Unesco dal 2003, un riconoscimento che la proietta in una dimensione extraeuropea.
All'interno del parco sorgerà temporaneamente, in occasione degli eventi, un teatro coperto con 350 posti a sedere numerati e limitati (con il distanziamento previsto dalle misure anti COVID) appositamente studiato per creare un'atmosfera suggestiva e coinvolgente. Sul sito www.ortainarte.it sono fornite tutte le informazioni necessarie a raggiungere la location dell’evento, oltre che la mappa con l’ubicazione dei parcheggi.


I biglietti sono acquistabili sulla piattaforma online a cui si accede tramite il sito www.ortainarte.it.
Costo biglietto evento singolo: 30 Euro 
Costo abbonamento per entrambi gli eventi: 50 Euro 

Per contrastare la diffusione del Covid 19, l’Organizzazione ha adottato tutte le misure necessarie per garantire il distanziamento.
È obbligatorio l’utilizzo di mascherina chirurgica o FFP2. La mascherina è da indossare tutto il tempo: dalla coda fuori dal teatro, durante l’evento e gli intervalli, fino all’uscita.
Solo i possessori di green pass potranno accedere agli eventi.

lunedì, settembre 27, 2021

Presentazione Libro a Gozzano



Avrà luogo domenica 3 ottobre 2021 alle ore 21 presso la Basilica di San Giuliano a Gozzano la presentazione del volume "I canonici di San Giuliano a Gozzano: undici secoli di storia attraverso il loro archivio" scritto da Don Stefano Roberto Capittini.
Interverranno il prevosto Don Enzo Sala ed il presidente dell'Associazione Storica Cusius Fiorella Mattioli Carcano.
Ingresso libero, al termine piccolo rinfresco nel rispetto delle norme COVID.

Dalla Mostra del Cinema a Orta: la Barca Elettrica Repower-E Ritorna sul Lago


È tornata sul lago d’Orta Repower-E, l’imbarcazione 100% elettrica che combina avanzate tecnologie, elevate prestazioni e un ridotto impatto ambientale offrendo una navigazione piacevolissima e ultra silenziosa.
La barca si trova presso l’attracco dell’Hotel San Rocco a Orta San Giulio grazie alla Fondazione Cavaliere del Lavoro Alberto Giacomini”.
«La Repower-E era presente sul lago anche lo scorso anno – spiega Andrea Alessandro Giacomini proprietario dell’Hotel e referente della Fondazione – come parte del progetto di servizio di navigazione ecosostenibile sul lago d’Orta. Dopo essere “andata” alla Mostra del Cinema di Venezia, è tornata sul lago e resterà fino alla fine della stagione dell’Hotel».



La Repower-E è stata presente in laguna alla 78esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e durante le giornate dedicate alla Mostra ha trasportato numerose celebrità: la madrina Serena Rossi, il Presidente della giuria, il coreano Bong Joon-ho, premio Oscar con Parasite.
Una imbarcazione per presentare la nuova frontiera della sostenibilità: la navigazione. E così idealmente e sull’acqua la Repower-E dalla laguna è tornata al lago d’Orta, uno dei più bei laghi italiani, dove si affacciano borghi incantevoli, e dove, recentemente i Comuni della Riviera hanno firmato il “Manifesto di Orta”, un accordo per una sinergia tutta sostenibile.
«Grazie alla Fondazione Alberto Giacomini – prosegue Andrea Alessandro Giacomini – che ha installato due Palina Repower per la ricarica di veicoli elettrici presso l’Hotel San Rocco, il lago d’Orta aspira a diventare il primo lago italiano a navigazione solo elettrica nel giro di pochi anni».

martedì, settembre 21, 2021

Apertura Museo d’Arte Religiosa “P. A. Mozzetti”



Domenica 26 settembre 2021 il museo è aperto dalle ore 15 alle ore 18. In occasione dell’evento “Città e cattedrali. Cultura a porte aperte”, delle Giornate Europee del Patrimonio e dell’avvicinarsi della ricorrenza dedicata a San Michele, sarà esposta la croce astile databile tra la fine del XVI e l’inizio del XVII, testimonianza dell’antica intitolazione della chiesa parrocchiale proprio a san Michele Arcangelo. L’ingresso al museo è gratuito.

L'accesso al museo è soggetto al CONTROLLO DEL GREEN PASS OPPURE è necessario attestare una delle tre seguenti possibilità:
📌Aver fatto almeno una dose del vaccino contro il Covid-19
📌Essere risultati negativi a un test molecolare o antigenico rapido effettuato nelle ultime 48 ore.
📌Essere guariti dal Covid negli ultimi sei mesi.

Per maggiori informazioni:
https://maroleggio.wordpress.com/
📧 mar.oleggio@gmail.com
📲 3491537792
 L’entrata al museo si trova all’interno della Chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo, piazza Bertotti, 2 Oleggio.


Città e cattedrali. Cultura a porte aperte” per informazioni https://www.cittaecattedrali.it/?locale=it
Sabato 25 e domenica 26 settembre torna “Cultura a porte aperte”, arrivata alla VII edizione, con l'apertura straordinaria di monasteri, chiese, pievi, santuari e musei che fanno parte del circuito di “Città e Cattedrali”. Ideato da Fondazione CRT e dalle diocesi del territorio, “Città e Cattedrali” è un piano di valorizzazione di circa 600 luoghi d'arte sacra, fruibili, in libertà e sicurezza, sul territorio del Piemonte e della Valle d’Aosta.

Le Giornate Europee del Patrimonio quest’anno hanno come tema “Heritage. All Inclusive”. Sono quindi dedicate all’inclusività per incoraggiare un'ampia partecipazione alla cultura, promuovere e celebrare la diversità e sottolineare che l'interazione con individui e comunità con background culturali diversi può arricchire le nostre vite. Particolare attenzione sarà dedicata a rendere più accessibili gli eventi, sia in termini di rimozione delle barriere fisiche, sia di offerta di una piattaforma a diversi gruppi, comprese le persone vulnerabili ed emarginate che spesso hanno meno opportunità di condividere le proprie storie.

100 Anni per la Borgomanerese Pasqualina Erbeja


Il Sindaco Sergio Bossi, a nome dell’Amministrazione Comunale di Borgomanero, ha  espresso auguri di buon compleanno  a Pasqualina Erbeja vedova Zappelloni che,  giovedì 16 settembre, ha compiuto 100 anni.
Ogni volta che un nostro concittadino  raggiunge i cento anni – ha detto il Sindaco – si riaccendono i riflettori della memoria sulla storia e su pagine importanti per la nostra Comunità”. 
Pasqualina si era sposata nel 1951 con Antonio Zappelloni, scomparso nel 1999.
E’ stata festeggiata da figli, nipoti, parenti e amici.

giovedì, settembre 16, 2021

U-Power all’Hardware Forum Italy di Milano

U-Power, azienda di Paruzzaro leader nel settore delle calzature e dell’abbigliamento per la sicurezza sul lavoro, parteciperà all’Hardware Forum Italy, la grande manifestazione per la ferramenta e il fai-da-te, che si svolgerà il 22 e il 23 settembre 2021 nel nuovo moderno padiglione di Fieramilanocity - la Hall 3 - che ospiterà contestualmente anche l’evento partner Bricoday.

L’Hardware Forum rappresenta un significativo momento di incontro tra i protagonisti del mondo delle ferramenta, per condividere idee e progetti e sviluppare nuove relazioni commerciali, nell’ambito dell’appuntamento di riferimento per l’intero settore in Italia.
 
Il tanto atteso ritorno alle fiere “in presenza” si pone per U-Power come un’ottima occasione per presentare le più recenti, innovative soluzioni antinfortunistiche e per interagire con l’intera filiera distributiva dei settori ferramenta e fai-da-te riuniti in un unico luogo. In particolare, l’azienda di Paruzzaro presenterà le ultime novità inserite nel catalogo, come la linea di calzature antinfortunistiche Red360 e i nuovi capi di abbigliamento della collezione autunno-inverno, tra cui la giacca Spoke, la felpa Jupiter e la maglia Alien.

martedì, settembre 14, 2021

Vieni a Provare il Tuo Sport a Gozzano



Vieni a provare il tuo Sport”. Con questo slogan l’Assessorato allo Sport del Comune di Gozzano darà vita, a partire dalle 14 di sabato 25 settembre all’Oratorio don Bertoli, alla Festa dello Sport.
Obiettivo dell’iniziativa è quello di promuovere, nella realtà gozzanese, l’attività fisica e la partecipazione allo sport sensibilizzando i cittadini sui vantaggi offerti da uno stile di vita più attivo. Nell’area messa a disposizione da parte dell’Oratorio, sarà possibile osservare con attenzione le proposte delle numerose Società Sportive presenti nel Comune, ma in particolare, provare l’emozione di essere parte attiva di una disciplina sportiva. “La scelta dell’Oratorio don Bertoli – ha sottolineato l’Assessore alla Sport Francesca Tucciariello non è certamente casuale: in primis è un grande spazio all’aria aperta e riassume l’impegno per collaborare all’integrazione tra le varie realtà e stimolare i giovani ad appassionarsi ad una disciplina sportiva”. Anche il Sindaco Gianluca Godio sollecita la partecipazione, in particolare dei giovani a questa giornata “E’ importante che la crescita psico fisica dei ragazzi sia dettata da un obbiettivo sportivo – ha detto – e in in un momento difficile come questo che stiamo attraversando; ringrazio per la disponibilità tutte le Associazioni sportive che hanno aderito a questa manifestazione”.

domenica, settembre 12, 2021

Grande Tapulonata dell’Antica Cunsurtarija dal Tapulon


Si è svolta alla Trattoria del Ciclista di via Rosmini  la “Grande tapulonata” dell’Antica Cunsurtarija dal Tapulon che ha significato anche la ripresa, dopo oltre un anno e mezzo di sospensione forzata, causa Covid,  dell’attività della Confraternita enogastronomica borgomanerese.
La serata conviviale si è aperta nel ricordo del Gran Cerimoniere Gigi Mercalli, recentemente scomparso. “Sino all’ultimo – ha sottolineato Carlo Panizza, Presidente della Cunsurtarija – Gigi ha dedicato alla nostra associazione tutte le sue energie. La sua è stata una presenza che ha lasciato il segno in tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerlo e di apprezzare la sua generosità e la sua capacità organizzativa”.
Il Consiglio direttivo nelle settimane precedenti aveva eletto nuovo Cerimoniere Giuseppe De Gasperis, conosciuto in città anche come interprete di “Re Brutto ma Buono” del carnevale agognino. “Il nostro impegno futuro – ha aggiunto Panizza – sarà ora dedicato all’organizzazione del 19° compleanno della Cunsurtarija che verrà celebrato nel gennaio 2022. Ma anche quello di fare della beneficenza: durante il periodo di sosta forzata sono stati erogati contributi all’Ospedale di Borgomanero e all’Auser cittadina per sostenere l’attività del Poliambulatorio specialistico dove operano gratuitamente a favore delle fasce più deboli dellapopolazione oltre venti medici ”.
Nel corso della serata sono stati attributi alcuni diplomi di benemerenza: uno è stato consegnato a  Roberto Bernardelli che anche in veste di componente della competente Commissione Comunale ha contributo all’assegnazione al tapulone, il piatto tipico locale, della De.Co. (la denominazione comunale); l’altro attestato è stato consegnato al Comandante della Compagnia della Guardia di Finanza Francesca Dal Ponte recentemente promossa Maggiore e destinata al Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Venezia con l’incarico di Comandante della Sezione Spesa Pubblica. A Borgomanero verrà sostituita dal Tenente Nicola Melchiori. A portare i saluti dell’amministrazione comunale ai commensali il Sindaco Sergio Bossi, socio della Cunsurtarija.  Ospite della serata anche il produttore vinicolo Francesco Brigatti di Suno che ha illustrato i vini scelti in abbinamento ai piatti tipici locali. Non poteva certo mancare la torta dedicata all’evento realizzata per la circostanza dal maestro pasticcere Renato Visca

Ultimo Appuntamento con Orta Festival 2021


ORTA FESTIVAL 2021

XXI EDIZIONE

 

Ultimo appuntamento

Isola di San Giulio - Basilica

venerdì 17 settembre - ore 20.30

Guitar Recital

Emanuele Segre - chitarra

Programma

Heitor Villa-Lobos (1887-1959)

Suite populaire brésilienne

Mauro Giuliani (1781-1829)

3 Pezzi dalle “Giulianate” op. 148

Leo Brouwer (1939)

Elogio de la danza

 

Il chitarrista Emanuele Segre ha eseguito concerti a New York, Los Angeles, Boston, San Francisco, Parigi, Londra, Amsterdam, Vienna, Salisburgo, Praga, Berlino, Tel Aviv, Rio de Janeiro, Madrid, Roma, Istanbul, Varsavia, Seul, Tokyo.

Definito al suo esordio americano «a musician of immense promise» (The Washington Post), ha suonato come solista con Yuri Bashmet e i Solisti di Mosca, con la English Chamber Orchestra diretta da Salvatore Accardo, la Rotterdam Philharmonic Orchestra, i Solisti di Zagabria, la European Community Chamber Orchestra, l’Orchestra da Camera Slovacca, la Süddeutsches Kammerorchester. Ha inoltre collaborato con l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano e suonato in duo con Patrick Gallois. È stato invitato a partecipare a prestigiosi festival internazionali, quali quello di Marlboro, quello di Bratislava, quello di Bregenz, le Semaines Musicales de Tours e il Festival de Radio France et de Montpellier.

Ha vinto numerosi concorsi, tra i quali, nel 1987 a New York, l’East & West Artists Prize, che gli ha offerto il debutto alla Carnegie Recital Hall, e il Pro Musicis International Award. Nel 1989 è stato selezionato per l’International Rostrum of Young Performers dell’UNESCO.

Jean Françaix gli ha dedicato il suo Concerto per chitarra e orchestra, che Segre ha anche inciso per la casa discografica WERGO. Ha registrato anche vari altri CD per la DELOS, CLAVES, AMADEUS e altre case discografiche.


martedì, settembre 07, 2021

Un Paese a Sei Corde - Liutai in Villa Terza Edizione


“LIUTAI IN VILLA” – Terza Edizione

Ameno – Museo Tornielli – Ingresso libero e gratuito

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA per i concerti: www.unpaeseaseicorde.it – Tel. 0322.96333 – 3284732653

GREEN PASS OBBLIGATORIO per espositori e pubblico.

 

Ritorna anche nel 2021 ”Liutai in villa”, esposizione di liuteria classica e acustica di interesse nazionale giunta alla sua terza edizione,  organizzata dall’Associazione La Finestra sul Lago da un’idea di Dario Fornara, uno dei Direttori Artistici della rassegna Un Paese a Sei Corde e Fondatore e Presidente dell’Associazione Fingerstyle Life.

Liutai in Villa sta riscuotendo l’interesse da parte di alcuni importanti Liutai non solo italiani, e l’iniziativa verrà riproposta l’11 e 12 Settembre nelle sale del prestigioso Museo Tornielli di Ameno, in provincia di Novara, sulle colline adiacenti il Lago d’Orta, raggiungibile in pochi minuti dalla location.

Durante questa iniziativa dedicata alla Liuteria professionale, i maggiori produttori possono incontrarsi, confrontarsi, far provare al pubblico interessato i loro strumenti e trascorrere anche dei momenti conviviali durante le pause per il pranzo e la cena.

Si potranno provare le chitarre dei Maestri Liutai espositori che, al momento, sono i seguenti: Mirko Borghino, Gerardo Centonze, Chatelier Frères (Francia), Marco Dissegna, Lorenzo Frignani, Mario Grimaldi, Alessio e Marta Guarnieri, Luca Milani, Eugenio Naso, Annette Stephany (Germania), Carolina Venturin, Silvia Zanchi.

Programma:

L'esposizione degli strumenti sarà aperta al pubblico Sabato 11 e Domenica 12 settembre, dalle 15.00 alle 19.30 con ingresso gratuito, inoltre:

Sabato 11/9:

-ore 16.oo: incontro con i giornalisti.

-ore 17.00: Demo Schertler Acoustics Swiss Made con Dario Fornara.

-ore 21.15: concerto di Bruno Michel Abati, a cura di Savarez.

Domenica 12/9:

-ore 15.30: Demo Schertler Acoustics Swiss Made con Dario Fornara.

-ore 17.00: esibizione dei vincitori del Guitar Master Lago d’Orta.

-ore 18.30 concerto di Alex Gariazzo a cura di Schertler Group.

 

L’evento si svolge con il patrocinio del Comune di Ameno e con il supporto di Schertler Group, Savarez e G7th.

 

L’evento rispetterà tutte le norme di sicurezza e di tutela della salute previste dalla legge.

Informazioni: Associazione La Finestra sul Lago – Tel. Lidia 328 4732653 - Domenico 347 4683319

e-mail: lafinestrasullago@libero.it 



AGGIORNAMENTO - Purtroppo Luca Fiore non potrà essere presente, domenica alle 18.30 suonerà quindi Alex Gariazzo, storico chitarrista della Treves Blues Band, sempre a cura di Schertler.

Scrittori in Comune a Gozzano



venerdì, settembre 03, 2021

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

Laghi e Monti Today della Settimana



Come tutte le settimane il Distretto Turistico dei Laghi ha pubblicato il suo settimanale Today con gli appuntamenti del weekend.
Potete visionare la pubblicazione nel riquadro in alto oppure scaricarlo a questo indirizzo.

Street Food Festival a Invorio



Dal 3 al 5 Settembre - 📍 Invorio, Via Italia
✔️INGRESSO GRATUITO
⏰ ORARI:
Venerdì dalle ore 11.00 alle ore 24.00
Sabato dalle ore 11.00 alle ore 24.00
Domenica dalle ore 11.00 alle ore 23.00

giovedì, settembre 02, 2021

Davide Uccellari: Allenamenti sul Lago d'Orta per il Campione Europeo di Triathlon


Davide Uccellari
, campione italiano ed europeo di Triathlon, olimpionico nel 2012 a Londra e nel 2016 a Rio de Janeiro, con sempre ottimi risultati. E una volta all’anno viene ad allenarsi sul lago d’Orta, ospite di Andrea Alessandro Giacomini presso l’Hotel San Rocco di Orta San Giulio.
Una disciplina importante il “Triathlon Olimpico” con 1500 metri di nuoto, 40 km di bicicletta e 10 km di corsa e, in vista della sua partecipazione l’11 e il 12 settembre alla tappa della Coppa del Mondo nella Repubblica Ceca a Karlovy Vary, e il 24 e 25 al Campionato Europeo a Valencia in Spagna, Uccellari è arrivato nei giorni scorsi sul lago con Andrea Compagnoni, ex commissario tecnico della Nazionale di Triathlon, Dario Chitti, anche lui un atleta esperto, e la fisioterapista Miriam Montuori
«Grazie al supporto di Andrea Alessandro Giacomini dell’Hotel San Rocco – dice Uccellari – da circa 10 anni, a parte la pausa Covid, veniamo con alcuni ragazzi della Nazionale Italiana di Duathlon e di Triathlon per sfruttare le condizioni climatiche del lago e dei percorsi, sia di ciclismo che di nuoto in acque libere. In questi giorni la temperatura dell’acqua era ottimale e, alcune volte, abbiamo potuto nuotare senza muta».


Davide Uccellari è particolarmente soddisfatto della spiaggia privata a Pella che il Dottor Giacomini intende promuovere e adibire a camp sportivi.
«È molto interessante e mi auguro che in futuro possa ospitare sia amatori che professionisti che possono trovare, da aprile a settembre, le condizioni ottimali, si presta molto».
Durante il soggiorno degli atleti è stata presentata loro la postazione di ricarica delle biciclette elettriche con annessa la possibilità di ricaricare anche tablet, Iphone, Smartphone.
«Andrea Alessandro Giacomini ci ha mostrato la postazione di ricarica/panchina e l’ho trovata un progetto Green estremamente interessante. Noi atleti Triathlon non useremo personalmente le biciclette elettriche in quanto dobbiamo utilizzare quelle da strada, ma sarebbe utilissima per coloro che ci seguono negli allenamenti, o per l’amatore che quando partecipa alle gare si porta con sé la famiglia, o ancora per chi vuole fare triathlon ma non è allenato». 
«Si chiama “E-lounge” di Repower la panchina multifunzionale adatta a tutti gli ambienti e mostrata al campione Uccellari e ai suoi compagni durante il loro soggiorno a Orta. Dotata di 6 prese a cui collegarsi, 4 posti a sedere, 4 posti bici e illuminazione integrata – spiega Andrea Alessandro Giacomini – sul lago d’Orta sarebbe molto utile per i turisti, e non solo, vista la presenza già da qualche anno di due realtà di noleggio di bici elettriche che collaborano con la Fondazione Cavaliere del Lavoro Alberto Giacomini. Si tratta della “E-Bike Lago d’Orta” a Orta San Giulio, e della “E-rent E-bike Monte Oro” ad Ameno, alle quali faccio i miei complimenti».


Ecco dunque un’altra importante conferma, che arriva da un campione dello sport come Davide Uccellari, che la direzione dell’Hotel San Rocco, con il sostegno della Fondazione Cavaliere del Lavoro Alberto Giacomini, ha intrapreso la giusta strada per entrare in un futuro che mette a disposizione tante innovazioni per farci stare meglio, ma in modo completamente ecosostenibile.

Difendersi dall'Alto - Mostra sul Lago d'Orta


Da sabato 11 settembre fino a domenica 10 ottobre continua la mostra itinerante Difendersi dall’alto”, la grande collettiva all’aperto che porta avanti il lavoro iniziato nell’estate 2020 con “Herbarium vagans”.

Quest’anno gli artisti sono stati invitati a lavorare su castelli, fortificazioni e strutture difensive presenti in Ossola, Cusio e Canton Vallese, e le opere collocate nei centri storici dei Comuni di Orta San Giulio e Pella (NO), in Piemonte.

I disegni sono divisi in due sezioni: la prima comprende i lavori di 28 artisti e illustratori contemporanei, la seconda le riproduzioni delle opere realizzate a partire dagli anni ’50 dal padre rosminiano Luigi Arioli, grande studioso di fortificazioni locali, i cui originali realizzati in bianco e nero o acquerelli sono conservati presso il Collegio Rosmini di Domodossola.

Gli artisti contemporanei che partecipano alla mostra sono ATEZ, Enzo Bersezio, BR1, Vittorio Bustaffa, Riccardo Corciolani, Sylvie Durouvenoz, Lisa Gelli, Marco Goran Romano, Riccardo Guasco, Marco Latagliata, Lufo, Marina Marcolin, Antonio Marinoni, Virginia Mori, Erjon Nazeraj, Andrea Oberosler, Mikayel Ohanjanyan, Eleonora Perretta, Carlo Più, Alannah Robins, Antonello Ruggieri, Rustlehare, Lucio Schiavon, Flavia Sorrentino, Karl Walden, Seçil Yaylali, Metin Yergin, Loic Zanfagna.

Gli artisti sono stati chiamati a scegliere tra le tante strutture e architetture presenti sul territorio, alcune in ottimo stato di conservazione, altre abbandonate e in rovina da tempo, altre ancora completamente scomparse e tutte da immaginare. I risultati, come sempre, sono molteplici ed eterogenei, frutto di stili e modalità di approccio differenti. Un dialogo a più voci su grandi pannelli affissi all’esterno che fanno riscoprire con nuovi occhi i centri storici dei comuni coinvolti: un viaggio a ritroso nel tempo, tra passato e presente, e una modalità di fruizione che permette non solo di goderne quanto e quando si vuole, ma anche di ovviare alle criticità che oggi tutti conosciamo.


“Difendersi dall’alto”
nasce all’interno del progetto Interreg Italia-Svizzera “Di-Se – DiSegnare il territorio”, tre anni all’insegna del disegno e dell’arte a cura di Associazione Musei d’Ossola, Museumzentrum La Caverna di Naters e Associazione Asilo Bianco. Le attività di questo secondo anno di “Di-Se” hanno come focus le fortificazioni alpine. L’esposizione è sostenuta inoltre da Fondazione Comunitaria del VCO.

La mostra, come vuole la sua natura itinerante, arriverà anche a Naters in Canton Vallese, Svizzera, dopo essere stata, questa estate, in Val d’Ossola tra Vogogna e la Valle Anzasca. E il viaggio continuerà ancora: uno degli artisti, Carlo Più, realizzerà un fumetto dedicato alle mura di Domodossola che, dagli inizi del Trecento, cingono e difendono la città, poi in parte demolite per la costruzione della strada napoleonica del Sempione.

Anche quest’anno è disponibile un catalogo che raccoglie le opere in mostra e dà voce a tutti gli artisti coinvolti. Ognuno ha avuto l’occasione di raccontare l’idea che sta alla base del proprio lavoro, aprendo una possibile interpretazione a chi lo guarda. I disegni di don Luigi Arioli sono accompagnati dalle descrizioni dei luoghi rappresentati, a cura di Associazione Musei d’Ossola.

Alcune delle opere saranno inserite all’interno del catalogo di Artoteca Di-Se, il nuovo spazio lanciato ad aprile di quest’anno per promuovere il prestito domestico di opere d’arte originali – www.artotecadise.it

L’inaugurazione di “Difendersi dall’alto”, con visita guidata gratuita (prenotazione non necessaria), è in programma sabato 11 settembre alle 17 nel centro storico di Orta San Giulio (via Mazzola, davanti alla scuola), e a Pella alle 18:30 (Torre Medievale).

Il percorso del progetto Interreg “Di-Se” continua inoltre con la mostra Tracce d’acqua. Disegno e paesaggio dal lago alla risaia presso il Castello Visconteo Sforzesco di Novara dal 18 al 26 settembre, in collaborazione con Agenzia Turistica Locale della Provincia di Novara. Il percorso coinvolge artisti e illustratori che nelle loro tavole hanno raccontato il territorio novarese.

E durante la dodicesima edizione di Corto e Fieno – Festival del cinema rurale (1-2-3 ottobre 2021, Ameno, Miasino, Omegna, www.cortoefieno.it) all’interno del concorso internazionale Germogli – Di-Segnare il cinema, sezione dedicata all’animazione e ai disegni animati che quest’anno presenta 15 cortometraggi da tutto il mondo, tra cui diversi proiettati per la prima volta in Italia.


 

Per informazioni e per seguire tutte le attività, gli eventi e le iniziative di Di-Se:

www.asilobianco.it | www.amossola.it

IG Asilo Bianco | Associazione Musei d’Ossola
FB Di-Se | Asilo Bianco | Associazione Musei d’Ossola


Un Paese A Sei Corde 2021 - Concerti del Weekend


UN PAESE A SEI CORDE 2021 presenta, nell’ambito del

Guitar Master Lago d’Orta 2021:

 

ANABEL MONTESINOS

Giovedì 2 Settembre - Armeno - ore 21.00 - Ingresso gratuito

Chiesa di S. Rocco – Località Bagnalera

 

LUIGI ATTADEMO

Sabato 4 Settembre – Briona - ore 21.00- Ingresso gratuito

Castello – Via alla Rocca, 4

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA su www.unpaeseaseicorde.it – Tel. 0322.96333 – 3284732653

GREEN PASS OBBLIGATORIO

 

La rassegna itinerante UN PAESE A SEI CORDE ritorna ad Armeno per due concerti in collaborazione con il Guitar Master Lago d’Orta 2021, che si svolgerà dal 2 al 5 settembre, nella suggestiva e accogliente Casa dei Padri.

Masterclass, conferenze, due concerti e il concerto finale degli allievi faranno parte di questo percorso artistico e didattico che sarà, ancora una volta, occasione di vivere un luogo e un tempo in cui la chitarra e il suo affascinante repertorio saranno al centro.

I due concerti inseriti nel programma del Guitar Master, in collaborazione con Un Paese a Sei Corde, saranno il 2 settembre con Anabel Montesinos e il 4 settembre con Luigi Attademo, due affermati e virtuosi musicisti, dal temperamento artistico ben definito.

Anabel Montesinos eseguirà musiche di F. Sor, A. Piazzolla, J.S. Bach, M.M. Ponce, A. Lauro, B. Canonico, H. Villa-Lobos, M. Pereira.

Luigi Attademo eseguirà musiche di H. Villa Lobos, A. Barrios Mangoré, M.M. Ponce, C. Galante, A. Piazzolla, N. Jappelli, A. Ginastera.

 

Anabel Montesinos è nata in Spagna nel 1984 e ha iniziato gli studi musicali a 6 anni. Dall'età di 10 anni ha iniziato a suonare sotto la guida di Vania del Monaco e il suo debutto è avvenuto a 12 anni. Nel 1997 è entrata al Conservatorio Superiore di Musica, diplomandosi nel 2001, e successivamente ha studiato al Conservatorio di Alicante e seguito corsi di perfezionamento. E' stata la più giovane vincitrice, a 17 anni, del Concorso Internazionale “Francisco Tárrega”, ed è una figura di spicco nel panorama chitarristico mondiale. Ha vinto in oltre dieci tra i più importanti concorsi al mondo, tra cui “Michele Pittaluga” in Italia, “Julián

Arcas” in Spagna, “Raifeisenwettbewerb” in Austria, e si è esibita in concerti in tutto il mondo, debuttando alla Carnegie Hall nel 2011, suonando in concerti all’aperto, suonando per oltre quattromila persone a Berlino ed esibendosi con prestigiose orchestre.

Nel 2011 ha ricevuto il premio “Chitarra d’oro” come giovane talento e come riconoscimento alla sua attività artistica. Il suo primo CD è stato scelto come parte del programma musicale dei voli intercontinentali della British Airways. I suoi album hanno ricevuto ovunque gli onori della critica per la bellezza, freschezza e virtuosismo delle interpretazioni. Nel 2019 ha terminato una tournée di concerti dedicata alla musica dei Queen in una versione per coro, orchestra e chitarra, ovunque apprezzata con grandi ovazioni. Suona una chitarra del liutaio Steve Connor ed è Savarez Artist.



Luigi Attademo è considerato uno dei più importanti chitarristi della sua generazione. Ha iniziato la sua parabola artistica laureandosi terzo al “Concours International d’Exécution Musicale” di Ginevra del 1995. Ha registrato oltre dieci CD, tra cui monografie dedicate alle Sonate di Domenico Scarlatti, a J. S. Bach, alle opere inedite dell’Archivio Segovia e ai Quintetti di Luigi Boccherini. Come musicologo, nell’ottobre del 2002 ha curato la catalogazione dei manoscritti segoviani, rinvenendo opere sconosciute di autori come Tansman, Pahissa, Cassadò. Dedica la gran parte della sua attività alla musica da camera e a progetti monografici, tra cui la registrazione integrale delle Suites per liuto di Bach (Brilliant Classics, 2011) e l'integrale delle opere di Niccolò Paganini per chitarra sola per la prima volta suonate integralmente su una chitarra storica (Brilliant, 2013). Nel 2014 la rivista Amadeus gli ha dedicato un numero con la pubblicazione di un CD monografico su Fernando Sor. Del 2016 è il nuovo lavoro discografico “19th century music” realizzato con strumenti originali dell’Ottocento. Nel 2016 Ha tenuto a battesimo il nuovo lavoro di Alessandro Solbiati, il Concerto per chitarra e quindici strumenti, a lui dedicato. Ha suonato in tutte le più importanti capitali europee e internazionali, incluso India e USA. Nel 2017 ha curato per il Museo del Violino di Cremona una esposizione dedicata al grande liutaio Antonio Torres, suonando in concerto diversi strumenti originali di questo autore. Nel 2018 ha pubblicato il CD “A Spanish portrait” dedicato alla musica spagnola e suonato su uno strumento originale di Torres, ottenendo unanimi consensi da parte della critica e per il quale la rivista Seicorde gli ha dedicato la copertina.

Il programma completo è consultabile su www.unpaeseaseicorde.it.

Per ulteriori informazioni:  info@unpaeseaseicorde.it