sabato, maggio 02, 2015

Appuntamenti a Borgomanero Maggio 2015

venerdì, maggio 01, 2015

News Letter della Fondazione A. Marazza di Borgomanero

Max Blardone all'Istituto Auxologico Italiano di Verbania


Una delle eredità di Expo, com’è stato rimarcato in questi giorni a livello internazionale, sarà anche quella di agire contro gli sprechi alimentari e quindi l’obesità. Oltre 2 miliardi di persone nel mondo sono affette da obesità.
Nonostante tutte le campagne di informazione e di prevenzione, anche attraverso i medici specialisti, le stime nazionali confermano da diversi anni livelli preoccupanti di eccessi di peso nei bambini e nei ragazzi italiani: oltre il 20% di bambini e ragazzi sovrappeso e circa 10% affetti da obesità. Con differenze regionali piuttosto marcate.
Assieme ai fattori di predisposizione familiare, genetica, un ruolo importante, soprattutto negli anni della crescita, lo giocano i mai abbastanza ribaditi “stili di vita”. Una corretta alimentazione associata ad una adeguata attività fisica sono fattori indispensabili per crescere sani. In particolare nei bambini e nei ragazzi, anche in presenza di predisposizione familiare, gli stili di vita, purché seguiti e indirizzati dai medici specialisti, possono fare davvero molto per prevenire e curare l’obesità e, a maggior ragione, il sovrappeso. Importante aggiungere che sovrappeso e obesità, anche nei bambini e nei ragazzi, non sono semplicemente una questione estetica, ma condizioni alle quali porre rimedio per non andare incontro a conseguenze peggiori.
Come ad esempio il diabete e tutta una serie di affezioni metaboliche che predispongono in seguito l’organismo ad avere conseguenze anche in età adolescenziale ed adulta. Età nelle quali sarà più difficile porre rimedio.
Ecco perché l’Istituto Auxologico di Verbania e Piancavallo, da sempre impegnato nella cura del sovrappeso e dell’obesità sia nei bambini e nei ragazzi che negli adulti, promuove da tempo, soprattutto attraverso Alessandro Sartorio, primario dell’Ospedale San Giuseppe di Piancavallo, una serie di iniziative proprio per favorire la sana crescita delle giovani generazioni. Da qui una tavola rotonda su “I corretti stili di vita per crescere sani” che si è svolta all’Auxologico di Piancavallo tra Alessandro Sartorio, Max Blardone, atleta nazionale di sci alpino e Ambassador EXPO Milano 2015, Enrico Molinari, Professore di Psicologia Clinica dell’Università Cattolica di Milano e responsabile del Servizio di Psicologia Clinica dell’Auxologico di Piancavallo, Palmina Trovato, Scuola in Ospedale, IC Alto Verbano.

Les Jeunes Chanteurs De Coulommiers a Bolzano Novarese


Dopo una prima tounée in maggio dell’anno scorso che ha avuto un particolare successo, «Les Jeunes Chanteurs de Coulommiers» tornano in Lombardia e in Piemonte per una nuova serie di concerti:

30 aprile - 20.45 - Teatro di Cairate
1° maggio - 16.45 - Chiesa di Bolzano Novarese
2 maggio - 17.00 - Palazzina Liberty di Milano
3 maggio - 16.00 - Abbazia Mirasole di Opera

Il coro interpreterà un programma di musica varia, di origini ed epoche diverse.
Questo coro esiste da 14 anni ed é composto da un centinaio di allievi della scuola media Hippolyte Remy di Coulommiers (Francia) che hanno scelto di praticare il canto in corale 3 ore ogni settimana. Gli allievi hanno dagli 11 ai 16 anni.
Il coro «Les Jeunes Chanteurs de Coulommiers» ha fatto molte tournée attraverso l’Europa: Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Romania….
Accompagna il coro una giovane pianista di talento, allieva del Conservatorio Nazionale Superiore di Musica di Parigi e del Polo d’Eccellenza del Conservatorio de Boulogne-Billancourt.
Ingresso libero.