mercoledì, ottobre 11, 2017

Poetry On The Lake 2017


Da uno degli affreschi sul Palazzotto di Orta, Oz Hardwick, professore di letteratura medievale all’università di Leeds Trinity, ha trovato l’ispirazione per il suo affascinante discorso sulla figura della volpe nella letteratura medievale.
Mentre Aileen Ballantyne, prof. di poesia contemporanea all’università di Edimburgo,  disquisiva sulle diverse forme  del sonetto contemporaneo.
Una cinquantina di studenti, dal British School di Milano e dal Liceo Linguistico di Gozzano, si sono uniti in gruppetti, ognuno capeggiato da un poeta inglese, per i mini workshop sulla lingua  inglese.
Dall’Iraq è arrivato Mohammed Al-Attabi per illustrare una breve storia dalla poesia araba. La poetessa e giornalist Huda Ashkanani dal Kuwait ha letto le sue composizioni in arabo, con le versioni in inglese lette da un collega. 
Da Venezia Philip Morre è arrivato per presentare le sue poesie contemporanee che trovano ispirazione dagli antichi greci.
Il poeta Jan Noble ha declamato sua lunga poesia ‘My Name is Swan’ (Mio nome e’ Cigno’) che segue il percorso del cigno attraverso Londra, incontrando tutti i problemi della Londra moderna: dall’inquinamento alla Brexit, dalla disoccupazione alla ricchezza dei ‘happy few”, mentre nell'ufficio di turismo del comune di Orta, andava in visione a ciclo continuo il filmato della poesia di 15 minuti fatto a Londra.

Al Palazzotto, in concomitanza della mostra fotografica di Giacomo Saporito, l'autore ha creato un set per ritrarre i poeti gratuitamente, un’iniziativa accolta con entusiasmo dai partecipanti..
La premiazione delle splendide fruttiere di Alessi ha avuto luogo al bellissimo nuovo albergo di Pella, CasaFantini/Laketime, in un luminoso ambiente ricco di luci, specchi e di riflessi del lago. 
La giura, capeggiata dalla poetessa nazionale britannica Carol Ann Duffy, ha premiato il giovanissimo Toby Campion, vincitore del Silver Wyvern. Altri premi a Sharon Black, Deidre Parkes, Victoria Gatehouse, Sally Douglas, Derek Sellen. Presenti anche Gillian Clarke, poeta nazionale del Galles, e Imtiaz Dharker dal Pakistan.
Infine, la tradizionale letture itinerante sul Sacro Monte, in un clima autunnale perfetto: cielo azzurro, alberi con foglie gialle e cremisi, luce dorata; reading iniziato con un omaggio alla badessa del monastero sull’isola, Anna Maria Cànopi. La sua poesia ‘Nel mio deserto’, dalla collezione ‘Mia nativa sorgente’ è stata letta in italiano e in versione inglese da Gabriel Griffin, creatrice e organizzatrice della manifestazione.
Il programma è stato reso possibile anche grazie al sostegno di Alessi e degli alberghi San Rocco, CasaFantini, Locanda di Orta, Contrada dei Monti, Olina, Aracoeli, Giardinetto, ristorante Venus, alla città di Orta e all’Unione Turistica Lago d’Orta.
 foto allegate: Toby Campion vincitore del Silver Wyvern, legge alla premiazione a CasaFantini,Pella
Finale con aperitivo sulla terrazza del Giardinetto a Pettenasco, offerte dal Presidente dell Unione Turistico Lago d'Orta Oreste Primatesta.

Nessun commento: