venerdì, settembre 03, 2021

Notizie della Settimana dal Comune di Borgomanero

Laghi e Monti Today della Settimana



Come tutte le settimane il Distretto Turistico dei Laghi ha pubblicato il suo settimanale Today con gli appuntamenti del weekend.
Potete visionare la pubblicazione nel riquadro in alto oppure scaricarlo a questo indirizzo.

Street Food Festival a Invorio



Dal 3 al 5 Settembre - 📍 Invorio, Via Italia
✔️INGRESSO GRATUITO
⏰ ORARI:
Venerdì dalle ore 11.00 alle ore 24.00
Sabato dalle ore 11.00 alle ore 24.00
Domenica dalle ore 11.00 alle ore 23.00

giovedì, settembre 02, 2021

Davide Uccellari: Allenamenti sul Lago d'Orta per il Campione Europeo di Triathlon


Davide Uccellari
, campione italiano ed europeo di Triathlon, olimpionico nel 2012 a Londra e nel 2016 a Rio de Janeiro, con sempre ottimi risultati. E una volta all’anno viene ad allenarsi sul lago d’Orta, ospite di Andrea Alessandro Giacomini presso l’Hotel San Rocco di Orta San Giulio.
Una disciplina importante il “Triathlon Olimpico” con 1500 metri di nuoto, 40 km di bicicletta e 10 km di corsa e, in vista della sua partecipazione l’11 e il 12 settembre alla tappa della Coppa del Mondo nella Repubblica Ceca a Karlovy Vary, e il 24 e 25 al Campionato Europeo a Valencia in Spagna, Uccellari è arrivato nei giorni scorsi sul lago con Andrea Compagnoni, ex commissario tecnico della Nazionale di Triathlon, Dario Chitti, anche lui un atleta esperto, e la fisioterapista Miriam Montuori
«Grazie al supporto di Andrea Alessandro Giacomini dell’Hotel San Rocco – dice Uccellari – da circa 10 anni, a parte la pausa Covid, veniamo con alcuni ragazzi della Nazionale Italiana di Duathlon e di Triathlon per sfruttare le condizioni climatiche del lago e dei percorsi, sia di ciclismo che di nuoto in acque libere. In questi giorni la temperatura dell’acqua era ottimale e, alcune volte, abbiamo potuto nuotare senza muta».


Davide Uccellari è particolarmente soddisfatto della spiaggia privata a Pella che il Dottor Giacomini intende promuovere e adibire a camp sportivi.
«Ãˆ molto interessante e mi auguro che in futuro possa ospitare sia amatori che professionisti che possono trovare, da aprile a settembre, le condizioni ottimali, si presta molto».
Durante il soggiorno degli atleti è stata presentata loro la postazione di ricarica delle biciclette elettriche con annessa la possibilità di ricaricare anche tablet, Iphone, Smartphone.
«Andrea Alessandro Giacomini ci ha mostrato la postazione di ricarica/panchina e l’ho trovata un progetto Green estremamente interessante. Noi atleti Triathlon non useremo personalmente le biciclette elettriche in quanto dobbiamo utilizzare quelle da strada, ma sarebbe utilissima per coloro che ci seguono negli allenamenti, o per l’amatore che quando partecipa alle gare si porta con sé la famiglia, o ancora per chi vuole fare triathlon ma non è allenato». 
«Si chiama “E-lounge” di Repower la panchina multifunzionale adatta a tutti gli ambienti e mostrata al campione Uccellari e ai suoi compagni durante il loro soggiorno a Orta. Dotata di 6 prese a cui collegarsi, 4 posti a sedere, 4 posti bici e illuminazione integrata – spiega Andrea Alessandro Giacomini – sul lago d’Orta sarebbe molto utile per i turisti, e non solo, vista la presenza già da qualche anno di due realtà di noleggio di bici elettriche che collaborano con la Fondazione Cavaliere del Lavoro Alberto Giacomini. Si tratta della “E-Bike Lago d’Orta” a Orta San Giulio, e della “E-rent E-bike Monte Oro” ad Ameno, alle quali faccio i miei complimenti».


Ecco dunque un’altra importante conferma, che arriva da un campione dello sport come Davide Uccellari, che la direzione dell’Hotel San Rocco, con il sostegno della Fondazione Cavaliere del Lavoro Alberto Giacomini, ha intrapreso la giusta strada per entrare in un futuro che mette a disposizione tante innovazioni per farci stare meglio, ma in modo completamente ecosostenibile.

Difendersi dall'Alto - Mostra sul Lago d'Orta


Da sabato 11 settembre fino a domenica 10 ottobre continua la mostra itinerante Difendersi dall’alto”, la grande collettiva all’aperto che porta avanti il lavoro iniziato nell’estate 2020 con “Herbarium vagans”.

Quest’anno gli artisti sono stati invitati a lavorare su castelli, fortificazioni e strutture difensive presenti in Ossola, Cusio e Canton Vallese, e le opere collocate nei centri storici dei Comuni di Orta San Giulio e Pella (NO), in Piemonte.

I disegni sono divisi in due sezioni: la prima comprende i lavori di 28 artisti e illustratori contemporanei, la seconda le riproduzioni delle opere realizzate a partire dagli anni ’50 dal padre rosminiano Luigi Arioli, grande studioso di fortificazioni locali, i cui originali realizzati in bianco e nero o acquerelli sono conservati presso il Collegio Rosmini di Domodossola.

Gli artisti contemporanei che partecipano alla mostra sono ATEZ, Enzo Bersezio, BR1, Vittorio Bustaffa, Riccardo Corciolani, Sylvie Durouvenoz, Lisa Gelli, Marco Goran Romano, Riccardo Guasco, Marco Latagliata, Lufo, Marina Marcolin, Antonio Marinoni, Virginia Mori, Erjon Nazeraj, Andrea Oberosler, Mikayel Ohanjanyan, Eleonora Perretta, Carlo Più, Alannah Robins, Antonello Ruggieri, Rustlehare, Lucio Schiavon, Flavia Sorrentino, Karl Walden, Seçil Yaylali, Metin Yergin, Loic Zanfagna.

Gli artisti sono stati chiamati a scegliere tra le tante strutture e architetture presenti sul territorio, alcune in ottimo stato di conservazione, altre abbandonate e in rovina da tempo, altre ancora completamente scomparse e tutte da immaginare. I risultati, come sempre, sono molteplici ed eterogenei, frutto di stili e modalità di approccio differenti. Un dialogo a più voci su grandi pannelli affissi all’esterno che fanno riscoprire con nuovi occhi i centri storici dei comuni coinvolti: un viaggio a ritroso nel tempo, tra passato e presente, e una modalità di fruizione che permette non solo di goderne quanto e quando si vuole, ma anche di ovviare alle criticità che oggi tutti conosciamo.


“Difendersi dall’alto”
nasce all’interno del progetto Interreg Italia-Svizzera “Di-Se – DiSegnare il territorio”, tre anni all’insegna del disegno e dell’arte a cura di Associazione Musei d’Ossola, Museumzentrum La Caverna di Naters e Associazione Asilo Bianco. Le attività di questo secondo anno di “Di-Se” hanno come focus le fortificazioni alpine. L’esposizione è sostenuta inoltre da Fondazione Comunitaria del VCO.

La mostra, come vuole la sua natura itinerante, arriverà anche a Naters in Canton Vallese, Svizzera, dopo essere stata, questa estate, in Val d’Ossola tra Vogogna e la Valle Anzasca. E il viaggio continuerà ancora: uno degli artisti, Carlo Più, realizzerà un fumetto dedicato alle mura di Domodossola che, dagli inizi del Trecento, cingono e difendono la città, poi in parte demolite per la costruzione della strada napoleonica del Sempione.

Anche quest’anno è disponibile un catalogo che raccoglie le opere in mostra e dà voce a tutti gli artisti coinvolti. Ognuno ha avuto l’occasione di raccontare l’idea che sta alla base del proprio lavoro, aprendo una possibile interpretazione a chi lo guarda. I disegni di don Luigi Arioli sono accompagnati dalle descrizioni dei luoghi rappresentati, a cura di Associazione Musei d’Ossola.

Alcune delle opere saranno inserite all’interno del catalogo di Artoteca Di-Se, il nuovo spazio lanciato ad aprile di quest’anno per promuovere il prestito domestico di opere d’arte originali – www.artotecadise.it

L’inaugurazione di “Difendersi dall’alto”, con visita guidata gratuita (prenotazione non necessaria), è in programma sabato 11 settembre alle 17 nel centro storico di Orta San Giulio (via Mazzola, davanti alla scuola), e a Pella alle 18:30 (Torre Medievale).

Il percorso del progetto Interreg “Di-Se” continua inoltre con la mostra Tracce d’acqua. Disegno e paesaggio dal lago alla risaia presso il Castello Visconteo Sforzesco di Novara dal 18 al 26 settembre, in collaborazione con Agenzia Turistica Locale della Provincia di Novara. Il percorso coinvolge artisti e illustratori che nelle loro tavole hanno raccontato il territorio novarese.

E durante la dodicesima edizione di Corto e Fieno – Festival del cinema rurale (1-2-3 ottobre 2021, Ameno, Miasino, Omegna, www.cortoefieno.it) all’interno del concorso internazionale Germogli – Di-Segnare il cinema, sezione dedicata all’animazione e ai disegni animati che quest’anno presenta 15 cortometraggi da tutto il mondo, tra cui diversi proiettati per la prima volta in Italia.


 

Per informazioni e per seguire tutte le attività, gli eventi e le iniziative di Di-Se:

www.asilobianco.it | www.amossola.it

IG Asilo Bianco | Associazione Musei d’Ossola
FB Di-Se | Asilo Bianco | Associazione Musei d’Ossola


Un Paese A Sei Corde 2021 - Concerti del Weekend


UN PAESE A SEI CORDE 2021 presenta, nell’ambito del

Guitar Master Lago d’Orta 2021:

 

ANABEL MONTESINOS

Giovedì 2 Settembre - Armeno - ore 21.00 - Ingresso gratuito

Chiesa di S. Rocco – Località Bagnalera

 

LUIGI ATTADEMO

Sabato 4 Settembre – Briona - ore 21.00- Ingresso gratuito

Castello – Via alla Rocca, 4

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA su www.unpaeseaseicorde.it – Tel. 0322.96333 – 3284732653

GREEN PASS OBBLIGATORIO

 

La rassegna itinerante UN PAESE A SEI CORDE ritorna ad Armeno per due concerti in collaborazione con il Guitar Master Lago d’Orta 2021, che si svolgerà dal 2 al 5 settembre, nella suggestiva e accogliente Casa dei Padri.

Masterclass, conferenze, due concerti e il concerto finale degli allievi faranno parte di questo percorso artistico e didattico che sarà, ancora una volta, occasione di vivere un luogo e un tempo in cui la chitarra e il suo affascinante repertorio saranno al centro.

I due concerti inseriti nel programma del Guitar Master, in collaborazione con Un Paese a Sei Corde, saranno il 2 settembre con Anabel Montesinos e il 4 settembre con Luigi Attademo, due affermati e virtuosi musicisti, dal temperamento artistico ben definito.

Anabel Montesinos eseguirà musiche di F. Sor, A. Piazzolla, J.S. Bach, M.M. Ponce, A. Lauro, B. Canonico, H. Villa-Lobos, M. Pereira.

Luigi Attademo eseguirà musiche di H. Villa Lobos, A. Barrios Mangoré, M.M. Ponce, C. Galante, A. Piazzolla, N. Jappelli, A. Ginastera.

 

Anabel Montesinos è nata in Spagna nel 1984 e ha iniziato gli studi musicali a 6 anni. Dall'età di 10 anni ha iniziato a suonare sotto la guida di Vania del Monaco e il suo debutto è avvenuto a 12 anni. Nel 1997 è entrata al Conservatorio Superiore di Musica, diplomandosi nel 2001, e successivamente ha studiato al Conservatorio di Alicante e seguito corsi di perfezionamento. E' stata la più giovane vincitrice, a 17 anni, del Concorso Internazionale “Francisco Tárrega”, ed è una figura di spicco nel panorama chitarristico mondiale. Ha vinto in oltre dieci tra i più importanti concorsi al mondo, tra cui “Michele Pittaluga” in Italia, “Julián

Arcas” in Spagna, “Raifeisenwettbewerb” in Austria, e si è esibita in concerti in tutto il mondo, debuttando alla Carnegie Hall nel 2011, suonando in concerti all’aperto, suonando per oltre quattromila persone a Berlino ed esibendosi con prestigiose orchestre.

Nel 2011 ha ricevuto il premio “Chitarra d’oro” come giovane talento e come riconoscimento alla sua attività artistica. Il suo primo CD è stato scelto come parte del programma musicale dei voli intercontinentali della British Airways. I suoi album hanno ricevuto ovunque gli onori della critica per la bellezza, freschezza e virtuosismo delle interpretazioni. Nel 2019 ha terminato una tournée di concerti dedicata alla musica dei Queen in una versione per coro, orchestra e chitarra, ovunque apprezzata con grandi ovazioni. Suona una chitarra del liutaio Steve Connor ed è Savarez Artist.



Luigi Attademo è considerato uno dei più importanti chitarristi della sua generazione. Ha iniziato la sua parabola artistica laureandosi terzo al “Concours International d’Exécution Musicale” di Ginevra del 1995. Ha registrato oltre dieci CD, tra cui monografie dedicate alle Sonate di Domenico Scarlatti, a J. S. Bach, alle opere inedite dell’Archivio Segovia e ai Quintetti di Luigi Boccherini. Come musicologo, nell’ottobre del 2002 ha curato la catalogazione dei manoscritti segoviani, rinvenendo opere sconosciute di autori come Tansman, Pahissa, Cassadò. Dedica la gran parte della sua attività alla musica da camera e a progetti monografici, tra cui la registrazione integrale delle Suites per liuto di Bach (Brilliant Classics, 2011) e l'integrale delle opere di Niccolò Paganini per chitarra sola per la prima volta suonate integralmente su una chitarra storica (Brilliant, 2013). Nel 2014 la rivista Amadeus gli ha dedicato un numero con la pubblicazione di un CD monografico su Fernando Sor. Del 2016 è il nuovo lavoro discografico “19th century music” realizzato con strumenti originali dell’Ottocento. Nel 2016 Ha tenuto a battesimo il nuovo lavoro di Alessandro Solbiati, il Concerto per chitarra e quindici strumenti, a lui dedicato. Ha suonato in tutte le più importanti capitali europee e internazionali, incluso India e USA. Nel 2017 ha curato per il Museo del Violino di Cremona una esposizione dedicata al grande liutaio Antonio Torres, suonando in concerto diversi strumenti originali di questo autore. Nel 2018 ha pubblicato il CD “A Spanish portrait” dedicato alla musica spagnola e suonato su uno strumento originale di Torres, ottenendo unanimi consensi da parte della critica e per il quale la rivista Seicorde gli ha dedicato la copertina.

Il programma completo è consultabile su www.unpaeseaseicorde.it.

Per ulteriori informazioni:  info@unpaeseaseicorde.it